Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ad Arco i mondiali di arrampicata con atleti da 49 Paesi

Pubblicato

-

Dal 21 al 31 agosto al Climbing Stadium di Arco, in Trentino, 1.300 atleti di 49 nazioni si daranno battaglia per i titoli “lead”, “speed” e “boulder” nell’ambito dei Campionati mondiali giovanili di arrampicata sportiva.

Tra le 49 nazioni partecipanti all’evento iridato vi saranno anche Australia, Nuova Zelanda, Cile, Indonesia, Thailandia, Hong Kong e Singapore.

La cerimonia d’apertura della manifestazione avrà luogo il 21 agosto prima di dare il via alle gare.

Pubblicità
Pubblicità

Le competizioni inizieranno al termine del “Rock master duel”, dove competeranno anche gli atleti Laura Rogora (impegnata in tutte le tre discipline dei Mondiali giovanili) e Stefano Ghisolfi.

Quest’ultimo presenzierà con la leggenda Adam Ondra, Jacob Schubert e Mina Markovic anche alla serata del 30 agosto, che vedrà i quattro campioni del “Rock master” raccontare i loro mondiali giovanili.

Tutti gli eventi proposti sono aperti al pubblico.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Dal Friuli a Villa Lagarina per studiare il Marchio family e il Distretto famiglia

Pubblicato

-

Una delegazione del Friuli Venezia Giulia ha visitato il Trentino, facendo tappa anche a Villa Lagarina, per conoscere le buone pratiche del Marchio family e del Distretto famiglia Vallagarina.

Il tour è stato organizzato assieme all’Agenzia per la famiglia della Provincia di Trento.

Il gruppo comprendeva rappresentanti dei Comuni di Porcia (PN), Spilimbergo (PN), Pordenone, Udine, Trieste e il Forum Associazioni familiari del Friuli Venezia Giulia.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo i lavori del mattino alla sede di Tsm a Trento, durante i quali è intervenuto anche il dirigente generale dell’Agenzia per la famiglia Luciano Malfer, è seguito il pranzo a Villa Lagarina, non a caso in un ristorante certificato family: la “Locanda dal Barba”.

Dalle 15 i lavori del pomeriggio, in Sala Nobile a Palazzo Libera, con gli interventi della vicepresidente (con delega alle attività socio assistenziali) della Comunità della Vallagarina Enrica Zandonai, dell’assessora comunale ai servizi alla persona di Villa Lagarina Serena Giordani e della vicesindaco e assessora ai servizi alla persona di Vallarsa Ornella Martini.

Con loro, la coordinatrice del Distretto famiglia Francesca Cenname, Egon Angeli per l’associazione Energie alternative e Patrizia Pucci per il Centro Famiglia 180 gradi.

Pubblicità
Pubblicità

Serena Giordani spiega: «Siamo stati tra i primi Comuni a ottenere il Marchio family e ad aderire al Distretto famiglia. Oggi serve adattarsi all’invecchiamento della popolazione e alla presenza di molte famiglie monoparentali.

Pubblicità
Pubblicità

Il Comune si affianca, col suo impegno economico, alle associazioni. L’adesione al Distretto permette una maggiore circolazione delle idee e delle buone pratiche».

Ornella Martini: «La particolarità del nostro Comune, di montagna e con molte frazioni, ha reso necessario trovare forme creative per realizzare il benessere familiare. Un esempio è il sostegno che diamo, per la manutenzione dei parchi giochi, alle associazioni. Altro caso di successo è il nido familiare. Sono impegnate con noi la sezione Sat e il Circolo Lamber».

Enrica Zandonai: «Dal 2015 il Distretto ha continuato a crescere: partiti da 5 Comuni siamo arrivati a 11, superiamo i 100 aderenti considerando tutti i soggetti impegnati. Si sono create collaborazioni e relazioni, le buone pratiche circolano.

Per la visita della delegazione friulana, ho insistito affinché il momento di confronto col territorio avvenisse proprio a Villa Lagarina, uno dei Comuni che è stato più attivo in questo percorso».

Il tutto si è concluso con una visita al Museo diocesano di Villa Lagarina e a Palazzo Libera.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Un successo la quinta edizione di “Giochiamo ad Avio”

Pubblicato

-

Il sabato 14 settembre u.s., si è svolta, su iniziativa dell’assessorato allo Sport presso il centro sportivo U. Calliari, la quinta edizione della manifestazione “Giochiamo ad Avio”.

Una manifestazione nata per volontà di questa Amministrazione di valorizzare l’attività svolta dalle numerose associazioni sportive dilettantistiche che operano nei molteplici impianti sportivi comunali, promuovendo – in questo senso – un pomeriggio dedicato interamente allo sport e offrendo, così facendo, un’importante occasione di presentazione alle famiglie e ai ragazzi e bambini interessati, di tutte le discipline attivate e proposte sul territorio, con l’informazione delle modalità di iscrizione e di frequenza, con la possibilità di conoscere direttamente gli allenatori e di sperimentare l’attività sportiva.

Numerosa la presenza dei ragazzi che accompagnati dalle loro famiglie, dopo essersi cimentati nelle varie discipline sportive, hanno potuto mangiare una gustosa merenda preparata dall’Associazione Donne Rurali.

Pubblicità
Pubblicità

Alle associazioni sportive che hanno partecipato all’evento è stato, poi, consegnato un piccolo Crest in legno con targa, quale riconoscimento pubblico dei risultati sportivi raggiunti e ricordo dell’evento.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Brentonico: Palazzo Eccheli Baisi, finita l’apertura estiva

Pubblicato

-

Con domenica 15 settembre u.s. si è compiuta la consueta apertura estiva di Palazzo Eccheli Baisi a Brentonico.

Fino alla metà del prossimo mese di giugno le visite al palazzo, all’Orto botanico, al Giardino dei Semplici ed al Museo dei fossili del Monte Baldo saranno possibili solo su prenotazione.

Inoltre, a Palazzo Eccheli Baisi di Brentonico è allestita fino a maggio 2020 la mostra “Il viaggio di Monte Baldo”.

Pubblicità
Pubblicità

Il titolo della mostra mutua quello del primo libro a stampa al mondo di botanica, la celebre opera di Francesco Calzolari del 1561.

L’esposizione narra, per la prima volta in maniera figurativa così compiuta, l’origine e l’evoluzione dell’esplorazione botanica del Monte Baldo da fine Quattrocento fino ad oggi e, nell’ultima parte, rivela i contenuti per la candidatura del Monte Baldo unitario a Bene patrimonio mondiale Unesco.

La mostra è stata inaugurata il 22 giugno scorso e durante l’estate è stata visitata ed apprezzata da numerose persone e da gruppi.

Pubblicità
Pubblicità

Si intende dare alla mostra ulteriore divulgazione e conoscenza mediante la predisposizione di visite guidate gratuite a favore di associazioni, locali e non, e di gruppi organizzati.

Pubblicità
Pubblicità

Le associazioni ed i gruppi interessati sono pregati di concordare il giorno e l’orario della visita da prevedersi preferibilmente durante i mesi autunnali o della prossima primavera.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza