Connect with us
Pubblicità

Trento

Kaswalder visita Villa Bianca: un paziente su due viene da fuori provincia

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sessant’anni di attività sul territorio trentino, 2350 interventi chirurgici all’anno per 2700 ricoveri, 19.000 esami diagnostici con quattro differenti metodiche, 28.000 prestazioni per 18 differenti specialistiche ambulatoriali.

Questi alcuni dei numeri di Villa Bianca, clinica d’eccellenza, specializzata in particolare nella chirurgia e che vanta un centro di terapia del dolore avanzato, per il trattamento di 20 differenti patologie croniche.

Il Presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder ha visitato ieri la struttura, invitato dai vertici dell’azienda, nell’ambito di un percorso -costruttivo e collaborativo- di dialogo con le istituzioni.

Pubblicità
Pubblicità

Il Presidente è stato accolto dal titolare della Casa di cura Claudio Toller, dal direttore sanitario Saverio Adilardi e dal direttore amministrativo Antonio Benanti, mentre Elisabetta Toller ha illustrato una serie di slides che hanno permesso di inquadrare la struttura e la sua attività.

Nata nel 1957 dall’idea di tre medici di fornire un servizio personalizzato e innovativo, commisurato alle esigenze del paziente, Villa Bianca conserva tutt’oggi lo spirito e i valori che l’hanno ispirata, orientando l’attività dell’attuale organico -125 persone di cui 54 medici specialisti- verso la presa in carico del paziente dal punto di vista umano, oltre che medico.

L’attività della clinica, interamente autorizzata ed accreditata con il sistema sanitario pubblico, si è evoluta negli ultimi anni principalmente verso le prestazioni di chirurgia ortopedica, che rappresentano l’80% dell’attività attuale, con elevata specializzazione nella chirurgia protesica di anca, ginocchio e spalla. Accanto a questa, il reparto chirurgico opera nel settore dell’oculistica, chirurgia vascolare, dermatologica, urologica, generale e terapia del dolore.

Pubblicità
Pubblicità

In clinica sono attive 2 sale operatorie con le più moderne attrezzature e procedure mini-invasive ad alta tecnologia che seguono il percorso “fast track”, un approccio multidisciplinare per ridurre lo stress e permettere un recupero più rapido del livello funzionale del paziente nel post operatorio.

La Casa di cura dispone di 61 posti letto, 45 in regime ordinario e 16 in regime diurno e la dimensione ridotta della struttura permette una maggiore umanizzazione della cura. Unico neo, la carenza di parcheggi, aspetto per il quale si sta valutando una soluzione.

Dal 2000 al 2018 è aumentata considerevolmente l’attrattività di Villa Bianca da fuori Provincia: uno su due pazienti provengono oggi da Brescia, Verona, Bolzano e Vicenza.

Walter Kaswalder ha apprezzato la volontà di trovare una giusta sinergia e collaborazione tra pubblico e privato.

La strada da seguire è quella della collaborazione, ha aggiunto, mettere assieme professionalità e specializzazione per raggiungere l’eccellenza.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero1 ora fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento2 ore fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web2 ore fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano3 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento4 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare5 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero6 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica4 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza