Connect with us
Pubblicità

Trento

Buche e degrado: segnalati altri tre casi a Trento

Pubblicato

-

Continuano le segnalazioni da parte dei lettori di casi di degrado nel capoluogo.

Oggi abbiamo scelto tre segnalazioni arrivate corredate di fotografie al numero whatsApp della redazione (3922640625)

Due riguardano le ormai tradizionali buche nelle strade che  a Trento cominciano ad essere preoccupanti ed una l‘abbandono dei rifiuti, un fenomeno purtroppo in aumento anche nella nostra provincia.

PubblicitàPubblicità

VIA TRENER – VIA CHIOCCHETTI – La situazione è così da molti anni nonostante le lamentele dei residenti.

Le due strade sono per metà private e metà pubbliche. Le enormi buche sono posizionate uniformemente su tutta la carreggiata.

I residenti capiscono che la strada privata non è competenza del comune, ma l’usura riguarda anche la parte pubblica e in quel caso vanno prese delle contromisure. (le foto in fondo all’articolo)

Pubblicità
Pubblicità

MADONNA BIANCA – Siamo presso la Torre 1, la prima costruita agli inizi degli anni 70.

La struttura qui è di ITEA ed il completo abbandono va avanti ormai dal 2016. In quell’anno i residenti avevano anche redatto un documento per mettere a conoscenza dei vertici ITEA della situazione che si stava deteriorando. Ma poi nulla è successo.

Anche in questo caso negli anni si sono aperte profonde buche, alcune delle quali riconducibili al servizio del camion delle immondizie. (foto in fondo)

Il parcheggio è bombardato da enormi crateri. Nel 2018 i residenti tornano alla carica di Itea per sottolineare che il problema non solo persista ma si sta aggravando e propongono di spostare l’area rifiuti in altro posto per così evitare il passaggio di camion che peggiorano ancora di più la situazione del manto stradale ormai usurato.

Un altro grave problema della torre 1 è legato alla copertura delle mura della struttura che stanno perdendo i pezzi. (foto) Le pareti infatti si stanno scrostando e spesso scaricano dei pezzi di muratura a terra con il rischio di colpire qualcuno.

I sassi che cadono a terra dall’altezza di 35 metri diventano veri proiettili ed è un miracolo se fino ad ora non si è fatto male qualcuno.

EX AREA ZUFFO – Qui entra in ballo l’inciviltà e la maleducazione dei soliti noti. L’area interessata è la nuovissima struttura per il parcheggio delle biciclette che è diventata una vera e propria cloaca dove viene buttato di tutto.

Un vero peccato che a fronte di una spesa imponente per questo ottimo servizio l’area venga adoperata come discarica.

Le foto dell’ex area Zuffo

Le foto di via Trener e via Chiocchetti 

Le foto della torre 1 di Madonna bianca

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • La ferrovia panoramica tra i colori dell’autunno: in viaggio con il Treno del Foliage
    Come ogni anno la natura in autunno torna a proiettare uno dei suoi migliori film, riempiendo e infiammando scorci panoramici con i caldi colori tipici di questa affascinante stagione. Uno dei modi migliori per riscoprire e vivere l’autunno e i suoi colori è la magica esperienza del viaggio lento regalato dai finestrini dell’incredibile Treno del […]
  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]

Categorie

di tendenza