Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Aquila Basket Trento: al via oggi il primo allenamento

Pubblicato

-

Lunedì 12 agosto, BLM Group Arena, ore 16:00: si chiude una porta e si apre un portone.

Iniziano oggi la nuova settimana ed il nuovo ciclo dell’Aquila Basket.

Tre mesi fa, il percorso iniziato in Serie D e arrivato a due finali di scudetto della massima serie e ad una semifinale di Eurocup è giunto al termine. Coach Maurizio Buscaglia è partito alla volta di Reggio Emilia e si è stabilito a Trento coach Nicola Brienza.

PubblicitàPubblicità

Anno nuovo, vita nuova. I cambiamenti apportati al team non si sono limitati solo ai tecnici, ma hanno coinvolto anche i giocatori: via Flaccadori, Marble, Gomes, Hogue e Jovanovic, benvenuti Kelly, King, Blackmon e Knox.

La formazione di questa stagione 2019/20 è completamente diversa da quella vista negli ultimi anni. I nuovi arrivati sono certamente giocatori più propensi ad allargare il campo grazie ad una buona combinazione di gioco, ma meno a difendere il proprio canestro. Partendo da questo presupposto, si può dedurre che in quest pre-season si punterà soprattutto alla creazione di un nuovo equilibrio in modo da riuscire a bilanciare la fase offensiva e quella difensiva. A trascinare la nuova squadra saranno soprattutto Forray e Craft, con il supporto degli altri giocatori italiani, sperando che questi mesi di pausa siano stati loro utili per ritrovare quella costanza che durante la scorsa stagione era spesso venuta a mancare.

La costanza, soprattutto in Eurocup, non dovrà mai mancare: il girone in cui Trento è finita è quello di squadre come Galatasaray, Podgorica e Malaga. Saranno fondamentali sia la concentrazione che la costanza e l’equilibrio se si vuole arrivare a Natale con le batterie ancora ben cariche.

Il pezzo forte del mercato è stato James Blackmon, ovvero il secondo miglior realizzatore della regular season 2018/19. Classe 1995, a Pesaro le sue percentuali si erano leggermente abbassate (50% da 2 e 34% da 3) ed era apparso come un giocatore piuttosto egoista e poco incline alla cooperazione; tuttavia bisogna anche tener conto che le responsabilità ed i tiri che era stato chiamato a prendere fossero notevoli. A Trento, invece, ci sono tutte le opportunità per migliorare le percentuali e la concentrazione oltre che per portarlo ad un gioco che lo porti a lavorare più in difesa che in attacco.

Pubblicità
Pubblicità

Trento è una grande opportunità per la mia carriera e per esordire in EuroCup. Non conosco ancora bene i miei compagni ma credo che riusciremo a creare un gruppo compatto con una buona chimica in campo. Ho scelto Trento anche per l’identità di squadra, perché è un team sempre pronto a lottare e che non molla mai.

Dagli Arizona Suns è poi arrivato George King, un giocatore eclettico e con un buon tiro da tre che saprà dare man forte a Craft da entrambi i lati del campo mentre dal Parma Perm è giunto a Trento Rashard Kelly, con un 72% dalla lunetta ed un particolare talento per catturare rimbalzi e subire falli. 

Altro nuovo arrivo, Justin Knox, che abbiamo visto con la maglia di Trieste durante lo scorso campionato. Alla sua quarta esperienza in Italia, Knox dovrà fare leva sulla sua lunga esperienza per restare in campo molto più della scorsa stagione.

Uno dei cambi più significativi di questo nuovo anno è sicuramente la struttura del team: mutevole, fluido e non fossilizzato nei ruoli canonici. Ai giocatori non verrà chiesto di restare vincolati da una tipologia di gioco o ad un ruolo, ma verrà loro chiesto di adattarsi, di leggere le situazioni e di riuscire a diventare più malleabili e propensi all’integrarsi velocemente nelle varie situazioni. Forse la difesa risentirà un poco di questo nuovo stile, ma senza dubbio quella che ci aspetta sarà una serie di partite spettacolari e di altissimo livello.

Sono contento di essere tornato, ci sono stati tanti cambiamenti e sono sicuro che saranno utili per aumentare ancora un po’.” Capitan Forray sarà quindi tenuto a fare ancora una volta da collante per  questa nuova squadra formata da bravi ragazzi che saranno chiamati a fare la differenza per una stagione molto impegnativa. “Il livello della serie è sempre più alto, con squadre come Bologna, Milano, Venezia e Sassari che creano una bella competizione in vista dei prossimi Playoff.” ha raccontato lo stesso Forray.

Anche Fabio Mian, nonostante l’andamento altalenante verso fine stagione, ha deciso di staccare la mente da quella che era la scorsa serie per prepararsi al meglio in vista di quella futura. “Sono stato il primo, individualmente parlando, a non essere stato contento di come era terminato il Campionato. Credo che il nuovo coach abbia molte idee che possono esaltare le mie capacità, anche visto il modo in cui è stata costruita la squadra. Avrò molto più spazio in campo e farò in modo di dimostrare di meritarmelo.”

Anche Andrea Mezzanotte, dopo un’estate di relax e lavoro, è pronto più che mai per dimostrare al nuovo coach  di meritare lo spazio che gli verrà assegnato. L’anno scorso aveva sicuramente sentito la differenza di passaggio tra A2 e A1.

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Mondiali sincronizzato a squadre Lake Placid: convocate 25 ragazze trentine della squadra «Ice on Fire»

Pubblicato

-

Quello della partecipazione ai Campionati del Mondo non è più soltanto un sogno per la squadra Senior di sincronizzato Ice on Fire del Circolo Pattinatori Artistici Trento.

Le 25 ragazze trentine infatti, per la prima volta nella storia della Società, sono state convocate dalla F.I.S.G. a rappresentare l’Italia nella più alta competizione per questa disciplina che si svolgerà a Lake Placid (USA) dal 3 al 5 aprile e che vedrà competere i migliori team al mondo.

Immensa la gioia delle atlete trentine e grandissima la soddisfazione per la Società e per tutto lo staff tecnico di altissimo livello che segue la squadra: il coach, nonché Direttore Tecnico della Società Gabriele Minchio, la coach Roberta Giuliani, la maestra di danza Elisa Santini, la preparatrice atletica Giorgia Brizio, il coreografo Riccardo Morelli e la Psicologa Brunella Valenti.

Pubblicità
Pubblicità

La giovane squadra, che solo lo scorso anno ha debuttato in categoria Senior, con impegno, lavoro e tanta determinazione ha raggiunto già importanti risultati in questa prima parte di stagione: un prestigioso argento allo Shanghai Trophy (Cina), argento alla Trento Cup, oro alla 1° Nazionale di Aosta, argento ai Campionati Italiani Assoluti, la bellissima vittoria guadagnata sul ghiaccio di casa alla 2° Gara Nazionale e un quarto posto all’internazionale Zagreb Snowflakes Trophy 2020 di Zagabria.

Con il biglietto per Lake Placid già in tasca il team si sta preparando al prossimo importante appuntamento: la partecipazione alla competizione internazionale Spring Cup 2020 a Milano, una grande ulteriore occasione per fare esperienza in campo internazionale e per aggiungere punteggio utile a scalare qualche posizione nel world standing.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Gentile, Mezzanotte e Pascolo nei 24 pre-convocati in Nazionale

Pubblicato

-

Alessandro Gentile, Andrea Mezzanotte e Davide Pascolo sono stati inseriti dal CT Meo Sacchetti nella lista dei 24 giocatori che potrebbero essere convocati per la prima finestra delle Nazionali FIBA in programma tra il 17 e il 23 febbraio prossimi, in cui gli Azzurri affronteranno Russia ed Estonia.

Il comunicato ufficiale FIP: A poco meno di un mese dalla gara di Napoli contro la Russia, il CT Meo Sacchetti ha diramato la lista dei 24 giocatori che potrebbero essere convocati per la prima finestra di FIBA EuroBasket 2021 Qualifiers (17-23 febbraio).

Nei prossimi giorni coach Sacchetti ridurrà la lista ai 16 giocatori che prenderanno parte al raduno di Napoli.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’evento di scena il 20 febbraio al PalaBarbuto, organizzato dall’advisor commerciale della FIP Master Group Sport, gli Azzurri affronteranno per il primo impegno del Gruppo B delle Qualificazioni all’Europeo 2021 la squadra di coach Bazarevich (ore 20.30, diretta su Sky Sport). Tre giorni dopo invece, la sfida a Tallinn contro l’Estonia (23 febbraio, ore 18.00 italiane. Diretta su Sky Sport).
L’Italia, che ospiterà a Milano uno dei quattro Gironi di FIBA EuroBasket 2021, partecipa fuori classifica alle Qualificazioni.

I 24 della lista FIBA per le gare contro la Russia e l’Estonia:

Awudu Abass (1993, 198, A, Germani Basket Brescia)
Nicola Akele (1995, 203, A, Vanoli Cremona)
Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, Segafredo Virtus Bologna)
Giordano Bortolani (2000, 193, G, Edinol Biella)
Luca Campogrande (1996, 198, G, Happy Casa Brindisi)
Leonardo Candi (1997, 191, G, Grissin Bon Reggio Emilia)
Francesco Candussi (1994, 211, C, Tezenis Verona)
Andrea De Nicolao (1991, 185, P, Umana Reyer Venezia)
Matteo Fantinelli (1993, 195, P, Pompea Fortitudo Bologna)
Simone Fontecchio (1995, 203, Grissin Bon Reggio Emilia)
Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
Alessandro Gentile (1992, 201, G, Dolomiti Energia Trentino)
Andrea Mezzanotte (1998, 208, A, Dolomiti Energia Trentino)
Davide Pascolo (1990, 202, A, Dolomiti Energia Trentino)
Andrea Pecchia (1997, 197, G/A, Acqua San Bernardo Cantù)
Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Segafredo Virtus Bologna)
Michele Ruzzier (1993, 183, P, Vanoli Cremona)
Matteo Spagnolo (2003, 191, P, Real Madrid – Spa)
Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari)
Matteo Tambone (1994, 192, P, Openjobmetis Varese)
Amedeo Tessitori (1994, 208, C, De’ Longhi Treviso)
Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
Leonardo Totè (1997, 210, A, Carpegna Prosciutto Basket Pesaro)
Michele Vitali (1991, 196, G, Banco di Sardegna Sassari)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport Trentino

Coach Brienza: «Per vincere un’altra difficile partita in trasferta serveno presenza mentale e il contributo di tutti»

Pubblicato

-

Domani sera (ore 21.00) Dolomiti Energia in campo al PalaDozza nel Round 4 di Top 16 in 7DAYS EuroCup contro la Segafredo Virtus Bologna: diretta Eurosport 2 ed Eurosport Player anche in Club House Aquila Basket

NICOLA BRIENZA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Quella contro la Virtus è una partita per noi importante per confermare quanto di buono fatto nella nostra vittoria in trasferta a Sassari e anche per tenere viva, per quanto possibile, la chance di qualificazione al prossimo turno di coppa. Conosciamo bene le qualità e la forza di Bologna, nelle due precedenti partite contro di loro nelle ultime settimane però abbiamo fatto partite di alto livello: dovremo provare a ripeterle, magari provando ad avere più “killer instinct” nel finale. Non è facile limitare tutte le bocche da fuoco della Virtus, perché hanno un roster profondo e con tanti ottimi giocatori e rispetto alle ultime uscite hanno pure aggiunto Devyn Marble: la loro vittoria al Taliercio contro Venezia nel weekend ha dimostrato una volta di più il loro valore, e credo che allo stesso tempo abbia dimostrato il valore delle nostre performance recenti contro Bologna. Dobbiamo scendere in campo con grande presenza mentale, con tutti i giocatori pronti a dare un contributo determinante: lo abbiamo fatto a Sassari sabato, lo abbiamo fatto in stagione su campi difficili e contro grandi avversarie, proveremo a ripeterci. Vogliamo mettere un mattoncino in più e sfruttare questa partita per crescere e consolidarci».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza