Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Giuseppe Conte si dimette dopo il discorso al Senato. Ora decide Mattarella

Pubblicato

-

La prima sorpresa è che Matteo Salvini e tutti i suoi ministri siedono nei banchi del governo vicino al premier Conte.

Gli animi paiono sereni, ma i visi di Salvini e Di Maio tradiscono il nervosismo.

Fra loro non si parlano.

Pubblicità
Pubblicità

Siamo ormai alla resa dei conti, va in scena lo scontro tra Cinque Stelle e Lega.

Mentre in Aula va in scena la bagarre, anche fuori palazzo Madama c’è stato uno scontro tra attivisti grillini e del Carroccio. Momenti di tensione infatti hanno accompagnato i minuti precedenti all’arrivo di Conte in Aula per le sue comunicazioni.

Il premier Conte – contestato all’entrata del parlamento da alcuni leghisti –  riassume i momenti prima delle crisi di Governo: «Salvini mi disse tutto in una lunga telefonata dove mi spiegò i motivi della frattura»

Nella prima fase del suo discorso Conte spiega i motivi che avrebbero dovuto far soprassedere Salvini dall’aprire una crisi di governo.

Pochi minuti dopo l’inizio del discorso di Conte, un passaggio scatena una nuova bagarre in Aula.

Il premier ha definito l’apertura della crisi “irresponsabile per inseguire un interesse personale e di partito“, riferendosi al ministro Salvini. Infine in Aula sono arrivati gli applausi e anche qualche fischio quando Conte ha affermato che “votare ogni anno è da irresponsabili”.

Il primo ministro attacca Salvini accusandolo di non aver fatto gli interessi del proprio paese, Salvini vicino a lui sorride beffardamente «Non si capisce – aggiunge Conte – come mai Salvini non abbia aperto la crisi dopo i risultati delle elezioni Europee, e l’abbia fatto due giorni dopo il si alla Tav»

Conte elenca le cose fatte dal governo gialloverde e accusa il ministro dell’interno di non aver fatto il proprio lavoro.

Salvini fa fatica a mantenere la calma e scuote la testa e dopo alcuni minuti interrompe il premier sorridendo.

«Caro Matteo aprendo questa crisi ti sei assunto una grossa responsabilità invocando le piazze a tuo sostegno, questo comportamento mi preoccupa – continua Conte rivolto alla platea – perché le crisi di governo non si regolano nelle piazze ma in parlamento»

L’ultima stoccata per Salvini è per i crocefissi usati nei comizi: «Non te l’ho mai detto ma mi trovo in disaccordo quando usi il crocefisso nei comizi perché violi i valori laici dei cittadini»

«La decisione della Lega di presentare la mozione di sfiducia mi impone di fermare qui la mia esperienza di governo, l’esperienza di questa maggioranza finisce qui, presenterò le mie dimissioni al capo dello Stato alla fine di questa discussione.» – Conclude Conte che quindi non attende il voto della sfiducia e alla fine della discussione salirà al colle per consegnare le dimissioni nella mani di Sergio Mattarella che aprirà di fatto la crisi. 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza