Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Il Jeep Camp ha danneggiato prati, pascoli e foreste, Zanotelli: «Per questo i responsabili pagheranno»

Pubblicato

-

Il Jeep Camp ha “sconfinato” non rispettando le autorizzazioni con veicoli che hanno attraversato aree e sentieri vietati, danneggiando prati, foreste e pascoli del Primiero.

Per questo i responsabili della manifestazione dovranno provvedere al ripristino del territorio pagando le sanzioni previste ancora in via di quantificazione.

È quanto emerge dalla risposta scritta di Giulia Zanotelli, titolare dell’assessorato provinciale all’agricoltura e alle foreste, a un’interrogazione presentata dal capogruppo del Movimento 5 stelle Filippo Degasperi e sottoscritta anche dal collega Marini.

Pubblicità
Pubblicità

Degasperi chiedeva un “bilancio ambientale” del Jeep Camp 2019 svoltosi dal 12 al 14 luglio scorso a San Martino di Castrozza.

Bilancio da fare a più di un mese di distanza dall’evento, visto che la Giunta, una settimana dopo la manifestazione, non aveva espresso una “valutazione definitiva sull’opportunità dell’iniziativa”, non avendo una “piena conoscenza dei contenuti”.

Pubblicità
Pubblicità

L’interrogazione, corredata da 7 foto che mostrano i gravi danni arrecati all’ambiente dal Jeep Camp che – come documentato da testimonianze e immagini – ha interessato anche aree di proprietà del Comune di Imer e altre zone dove i mezzi non erano autorizzati a transitare, chiedeva conto alla Giunta delle verifiche effettuate ex post per accertare il rispetto di regole ed impegni.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le domande poste con l’interrogazione, Dagasperi voleva anche sapere se nell’area interessata dal tracciato del Jeep Camp esistano lotti interessati dai lavori per il recupero degli schianti provocati dalla tempesta Vaia (“fatto – commentava il consigliere – che apparirebbe singolare dato che le piante sono ancora tutte a terra). Infine il penatstellato sollecitava l’esecutivo a pronunciarsi ora, sulla base degli elementi acquisiti, in merito all’opportunità dell’iniziativa.

Zanotelli risponde che in seguito all’accertamento di quanto accaduto, per la precisione, in località Monte Vederna nel Comune di Imer, la Stazione forestale di Primiero ha provveduto a quantificare il danno causato al patrimonio silvo–pastorale dal transito dei veicoli.

Danno che, prosegue la nota, riguarda 600 metri quadrati circa di cotico erboso del pascolo, 900 metri quadrati circa di suolo forestale, 26 alberi (radici o chiome).

Quanto ai risarcimenti, prosegue Zanotelli, “ferme restando le sanzioni conseguenti, la quantificazione economica del danno ai fini del ripristino dipenderà anche dalle sistemazioni che saranno eventualmente fatte nei trenta giorni successivi all’evento da parte del soggetto responsabile della manifestazione, che comunque ha depositato una cauzione di 5.000 euro”.

Per la Provincia insomma, riconosce l’assessora, vi è stata effettivamente una violazione delle norme, in particolare di quanto era stato autorizzato l’8 luglio scorso, qualche giorno prima dell’evento, con una determinazione del dirigente del servizio polizia amministrativa. “Infatti – prosegue – i mezzi (le Jeep) circolavano in aree non autorizzate dal provvedimento e per questo è al vaglio la possibilità di contestazione della violazione anche di altre norme, quale la legge provinciale 11 del 2007, sulle foreste e la protezione della natura”.

Zanotelli conferma pure che la violazione ha coinvolto particelle di proprietà del Comune di Imer. Ciò in quanto “il nulla osta al transito rilasciato dal Comune di Imer con nota 3 luglio 2019, era riferito – per la località Monte Vederna – solamente alla viabilità forestale e non alle aree pascolive e boscate contermini”.

L’assessora precisa che in merito alle interferenze tra la manifestazione e le attività conseguenti alla tempesta Vaia, “nell’area del Monte Vederna non erano in esecuzione attività di taglio ed esbosco di lotti per il recupero degli schianti”.

Di fatto “però – conclude – una parte dei percorsi effettuati in difetto di autorizzazione ha interessato piste di esbosco già esistenti”.

Da ultimo, Zanotelli non si pronuncia sull’accaduto, rinviando alle “competenze collegiali della Giunta” la valutazione di opportunità richiesta dall’interrogazione.

 

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Viabilità, bitumatura sulla statale della Valsugana a Cirè di Pergine

Pubblicato

-

Dalle ore 20.30 di oggi mercoledì 18 fino alle ore 06.00 di giovedì 19 settembre, saranno eseguiti dei lavori di bitumatura lungo la statale 47 della Valsugana, in località Cirè nel comune di Pergine Valsugana.

I lavori interessano la carreggiata con senso di marcia in direzione Trento e saranno eseguiti mantenendo sempre il flusso di traffico lungo una corsia.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Borgo, area sosta camper: installate le telecamere e l’apertura automatizzata

Pubblicato

-

Enrico Galvan lo aveva promesso nel mese di Febbraio quando ricopriva il ruolo di sindaco reggente, da alcuni giorni la discussa area sosta camper di Via Temanza è stata dotata di un sistema di video sorveglianza e barriere automatizzate per l’entrata e l’uscita

Un intervento atteso da molto tempo da tutta la comunità di Borgo e Olle che in questi anni ha denunciato spesso il degrado totale dell’area di proprietà del Comune di Borgo Valsugana e gestita da Valsugana Sport S.r.l. società pubblico privata di cui direttore è Michele Tessaro

Una gestione definita da molti cittadini “allegra” con il totale disinteresse dell’ente gestore.

Pubblicità
Pubblicità

L’intervento effettuato in questi giorni ha gravato sulle casse comunali per 35.000,00 Euro, con l’auspicio di limitare gli accessi e l’utilizzo dell’area abusivo da parte di alcuni rom che hanno monopolizzato l’intera area e anche la vicina ciclo pedonale e relativo parco giochi.

Rom, che anche in questi giorni stanno utilizzando il vicino piazzale spargendo rifiuti ovunque, e purtroppo, ci viene segnalato nella totale indifferenza di chi dovrebbe controllare.

Pubblicità
Pubblicità

Alludiamo alla postazione autovelox gestita dal corpo di polizia locale presidiata pressoché quotidianamente.

Riportiamo comunque l’appello del neo sindaco Enrico Galvan che invita la comunità a denunciare alle autorità competenti qualsiasi azione o illecito in modo che possano intervenire celermente.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Dracuslonga: la Remenga domina il Lago di Caldonazzo

Pubblicato

-

Un tripudio di emozioni ha colorato le acque del Lago di Caldonazzo.

L’ultima gara di campionato UISP trentino di Dragonboat ha visto trionfare la squadra organizzatrice dell’evento, La Remenga, con un tempo record di 36.06.4. 

La gara, svoltasi su di un circuito di 8 km, ha raggiunto quest’anno la quinta edizione e ha portato una ventata di novità. Organizzata dall’A.S.D. Dragonboat La Remenga in collaborazione con il Centro Nautico Universitario Augsburgherhof diretto dal CUS Trento, ha visto le nove imbarcazioni iscritte sfidarsi su di un tracciato di 8 km con partenze ogni 2 minuti, la cosiddetta “partenza ad inseguimento”.

Pubblicità
Pubblicità

Una gara di resistenza, di forza ma anche di tanta concentrazione per concludere un tracciato in “solitaria” e a pari condizioni.

Per La Remenga, squadra levicense ma presente da anni sul Lago di Caldonazzo, è stata un’emozione fortissima: non solo per l’ottimo tempo in una gara così impegnativa ma anche per aver vinto la propria gara di casa. Il capitano, Denis Eccher, in un emozionante discorso finale, ha ricordato lo spirito di questo sport: la vittoria non è del singolo ma di tutti coloro che, con i loro sacrifici e impegno, permettono di crescere e raggiungere un’armonia tale da superare qualsiasi ostacolo.

Pubblicità
Pubblicità

I complimenti vanno anche alla squadra dei Pirat che hanno chiuso la loro gara con il tempo di 36.17.0 e al Tchen Tchen di 36.42.6. Infine, è doveroso menzionare i campioni di questa stagione 2019, la squadra del Pinè, che, gara dopo gara, si sono imposti sulle altre imbarcazioni.

 

Pubblicità
Pubblicità

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza