Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ville d’Anaunia: le caserme dei Vigili del Fuoco saranno ammodernate

Pubblicato

-

Le tre caserme dei Vigili del Fuoco volontari di Nanno, Tassullo e Tuenno saranno interessate da lavori di ammodernamento. Il Consiglio comunale ha approvato anche l’assestamento di bilancio, mentre sono state bocciate le due opposizioni alla bonifica del Comitato bosco.

È questo, in sintesi, ciò che è emerso durante il Consiglio comunale di Ville d’Anaunia, che si è aperto con il ricordo del professor Renzo Leonardi, scienziato e fisico di livello mondiale che in Trentino è conosciuto in particolare per la nascita di protonterapia. La figura del docente universitario è stata ricordata dal presidente dell’aula Giuseppe Mendini, oltre che dal sindaco Francesco Facinelli e dall’assessore alla cultura Maria Teresa Giuriato, che ha sottolineato come sia importante ricordare le figure che hanno dato lustro alla comunità, in particolare per i più giovani.

OPPOSIZIONI ALLA BONIFICA – È stata respinta a maggioranza la doppia opposizione contro due delibere – di giunta e consiglio – presentata dal “Comitato boschi Ville d’Anaunia”, che lo scorso 30 novembre aveva consegnato all’amministrazione comunale una petizione firmata da 413 censiti maggiorenni per “difendere i boschi di proprietà comunale e gravati da uso civico”.

Pubblicità
Pubblicità

Un’iniziativa promossa dopo l’adesione del Comune al progetto di bonifica bio promosso dal Cmf di Tuenno in località Valgranda, a monte dell’abitato. Con le due opposizioni, il Comitato contestava la sospensione del vincolo di uso civico per 25 anni deciso con una delibera di giunta e l’autorizzazione del Consiglio al rilascio del parere di conformità urbanistica in deroga.

La maggioranza ha votato a favore del respingimento delle opposizioni, mentre i gruppi di minoranza si sono mossi in maniera diversa: “Ora” si è astenuto, mentre “Dinamica” e “Insieme verso il futuro” hanno espresso il proprio voto contrario.

ASSESTAMENTO DI BILANCIO – Via libera con il voto di astensione dei consiglieri di minoranza alla variazione di assestamento generale e al controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Pubblicità
Pubblicità

Ad illustrare la manovra è stato il sindaco Francesco Facinelli. Visto che non sono presenti debiti fuori bilancio né situazioni che possono generare squilibrio, per il Comune di Ville d’Anaunia è possibile l’applicazione dell’avanzo di amministrazione libero e l’intera quota disponibile dei fondi destinati al finanziamento di spese di investimento, destinandoli al finanziamento di spese correnti “una tantum” per 24.292 euro e a spese di investimento per 592.791 euro.

Tra gli interventi principali sui quali l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire – alcuni dei quali per far fronte agli effetti della tempesta Vaia – compaiono la manutenzione straordinaria di immobili (30mila euro), la riqualificazione della zona sportiva comunale mediante la realizzazione di un nuovo manto di erba sintetica presso il campo da calcio di Tuenno (568mila euro), i lavori di sistemazione e consolidamento dell’opera idraulica del rio Riddi nell’abitato di Tuenno (ulteriori 40mila euro, che portano l’investimento totale a quota 574mila euro), la manutenzione straordinaria e di rifacimento dei collettori delle acque bianche (ulteriori 100mila euro, per un totale di 130mila euro), la manutenzione straordinaria e il parziale rifacimento della rete fognaria (ulteriori 20mila euro, per un totale di 70mila euro), il contributo all’acquisto della vettura da porre in dotazione al servizio di vigilanza boschiva gestito in convenzione con altri Comuni (ulteriori 10mila euro, per un totale di 48mila euro), gli interventi di efficientamento energetico della rete di illuminazione pubblica in via Marconi (39mila euro), l’intervento straordinario su strade interpoderali e di campagna con la ricostruzione dei collettori delle acque bianche (30mila euro, per un totale di 60mila euro) e la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica da installare a malga Tuena e altri interventi di efficientamento energetico (ulteriori 25mila euro, per un totale di 60mila euro).

Non manca infine l’accantonamento del contributo della Provincia (510.320 euro) per il finanziamento dei lavori a seguito della tempesta Vaia, in particolare per il consolidamento e il rifacimento della strada della Roccia in Val di Tovel, a servizio del patrimonio forestale.

CASERME DA AMMODERNARE – Ha ricevuto il voto favorevole dell’intera aula il progetto di adeguamento tecnico e di manutenzione straordinaria delle caserme dei corpi dei vigili del fuoco volontari di Nanno, Tassullo e Tuenno. L’iniziativa prevede un intervento di 391.314 euro.

Il progetto è stato illustrato all’aula dall’assessore ai lavori pubblici Sergio Larcher, che ha evidenziato come “gli interventi di adeguamento e manutenzione siano stati progettati in base alle specifiche esigenze tecniche dei vari corpi e valutando i differenti contesti edilizi”.

La caserma di Tuenno è stata ultimata da circa dieci anni e si trova in buone condizioni strutturali, la caserma di Nanno risale ai primi anni Novanta e presenta diverse criticità, ma è di dimensioni piuttosto contenute. La sede dei vigili del fuoco volontari di Tassullo, infine, si trova all’interno di un edificio preesistente realizzato negli anni Sessanta e non particolarmente adatto alla destinazione attuale (in quest’ultimo caso ci si è limitati a prevedere dei semplici adeguamenti funzionali).

Per quanto riguarda la caserma di Tuenno, Larcher ha messo in luce le “potenzialità dell’area, che potrebbe diventare un polo della protezione civile, con la realizzazione della nuova sede della Croce Bianca. Un ragionamento andrà fatto in futuro per via del difficile ricambio generazionale dei vigili del fuoco volontari in tutti gli ex Comuni”.

Per entrare nello specifico degli interventi che saranno realizzati sulle singole caserme è possibile accedere al sito internet del Comune, dove è disponibile il riassunto integrale della seduta di Consiglio comunale.

COMMISSIONE PATRIMONIO – In chiusura del consiglio sono stati presentati i risultati dell’attività della Commissione consiliare patrimonio, guidata da Rolando Valentini e di cui fanno parte anche l’assessore Tiziano Ioris e il consigliere Stefano Zanini.

L’importanza di questa attività promossa dalla Commissione paritetica è stata messa in luce dagli esponenti dei vari gruppi consiliari. “Il metodo operativo assunto, nel rispetto del mandato conferito, si contraddistingue nel raccogliere dati oggettivi, estrapolare evidenze, formulare considerazioni di carattere generale e proporre possibili casi a titolo esemplificativo” ha spiegato Valentini.

La ricognizione degli immobili comunali è stata effettuata con l’ausilio degli elenchi dell’inventario dei beni comunali.

Sono stati individuati degli edifici non ancora inseriti in mappa e altri che necessitano di regolarizzazioni cartografiche. L’elenco degli edifici elaborato dalla Commissione è corposo e raccoglie 90 edifici con destinazioni varie (utilizzati, sottoutilizzati, non utilizzati e ruderi).

Per Valentini un “utile campanello d’allarme che accenda una spia rossa ogni volta che si pensa alla realizzazione di nuove strutture che andranno ad aggiungersi al corposo parco edifici ora in disponibilità del Comune con relativi oneri di gestione e manutenzione”.

Secondo la Commissione le possibili azioni che possono essere messe in campo per valorizzare il patrimonio edilizio potrebbero essere: trasformazione d’uso, affitto, vendita e demolizione.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Romeno dice no: salta la fusione con Cavareno e Ronzone. “Borgo d’Anaunia” è il nome scelto da Fondo, Castelfondo e Malosco

Pubblicato

-

I cittadini di Romeno hanno detto no: non vogliono la fusione con i vicini di casa di Cavareno e Ronzone ed è quindi saltata la nascita del Comune unico “Belvedere d’Anaunia”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Nuovo avvistamento dell’orso sulla Paganella. Il video

Pubblicato

-

Nuovo avvistamento dell’Orso fra Cavedago e Fai della Paganella. 

Oggi pomeriggio è stato ripreso vicino alla carreggiata dalla signora Daniela Nordera di Cavedago che ha voluto condividere le belle immagini.

L’orso sembrerebbe lo stesso avvistato il giorno 15 settembre poco prima dell’abitato di Cavedago mentre «sfilava» tranquillamente sul marciapiede della statale (qui articolo con video)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cles, 13 corsi per il nuovo anno accademico dell’Università della Terza Età

Pubblicato

-

Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Cles, in collaborazione con la Fondazione “Franco Demarchi” di Trento, organizza i corsi dell’Università della Terza Età e del Tempo Disponibile. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza