Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

«Quando i compiti…vanno in vacanza!»: la mostra per non dimenticare

Pubblicato

-

Dopo “ Italiani al mare” di Fano, c’è un’altra mostra che racconta di un’Italia ormai scomparsa, ma che è un’interessante occasione per ricordare o conoscere.

Questa volta siano alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dove fino al 10 settembre con ingresso libero, sarà possibile visitare la mostra “ Quando i compiti…vanno in vacanza!

Cent’anni di esercizi per “ non dimenticare, 1870 – 1970”.

PubblicitàPubblicità

Lo scopo dei compiti delle vacanze era proprio quello: non dimenticare quanto fatto durante l’anno scolastico e alla ripresa della scuola che allora era il primo ottobre, essere pronti e reattivi.

Non erano solo compiti, ma anche libri da leggere, riassunti per i quali c’erano degli specifici sussidiari che indicavano i percorsi didattici per migliorare la calligrafia o le capacità aritmetiche.

Una realtà che alla luce delle moderne tecnologie, non è nemmeno immaginabile e che è andata scomparendo prima di tutto perché gli insegnanti hanno smesso di correggere i compiti, poi i genitori hanno cominciato a contestarli ed alla fine senza più gli indispensabili controlli, i ragazzi hanno quasi smesso di farli.

Emblematico il titolo del sussidiario delle vacanze del 1912Per non disimparare”.

Nel 1938 era “ Compiti per le vacanze per li scolaretti” a cura di Olga Lorenza Pia che era una specialista del genere che riportava una nota di Mussolini: “Cari Figli della Lupa, lasciate ogni giorno per un’oretta i vostri giochi. Ma prima di cominciare: Saluto al Duce, rispondete con me “A noi”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel dopoguerra c’è stato anche il periodo nel quale i compiti erano cadenzati sui giorni di vacanza.

Ad esempio quello per il quarto giorno era: “ Leggi e fatti dettare dalla mamma; quando sei tentato di fare una cosa che non ti sembra bella, chiediti se la faresti davanti alla mamma”.

I compiti erano anche un momento di interazione con i genitori che è venuta progressivamente a mancare.

Per i compiti delle vacanze nulla è cambiato col boom economico, a parte la grafica che provava ad essere più accattivante.

Siamo nel 1965 quando una pagina del sussidiario s’intitolava “ I compagni” e chiedeva di indicare quali erano i compagni di scuola, quali i migliori e quali erano i più studiosi.

Ma anche “ Tu con quali giochi”: oggi di fronte a queste domande si chiederebbe un’inchiesta ministeriale.

Poi arriva il ‘68 ed in seguito i Decreti Delegati del 1974 che introducono alcuni temi “ sessantottini” e nel volume “ Esercitazioni estive di preparazione alla scuola media “ c’è una pagina con un bambino africano denutrito e delle domande: stamattina hai mangiato. Cosa dici? Non tutti mangiano a questo mondo?”

m

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]

Categorie

di tendenza