Connect with us
Pubblicità

Trento

Lavori pubblici, 2019 in linea con l’anno precedente. Previsti 130 milioni di investimenti

Pubblicato

-

La giunta replica alle notizie riferite da un quotidiano locale relativamente ad un calo dei lavori pubblici nel 2019 precisando alcune cose.

Innanzitutto, è evidente che il consuntivo deve essere fatto a fine anno, in quanto le aggiudicazioni risentono di tempistiche diverse tra loro, dovute ai tempi delle procedure di appalto.

In generale, la riduzione segnalata nei primi 7 mesi del 2019, pari al 25% rispetto al 2018, risente degli importi inferiori delle aggiudicazioni: nel 2018 il bando di maggiori dimensioni (la Loppio-Busa, comprensivo della bonifica della Maza ) è stato aggiudicato per un totale di 82 milioni.

Pubblicità
Pubblicità

Anche la variante di Cles è stata aggiudicata nel 2018, per 38 milioni.

Nel 2019, invece, verranno aggiudicati fra gli altri il polo congressuale (25 milioni), il Palasport e il Palafiere di Riva (altri 25 milioni).

A questi si sommano il liceo Maffei, sempre da Riva del Garda, e la Meccatronica di Rovereto.

Complessivamente nei prossimi APAC potrà aggiudicare appalti per almeno 80 milioni di Euro.

Pubblicità
Pubblicità

A questi si sommeranno entro la fine dell’anno altri 40 milioni circa di appalti “minori” assegnati agli enti locali con l’assestamento di Bilancio.

Di conseguenza, entro la fine dell’anno, gli appalti provinciali si allineeranno alle cifre del 2018.

Va evidenziato peraltro che è concettualmente sbagliato raffrontare annate diverse sulla base delle pure cifre, e che in ogni caso non si può parlare sic et simpliciter di somme “perse”.

La messa a gara in una certa annata di opere importanti e molto attese (in futuro ad esempio il Not) necessariamente comporta delle discontinuità rispetto alle annate precedenti.

Ciò vale anche per tutti gli stanziamenti effettuati dalla Provincia dopo la tempesta Vaia, essenzialmente sempre per opere pubbliche.

In tutto è prevista nel 2019 una spesa di 130 milioni di euro (di cui almeno 60 ancora da conteggiare e quindi non risultanti dalle stime fatte fino ad oggi).

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Rissa fra stranieri in piazza della Mostra, marocchino sfregiato al volto. Denunciato un 38 enne tunisino

Pubblicato

-

Ieri sera 21 ottobre le Volanti hanno denunciato in stato di libertà un cittadino tunisino per il reato di lesioni aggravate.

Verso le 22.00 gli equipaggi si sono portati in Piazza Mostra perché era stato segnalato un soggetto ferito al volto da un aggressore nel frattempo allontanatosi.

Gli agenti prendevano immediatamente contatti con la persona offesa, un marocchino di 25 anni che presentava diverse ferite al volto oltre ad avere evidenti tracce di sangue sugli indumenti.

Pubblicità
Pubblicità

Costui riferiva che poco prima, all’interno di un locale di Piazza Mostra, era stato provocato verbalmente da un tunisino di 38 anni di sua conoscenza che successivamente è passato alle vie di fatto aggredendolo fisicamente all’esterno del locale stesso con una bottiglia di vetro provocandogli diverse ferite al volto.

Sulla base delle indicazioni fornite dalla vittima gli agenti sono riusciti a rintracciare il presunto aggressore nei pressi di Piazza Santa Maria Maggiore.

Questi, già con precedenti di polizia, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di lesioni aggravate.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Il casello autostradale Trento centro rimane chiuso.

Pubblicato

-

Nello spazio dedicato quest’oggi alle Question Time in Consiglio provinciale il consigliere De Godenz è tornato sulla questione viabilità nella zona a nord di Trento, seguita da sempre e già affrontata in interrogazioni precedenti.

“E’ risaputo che dal 1 novembre il percorso sulla tratta autostradale da Trento Nord a Trento Sud, nei giorni feriali, nelle fasce orarie 6-9 e 17-20, sarà gratuito per decongestionare il traffico in tangenziale nell’orario di punta a causa dei lavori di realizzazione della nuova rotatoria di Campotrentino.” ha spiegato De Godenz introducendo il suo quesito “Riprendendo anche l’interrogazione presentata dal sottoscritto lo scorso giugno nella quale, tra l’altro, si chiedeva la possibilità di una riapertura in uscita del casello di Trento Centro per tutta la durata dei lavori per semplificare la vita ai tanti pendolari che ogni giorno subiscono disagi e ritardi a causa della formazione di code dovute ai lavori si interroga l’assessore competente per sapere se sia stata valutata l’ipotesi di riapertura in uscita del casello di Trento Centro per tutta la durata dei lavori di realizzazione della nuova rotatoria di Campotrentino al fine di favorire quegli utenti che ogni giorno devono compiere la tratta Trento centro – Trento nord in entrambi i sensi per recarsi al lavoro.”

Nel rispondere al consigliere, il Presidente Fugatti ha spiegato “il casello di Centro Trento in uscita è chiuso da anni al fine di sgravare il traffico sulla rotatoria di Via Berlino e non è legato ai lavori in corso, pertanto è da escludersi una riapertura temporanea dello stesso. Inoltre Provincia e A22 stanno stipulando un accordo per rendere gratuito per i pendolari il tratto di autostrada tra Trento Nord e Trento Sud (dal primo novembre per un anno, nei giorni feriali e nelle fasce orari 6 – 9 e 17 – 20 ). In ultimo, al fine di risolvere i problemi dei flussi di traffico sono allo studio miglioramenti dello svincolo verso la rotatoria di Via Berlino e verso la città di Trento.”

Pubblicità
Pubblicità

Nella replica il cons. De Godenz, dopo aver ringraziato Fugatti, ha però nuovamente evidenziato la necessità di andare il più possibile incontro alle esigenze di tutti colori i quali devono transitare tra Trento Nord e Trento Sud E’responsabilità di chi come noi si occupa della cosa pubblica, pensare e trovare soluzioni per le nostre concittadine e i nostri concittadini. Questo della viabilità e del traffico verso il nostro capoluogo è un problema quotidiano molto sentito e che necessita soluzioni. Non ha senso, a mio avviso, che chi viene, per fare un esempio, da Ora o da S.Michele debba raggiungere Trento Sud, uscire lì e intasare quel tratto di strada verso Trento Centro. La mia proposta andava nella direzione di provare in ogni modo a risolvere le problematiche di traffico e non riaprire Trento Centro, almeno per la durata dei lavori di sistemazione a Campotrentino, non lo renderà possibile. Spero davvero che quanto ho suggerito venga tenuto in debita considerazione. Da parte mia continuerò certamente a seguire la vicenda perché la risposta che ho appena ricevuto non è stata soddisfacente” ha concluso il consigliere UpT

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Trentino Clima 2019: scatta il conto alla rovescia

Pubblicato

-

Si scaldano i motori per Trentino Clima 2019, grande manifestazione legata alla Conferenza annuale della Società Italiana per le Scienze del Clima (SISC), che Trento avrà l’onore di ospitare dal 23 al 25 ottobre, e che vedrà protagonisti gli scienziati del clima italiani e internazionali.

Da un lato, dunque, l’evento scientifico, dall’altro una fitta serie di manifestazioni – conferenze, spettacolo, workshop – aperti a tutta la popolazione.

In particolare, le prime due giornate della Conferenza saranno dedicate principalmente agli interventi di approfondimento di carattere scientifico (a iscrizione). Dal 24 al 26 ottobre saranno realizzati anche degli eventi aperti al pubblico che coinvolgeranno in particolare gli studenti e gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie, il mondo dell’informazione e gli amministratori pubblici.

Pubblicità
Pubblicità

In agenda incontri con gli scienziati del clima ma anche con protagonisti della divulgazione come Licia Colò e Luca Mercalli, e un evento formativo rivolto ai giornalisti sul tema della comunicazione del rischio ambientale.

Ad un anno dagli eventi meteorologici legati alla tempesta Vaia, si terrà a Trento, dal 23 al 25 ottobre, Trentino Clima 2019.
Ecco gli eventi principali:

22 ottobre ore 20.30 – CONFERENZA PUBBLICA
Lo stato dell’acqua. Presentazione dell’Atlante geopolitico dell’acqua.   TRENTO, Sala Conferenze della Fondazione Caritro

24 ottobre ore 20.30 – CONFERENZA PUBBLICA
Human change. Siamo davvero consapevoli delle conseguenze dei cambiamenti climatici?   TRENTO, MUSE – Museo delle Scienze

Pubblicità
Pubblicità

25 ottobre ore 10-13 – CONFERENZA SISC (SIDE EVENT)
Comunicare il rischio ambientale: i media, il clima, gli eventi estremi.   TRENTO, Consorzio dei Comuni – Sala De Gasperi

25 ottobre ore 10-13 – CONFERENZA SISC (SIDE EVENT)
I servizi climatici per la riduzione dei rischi da eventi estremi.   TRENTO, Palazzo della Provincia – Sala Belli

25 ottobre 10.00 – 18.00 – GIORNATA STUDIO E FORMAZIONE
Gli scienziati del clima al MUSE.   TRENTO, MUSE – Museo delle Scienze

25 ottobre 15.00 – 17.30 – CONFERENZA SISC (SIDE EVENT)
Cambiamento climatico e paesaggio delle Dolomiti.   TRENTO, Consorzio dei Comuni – Sala De Gasperi

25 ottobre 15.30 – 17.30 – CONFERENZA SISC (SIDE EVENT)
Dall’Amazzonia alla Siberia: l’impatto degli incendi nel clima che cambia.   TRENTO, Sala Conferenze del MUSE – Museo di Scienze

25 ottobre 20.30 – SPETTACOLO TEATRALE
“Non è mai troppo tardi”. STORIE DI PALCO, DI BICI E DI VITA   di Paolo Franceschini. TRENTO, MUSE – Museo delle Scienze

26 ottobre 20.30 – CONFERENZA PUBBLICA
Cambiamenti climatici: l’urgenza di agire   – Incontro con il climatologo Luca Mercalli, COMANO TERME, Centro Congressi Terme di Comano

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza