Connect with us
Pubblicità

Politica

Dopo 10 giorni di battaglia approvato l’assestamento di bilancio

Pubblicato

-

Alle 19.11 di ieri sera mercoledì 31 luglio con 19 voti favorevoli, 10 voti contrari e la sola astensione del consigliere Degodenz, il Consiglio provinciale ha approvato, dopo quasi 104 ore di lavori e oltre 7500 votazioni, la manovra di assestamento di bilancio.

Dopo il voto sull’assestamento si è è passati al Defp, il documento di economia e finanza provinciale, che è stato approvato con 17 sì, 6 astenuti Pd e Patt e 4 no, Futura e 5 Stelle.

Si è conclusa così, dopo 10 giorni di seduta, la manovra di assestamento di bilancio della Giunta Fugatti.

Pubblicità
Pubblicità

Rinviata invece la mozione della minoranza sulla vicenda di Chico Forti.

Il presidente Fugatti ha detto che ognuno ha fatto legittimamente il proprio ruolo, ma ha ricordato che la maggioranza non ha mai fatto mancare numero legale per una manovra dalla forte valenza sociale.

Pubblicità
Pubblicità

Una manovra, ha sottolineato, che mette 15 milioni al’anno per famiglie e natalità.

Un tema centrale degli Stati generali della montagna che hanno dato, ha ricordato Fugatti, le direttive per l’autonomia e il Trentino per i prossimi 10 anni.

Anche il fatto che non tutti ne usufruiranno, ha affermato, è stata anche questa una scelta.

Con due figli e un’Icef 0,40 si potrà sommare al bonus nazionale e quindi azzerare il costo del nido.

Una misura sociale, ha detto ancora, della quale il Trentino aveva bisogno perché in alcune zone la natalità è estremante critica.

Sul piano dei rapporti con la minoranza, ha detto ancora Fugatti, la Giunta ha portato avanti le trattative in modo diverso rispetto al passato quando, ha affermato, non venivamo accettati neppure gli odg sui telepass delle ambulanze.

Fugatti ha ricordato che il massimo che ha ottenuto con i governi di centro sinistra è stato il no all’accorpamemto della scuola di Avio con Ala, o il tavolo di sviluppo sul Rolle.

L’attuale maggioranza, ha ricordato, ha accettato molti odg ma non poteva accettare il fatto che la minoranza intervenisse sulle scelte politiche.

Si è toccato, ha continuato il presidente della Giunta, il tema dell’Itea e degli investimenti pubblici, questione centrale perché il finanziamento delle nostre competenze dipende dal livello di sviluppo.

Se si sono persi punti di pil, ha detto, è anche perché non si sono messe in circolo tutte le risorse pubbliche disponibili. La maggioranza, inoltre, ha fatto aperture sul aiuto al lavoro femminile e la detrazione Icef sul lavoro delle donne. Proposte che non sono state accettate dalla minoranza.

Poi Fugatti ha detto che sulla solidarietà internazionale la Giunta crede che un impostazione fissa non sia giusta e non c’è su alcun altro capitolo.

Ciò non vuol dire che si sono azzerano i fondi, anche se, ha aggiunto, non si spenderanno tutti i soldi che si sono spesi, 7 milioni lo scorso anno.

Sulla tenuta dei conti e per la flat tax, c’è effettivamente preoccupazione ma, ha affermato, si porterà avanti una trattativa con Roma.

Il presidente infine ha ricordato che la Provincia è nelle condizioni di fare maggior debito, ma ha aggiunto che fare maggior debito oggi è contraddittorio.

Sul soprintendente, ha detto rispondendo a Degasperi, non sarà una cinghia di trasmissione tra la scuola e la politica.

Ha sottolineato, invece, che due milioni in più andranno sul sistema del trasporto pubblico centro – periferie.

Altro tema centrale degli Stati generali della montagna.

Ha ricordato che sono raddoppiati gli anziani che hanno un tessera di trasporto e nei prossimi giorni si interverrà sui costi per gli studenti.

Così, come si interverrà sul costo dello sport per i giovani e sulla disabilità.

Risorse, ha sottolineato senza il timore di sembrare “cattivo” che vengono anche dai risparmi sulla solidarietà internazionale.

E partendo da questo contrastato capitolo ha affermato che il bisogno di una camera di compensazione tra popolo e chi governa.

Per questo, ha detto, sulla solidarietà internazionale ha parlato solo chi ne è direttamente interessato e l’informazione, ma ha interessato poco, secondo Fugatti, la gente comune.

Ciò dimostra, ha continuato, quanto sia grande la distanza tra il popolo e chi ha la responsabilità di decidere.

Stoccata da parte del presidente, infine, anche ai sindacati che hanno criticato la manovra ritenendola iniqua, quando, ha detto Fugatti, per la prima volta che si affrontano temi sociali come il bonus bebè.

Prima, ha affermato, non c’era neppure fino a tre ma i sindacati dicono che questo bonus è iniquo perché non si arriva a 10 anni.

Fugatti ha chiuso facendo i complimenti a Kaswalder per la tenuta che ha dimostrato in questa lunghissima maratona e ringraziando chi si è astenuto.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Spotify crea playlist personalizzate per i propri animali domestici: l’obiettivo è alleviare stress e ansia
    A casa durante le pulizie o sotto la doccia, in palestra mentre ci si allena e si fatica, ed in macchina alla radio con i brani preferiti: la musica sembra accompagnare e addolcire da sempre le giornate, diventando spesso colonna sonora di momenti importanti ed indimenticabili della nostra vita. In molti casi, le canzoni a […]
  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]

Categorie

di tendenza