Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Sfruz ha ricordato padre Girolamo Maria Biasi, dichiarato “Venerabile” da Papa Francesco

Pubblicato

-

Chiesa gremita di fedeli domenica scorsa a Sfruz per il ricordo, attraverso le parole dell’arcivescovo di Trento Lauro Tisi, della figura di padre Girolamo Maria Biasi a cui il 21 dicembre del 2018 Papa Francesco ha attribuito il titolo di “Venerabile”.

Il ricordo di padre Girolamo è continuato anche dopo la Santa messa con l’inaugurazione della mostra sulla vita del Venerabile alla presenza del vescovo, del sindaco di Sfruz Andrea Biasi, di don Raimondo e del presidente dell’associazione “Amici di Padre Girolamo”.

L’esposizione, allestita e visitabile nella sala polifunzionale del Comune di Sfruz, nel corso dell’inverno verrà spostata al Vigilianum a Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Una mostra composta da pannelli esplicativi che ripercorrono attraverso testi ed immagini la vita di padre Girolamo, ponendo attenzione all’importante messaggio e alla testimonianza che con la sua breve vita ha saputo trasmettere.

Ed è proprio nell’esempio di padre Girolamo, che dedicò la sua breve e dolorosa vita alla preghiera e all’adorazione della Madonna, che si possono trovare la forza e l’esempio per portare avanti gli impegni quotidiani con il rispetto per il prossimo e per noi stessi.

Dobbiamo perciò essere fiduciosi che sapremo trovare un punto d’equilibrio e una base di armonia in collegamento con il cambiamento materiale e spirituale e alle nuove difficoltà e sfide indotte dalla globalizzazione – è stato detto domenica durante il suo ricordo –. Come dice papa Francesco: il futuro lo fai tu con le tue mani, con il tuo cuore, con il tuo amore, con le tue passioni, con i tuoi sogni con gli altri”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

PADRE GIROLAMO MARIA BIASI, UNA VITA DEDICATA ALLO STUDIO E ALLA CHIESA – Girolamo Maria Biasi nacque a Sfruz il 7 dicembre 1897. Era un ragazzo allegro, gioioso, semplice, amante della vita e dotato di viva intelligenza.

All’età di dodici anni volle entrare nel collegio dei Frati Minori Conventuali di Camposampiero (Padova), intraprendendo il cammino della vita religiosa.

Nel 1916 partì per il Collegio Serafico Internazionale di Roma, dove visse il periodo della prima guerra mondiale impegnato nello studio al Laterano dove si laureò.

In quegli anni di scontri e tensioni, fondò insieme a San Massimiliano Kolbe e altri cinque frati il movimento della “Milizia dell’Immacolata”. Padre Kolbe lo ebbe sempre come affezionato confidente. In quel periodo si manifestò la tubercolosi, che lo consumò lentamente fino alla morte.

Nel 1919, a causa della malattia, fu costretto a ritornare a Padova, per uno studio più leggero e una vita più riposante. Nel 1922 fu ordinato Sacerdote. Mantenne sempre la sua giovialità e il suo sorriso.

A Camposampiero malati, suore e dottori rimasero impressionati dalla sua inalterabile pazienza, dalla pienissima conformità ai divini voleri, dalla sua calma serena, dal suo perenne sorriso e da quella squisita delicatezza, rara nei malati, per il grande riguardo che usava.

Negli ultimi giorni disse all’infermiera: “Preghi per me, Madre, perché io possa essere più allegro in questi momenti che l’anima mia si dispone a spiccare il volo a Dio”.

E continuò a benedire il Signore e la Celeste Immacolata Regina, finché nella vigilia di S. Luigi Gonzaga, il 20 giugno 1929, nell’ospedale di Camposampiero, consumato dalla sua lenta malattia, padre Girolamo Maria Biasi moriva a 32 anni, sorridendo, come era vissuto.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza