Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Piromani ancora in azione sulla Panarotta: terzo incendio in pochi giorni

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio un altro incendio boschivo ha colpito i boschi della Panarotta.

Questa volta lungo la Strada dei Baiti, oltre Vetriolo.

Il rogo è avvenuto rispettivamente a undici e a venti giorni dagli ultimi due incendi nella stessa zona.

Pubblicità
Pubblicità

I vigili del fuoco di Levico sono intervenuti poco dopo le 15 per domare le fiamme che stavano divampando da alcuni alberi e rami nella zona di Prati di Monte e a pochi metri dalla chiesetta di San Pietro in Vincoli.

Fortunatamente il rapido intervento dei pompieri ha evitato danni peggiori e l’intervento si è concluso in circa un’ora.

Ad allertare i vigili del fuoco sono stati alcuni operai di un’impresa boschiva, le cui fiamme si stavano portando a poca distanza dal loro campo base dove erano presenti dei macchinari e una teleferica.

Grande merito va anche a loro che hanno provveduto a spostare alcune piante e a circoscrivere le fiamme evitando il loro propagarsi. Se questa volta non fossero stati presenti i boscaioli, data la distanza e la tortuosità della strada che sale da Levico, l’incendio avrebbe avuto modo di svilupparsi maggiormente.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro incendio molto simile era accaduto appena dieci giorni fa. In quel caso le indagini degli uomini del Corpo Forestale avevano portato alla denuncia a piede libero di un sospettato, nella cui macchina erano state trovate tracce di inneschi e nell’abitazione armi e proiettili.

Pubblicità
Pubblicità

Il modus operandi è sempre lo stesso: avvolgere una sigaretta con della carta, permettendo così al piromane di dileguarsi prima che le fiamme si rendano visibili.

L’attività di pattugliamento e perlustrazione continua senza sosta e le indagini giudiziarie sono nuovamente in corso.

 

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

La Sosat piange Luca Gretter scomparso a soli 43 anni

Pubblicato

-

Cantava nella sezione dei baritoni, nel Coro della Sosat, Luca Gretter, scomparso improvvisamente, all’età di 43 anni, lasciando affranta la famiglia sosatina ed i coristi.

Un cantore appassionato e con un forte attaccamento al Coro dove cantava nella Sosat dal 1997.

Lo ricorda il presidente del Coro Andrea Zanotti: “Luca è stato un compagno di strada ed un cantore allegro e generoso. La notizia della sua scomparsa è stata davvero un fulmine a ciel sereno, una botta improvvisa che ci lascia ancora intontiti e senza parole.

Pubblicità
Pubblicità

E’ il male assoluto che ha fatto capolino; esattamente come si dice del lupo nella canzone “La pastora”, che salta fuori nero nero dal bosco e si mangia il più bel capretto che la pastora aveva aveva.

Luca Gretter lascia nel profondo dolore l’adorato figlio Nicholas, la mamma Flavia, il papà Beniamino e il fratello Stefano.

I funerali saranno celebrati oggi, sabato 7 dicembre 2019 alle ore 16.00 nella chiesa parrocchiale di Pergine Valsugana

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Cade in Val d’Ilba, 26 enne di Telve Valsugana salvata dal soccorso alpino

Pubblicato

-

Alle 13.40 il soccorso alpino è stato allertato per soccorrere una scialpinista in Val d’Ilba tra il Monte Fravort e il Monte Cola (gruppo del Lagorai) a una quota di circa 2.000 m.s.l.m.

La ragazza, una ventiseienne di Telve Valsugana, stava scendendo con gli sci insieme al compagno e al cane quando, cadendo, si è procurata un trauma all’arto inferiore.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero, il quale ha trasportato in quota il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica.

Pubblicità
Pubblicità

In una seconda rotazione ha trasferito sul posto anche un operatore della Stazione Bassa Valsugana del Soccorso Alpino.

Dopo le prime cure mediche, la ragazza è stata imbarcata a bordo dell’elicottero per il trasporto all’ospedale di Borgo Valsugana, mentre il compagno e il cane sono stati accompagnati a valle in sicurezza dall’operatore della Stazione Bassa Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Trovati due asinelli a Cirè di Pergine. Dopo alcune ore rintracciato il proprietario

Pubblicato

-

Singolare e simpatico episodio quello successo oggi a Pergine nel primo pomeriggio di oggi

Sono stati infatti trovati in località Cirè mentre girovagavano da soli due graziosi asinelli, uno nero e l’altro marroncino.

I due animali sono stati subito legati per evitare una nuova fuga ma nonostante questo hanno subito fatto amicizia coloro che li hanno trovati.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo circa 2 ore è stato rintracciato il proprietario che è venuto a prenderli.

Pare che gli asinelli siano fuggiti da un recinto ubicato vicino al centro commerciale di Pergine.

Un paio di settimane fa nel prato adiacente allo stesso centro erano stati notati una decina di asini liberi di scorrazzare.

L’episodio di oggi potrebbe essere premonitore per il 13 dicembre, giorno di santa Lucia, dove è tradizione lasciare il sale, il fieno e la farina per l’asinello della santa che porta in groppa i doni per i bambini. Il mattino del 13 dicembre, al loro risveglio, i bimbi trovano un piatto con le arance e i biscotti consumati, arricchito di caramelle e monete di cioccolato.  Fra ironia, dolcezza, tradizione e leggenda alla fine tutto è andato bene e gli asinelli sono tornati a casa. foto pubblicata da Francesca Paris sul gruppo di «Sei di Pergine se…»

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza