Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Nuova SMR Srl di Rovereto, si poteva avere più coraggio – di Paolo Farinati

Pubblicato

-

Il 6 agosto scorso è stata costituita innanzi al Notaio Poma di Rovereto e alla presenza del Sindaco Francesco Valduga, la nuova SMR Srl “in house”, ovvero Società Multiservizi Rovereto Srl, che va a sostituire la storica AMR di Rovereto costituita nel lontano maggio 1999 al posto dell’Azienda Farmaceutica Municipalizzata, fondata a sua volta nel 1968 per gestire le farmacie comunali in città.

E’ l’egregio risultato finale di un lavoro durato più anni e conseguente al necessario voto favorevole del Consiglio comunale di Rovereto del 24 luglio.

E’ certamente un passo importante per lo sviluppo futuro della Società, ma ritengo nasconda pure un’occasione storica più coraggiosa e lungimirante.

PubblicitàPubblicità

Il tema di AMR fu affrontato anche nella legislatura 2005/10, individuando da subito per i servizi gestiti dall’Azienda, più o meno i medesimi di oggi ( farmacie, parcheggi, palestre e sale, cimiteri ), un potenziale ampliamento territoriale assai significativo.

Per il settore delle farmacie fu sottoscritto dall’allora Sindaco Guglielmo Valduga un protocollo d’intesa con quello di Trento Alberto Pacher. Tale accordo prevedeva sinergie importanti, in particolare nella qualità del servizio ( Carta dei Servizi al Cittadino ) e negli acquisti dei farmaci e dei prodotti complementari.

Pubblicità
Pubblicità

Verificati i risultati positivi si era giunti pure ad ipotizzare un possibile percorso di fusione di tutte le farmacie facenti capo a Trento e Rovereto, andando così a garantire un servizio pubblico importante ad un bacino di oltre 200 mila abitanti della provincia. Ma la legislatura comunale finì e il tempo, pertanto, non fu sufficiente.

Stesso percorso fu individuato per il servizio della sosta e della mobilità cittadina in genere.

Pubblicità
Pubblicità

Trento e Rovereto potevano unire i loro due soggetti gestori e proporsi anche ad altri Comuni della Vallagarina e dell’Alto Garda. Avendo le stesse tariffe, le stesse formule di abbonamento e altre possibili sinergie.

Questi due progetti, resi fattibili attraverso due nuove società, idealmente SpA, avrebbero dato ampie garanzie occupazionali e un sicuro sviluppo economico e finanziario.

Aggiungo, che non vedo particolarmente del tutto felice l’aver scelto per la nuova SMR la forma giuridica della Srl.

Tale forma può dare qualche risparmio finanziario di gestione, ma ritengo convintamente che la forma della Spa sarebbe stata più chiara e trasparente per tutti i Soci, soprattutto quelli futuri.

Ed essendo tutti Soci pubblici, ai Comuni non sarebbe stata privata la possibilità di affidare la gestione dei vari servizi con conferimento diretto, ovvero senza gara.

Ultimo aspetto, non certo banale e secondario, l’aver mantenuto nella denominazione della nuova Società il nome Rovereto.

Denota poca percezione di quello che chiamiamo il “mal di campanile”, che esiste eccome, e poca visione di prospettiva in un’ottica territoriale.

Ricordo che tra il 1992 e il 1993, quale membro del CdA dell’allora ASM Rovereto, in presenza dei primi Decreti ministeriali che stimolavano la “privatizzazione” dei servizi pubblici a valenza economica (Decreto “Bersani” e Decreto “Letta”), visitai tutti i Consigli comunali della Vallagarina per spiegare loro la trasformazione di quella nostra storica Azienda Municipalizzata cittadina in Spa.

Cercando, nel contempo, di illustrare i vantaggi che avrebbero avuto i vari Comuni ad entrare quali Soci fin dalla costituzione della Società stessa come Spa. Fu per me un’esperienza molto positiva e di grande valore civile e politico.

Nacque la nuova ASM SpA, con Soci, oltre al Comune di Rovereto, convintamente anche altri Comuni lagarini. Da lì a pochi anni si costituì la Trentino Servizi SpA, con Socio anche il Comune di Trento, il quale conferì la sua SIT SpA. Questo per significare che anche il nome di una nuova Società ha la sua importanza, spesso decisiva per avere il consenso di altri Soci e garantire così nuovo sviluppo alla stessa.

Pertanto, in conclusione, ritengo positivo il passo fatto per AMR verso la nuova SMR Srl ”in house”, ma certamente si poteva avere più coraggio e più visione di medio e lungo termine. Coinvolgendo in una nuova SpA, già dalla costituzione, alcuni Comuni vicini e magari pure quelli di Trento ( per farmacie e per la mobilità ) e Arco e Riva del Garda ( per la mobilità ).

Il futuro ci farà capire certamente di più.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Lega Avio verso l’accordo con la civica di Centro Destra

Pubblicato

-

«Confermiamo la volontà di continuare ad amministrare Avio con una coalizione di Centrodestra» 

Così il direttivo della Lega di Avio al termine di una riunione che ha decretato la volontà di continuare il percorso civico di centrodestra per quanto riguarda il Comune aviense anche per la prossima legislatura.

«Una continuazione di percorso che richiede però un chiaro cambio di passo fermo restando che la Lega non ha mai chiesto posizioni e poltrone e questo in parte ha consentito ad altri di occuparle, senza spirito di condivisione politica, spazi che in linea di principio avrebbero potuto meglio esprimere i bisogni dei cittadini»spiegano i vertici leghisti di Avio.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Alvise Salvetti – il nuovo responsabile della sezione – si tratta nei fatti di una situazione ormai consolidata e che deve rispondere a quella richiesta – espressa in varie occasioni dai cittadini del comune stesso – di avere un Sindaco espressione della Lega per la prossima legislatura nel solco della continuità della coalizione civica di centrodestra.

Da poco presso la sezione della Lega di Avio, il Comune di residenza del presidente della giunta provinciale Maurizio Fugatti è avvenuto il cambio della guardia ai vertici. Alessandro Vaona, dopo due mandati ha passato la mano ad Alvise Salvetti, un leghista di lunga data di storica provenienza autonomista.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Domenica 1 dicembre alle Damiano Chiesa la gara “Kung Fu Ala cup”

Pubblicato

-

Domenica 1 dicembre 2019 presso la palestra delle scuole medie “Damiano Chiesa” si svolgerà la 2^ gara sociale denominata “Kung Fu Ala cup”.

Kung Fu – Ala è un’Associazione Sportiva Dilettantistica che si occupa della patica delle Arti Marziale Vietnamite e offre corsi a bambini, ragazzi e adulti.

E’ nata nel 2010 stabilendosi nel territorio di Serravalle e raccogliendo iscritti anche nelle zone circostanti quali Ala, Avio, Marco, Chizzola e Santa Margherita.

Pubblicità
Pubblicità

Da quest’anno offriamo corsi anche nelle zone di Villa Lagarina, Nogaredo e Pomarolo.

Attualmente la scuola può contare 65 atleti praticanti divisi tra le varie fasce di età.

Pubblicità
Pubblicità

La gara che si svolgerà domenica 1/12 è rivolta a tutti gli atleti minorenni dai 6 ai 17 anni e prevede 3 tipologie di competizione:

  • Il combattimento
  • Le forme tradizionali a mani nude
  • Il percorso del piccolo guerriero

Durante la competizione verrà eseguita anche un’esibizione da parte dell’equipe dimostrativa di Kung Fu – Ala per intrattenere il pubblico e mostrare ad atleti e parenti tutte le sfumature di questa Arte Marziale.

Pubblicità
Pubblicità

Alla gara dello scorso anno hanno partecipato una quarantina di atleti e la manifestazione si è svolta nel migliore dei modi ottenendo riscontri positivi che hanno spinto l’Associazione a ripeterla anche in questa stagione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Si riparte a Mori con la stagione teatrale

Pubblicato

-

Comincia venerdì prossimo, 22 novembre alle 20.45, con lo spettacolo “Alle 5 da me” che vede protagonisti Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, la stagione di prosa del Teatro sociale Gustavo Modena di Mori.

Gli abbonamenti sottoscritti sono 122: quota mai raggiunta prima, e da questa settimana è possibile acquistare anche i biglietti singoli, agli sportelli delle Casse rurali oppure direttamente al botteghino del teatro, la sera dello spettacolo, a partire dalle ore 20.

L’assessore comunale alla cultura Filippo Mura, soddisfatto per l’ottima riuscita della prevendita, augura a tutti di godersi lo spettacolo e l’intera stagione.

PubblicitàPubblicità

Alle 5 da me è presentata da a.ArtistiAssociati – Synergie Teatrali ed è una commedia di Pierre Chesnot con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, per la regia di Stefano Artissunch.

Commedia esilarante, racconta i disastrosi incontri sentimentali di un uomo in cerca di stabilità affettiva e di una donna alla ricerca spasmodica di un essere di sesso opposto che le possa garantire una procreazione senza l’uso di provette! Protagonisti cinque donne che corteggiano un uomo e cinque uomini che corteggiano una donna.

Pubblicità
Pubblicità

Come spesso capita nella vita, quando si vuol incontrare qualcuno alla svelta, si diventa poco selettivi, così, i due protagonisti finiscono per trovarsi ad accogliere in casa personaggi davvero singolari e a tratti paradossali, attraversando un vero e proprio percorso a ostacoli che li porterà a cimentarsi con grande maestria nelle più svariate interpretazioni e dimostrando ognuno le proprie straordinarie capacità attoriali.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza