Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Riva del Garda, «Operazione Bratislava»: società fantasma gestita dal Trentino evade il fisco per 3,6 milioni di euro

Pubblicato

-


Proseguono le attività della Guardia di Finanza di Trento a tutela delle entrate erariali ed a contrasto del fenomeno della cd. “economia sommersa” e dell’evasione fiscale internazionale: la Tenenza di Riva del Garda ha concluso un’attività di servizio nel settore tributario nei confronti di due società, una con sede formalmente in Slovacchia e l’altra in Provincia di Milano.

Dagli accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle, entrambe le sedi sono risultate “fittizie” perché tutte e due le aziende operavano stabilmente nell’Alto Garda, gestite da un imprenditore trentino.

Ammonta ad oltre 3,6 milioni di euro l’evasione complessiva, ai danni dello Stato italiano, conseguita dalle due società in quasi 4 anni di attività.

PubblicitàPubblicità

Difatti, attraverso la falsa localizzazione della residenza fiscale all’estero, una delle imprese, che in realtà operava sistematicamente e perseguiva il suo oggetto sociale in Italia, ha omesso di dichiarare il reddito conseguito nell’esercizio della propria attività d’impresa, presentando le dichiarazioni dei redditi relative agli anni compresi tra il 2013 e il 2017 nello stato dell’Est Europa, dove l’aliquota d’imposta applicata è inferiore a quella prevista in Italia.

L’operazione è stata denominata “Bratislava” perché i Finanzieri hanno scoperto che gli uffici operativi della società slovacca erano in una stanza di 20 mq di un palazzo al centro della capitale, condiviso con altre 46 società che lì avevano dichiarato la loro sede: l’inadeguatezza per lo svolgimento della normale attività d’impresa, l’assenza di postazioni operative e di piazzali dove parcheggiare gli automezzi, come facilmente desumibile ricorrendo ai sistemi di mappatura satellitare messi a disposizione dai motori di ricerca di internet, sono tutti elementi che hanno insospettito le fiamme gialle rivane, che hanno subito iniziato gli accertamenti.

L’indagine, iniziata nel settembre del 2018, ha consentito di scoprire che la società formalmente slovacca aveva rapporti commerciali esclusivamente con un’impresa di trasporti trentina, il cui rappresentante legale, F.M., deteneva l’intero capitale dell’azienda estera: era, quindi, lui a decidere i prezzi da praticare ed i viaggi da effettuare, a gestire i rapporti con le banche o a far fronte ai sinistri.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Il rappresentante legale, uno slovacco di 54 anni, altro non era che un autista dipendente della società italiana.

I Finanzieri hanno ricostruito i percorsi chilometrici effettuati negli ultimi quattro anni alla guida dei camion di proprietà dell’impresa: con ben più di 370.000 km all’attivo, per il 54enne slovacco è risultato impossibile gestire il consistente traffico giornaliero della società; difatti, non ha inviato né è stato destinatario di nessuna delle 84.000 e-mail analizzate dalle fiamme gialle per gestire fornitori e clientela. Elemento ancor più interessante è che nessuno dei viaggi organizzati era stato effettuato, partito o arrivato in Slovacchia.

L’esame della corposa documentazione contabile ed extra-contabile ha confermato la costituzione, da parte dell’imprenditore trentino di un alter ego slovacco della propria azienda italiana, con la finalità di sfruttare la minore e più favorevole tassazione sui redditi d’impresa, il minor costo della manodopera slovacca, nonché di proporsi sul mercato a prezzi molto più competitivi dei soggetti economici concorrenti, alterando le regole del mercato stesso dell’autotrasporto, in danno degli operatori corretti.

In sintesi, tutte le scelte gestionali per la conduzione dell’azienda provenivano dal territorio nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]

Categorie

di tendenza