Connect with us
Pubblicità

Politica

Dopo 10 giorni di battaglia approvato l’assestamento di bilancio

Pubblicato

-

Alle 19.11 di ieri sera mercoledì 31 luglio con 19 voti favorevoli, 10 voti contrari e la sola astensione del consigliere Degodenz, il Consiglio provinciale ha approvato, dopo quasi 104 ore di lavori e oltre 7500 votazioni, la manovra di assestamento di bilancio.

Dopo il voto sull’assestamento si è è passati al Defp, il documento di economia e finanza provinciale, che è stato approvato con 17 sì, 6 astenuti Pd e Patt e 4 no, Futura e 5 Stelle.

Si è conclusa così, dopo 10 giorni di seduta, la manovra di assestamento di bilancio della Giunta Fugatti.

Pubblicità
Pubblicità

Rinviata invece la mozione della minoranza sulla vicenda di Chico Forti.

Il presidente Fugatti ha detto che ognuno ha fatto legittimamente il proprio ruolo, ma ha ricordato che la maggioranza non ha mai fatto mancare numero legale per una manovra dalla forte valenza sociale.

Una manovra, ha sottolineato, che mette 15 milioni al’anno per famiglie e natalità.

Un tema centrale degli Stati generali della montagna che hanno dato, ha ricordato Fugatti, le direttive per l’autonomia e il Trentino per i prossimi 10 anni.

Anche il fatto che non tutti ne usufruiranno, ha affermato, è stata anche questa una scelta.

Con due figli e un’Icef 0,40 si potrà sommare al bonus nazionale e quindi azzerare il costo del nido.

Una misura sociale, ha detto ancora, della quale il Trentino aveva bisogno perché in alcune zone la natalità è estremante critica.

Sul piano dei rapporti con la minoranza, ha detto ancora Fugatti, la Giunta ha portato avanti le trattative in modo diverso rispetto al passato quando, ha affermato, non venivamo accettati neppure gli odg sui telepass delle ambulanze.

Fugatti ha ricordato che il massimo che ha ottenuto con i governi di centro sinistra è stato il no all’accorpamemto della scuola di Avio con Ala, o il tavolo di sviluppo sul Rolle.

L’attuale maggioranza, ha ricordato, ha accettato molti odg ma non poteva accettare il fatto che la minoranza intervenisse sulle scelte politiche.

Si è toccato, ha continuato il presidente della Giunta, il tema dell’Itea e degli investimenti pubblici, questione centrale perché il finanziamento delle nostre competenze dipende dal livello di sviluppo.

Se si sono persi punti di pil, ha detto, è anche perché non si sono messe in circolo tutte le risorse pubbliche disponibili. La maggioranza, inoltre, ha fatto aperture sul aiuto al lavoro femminile e la detrazione Icef sul lavoro delle donne. Proposte che non sono state accettate dalla minoranza.

Poi Fugatti ha detto che sulla solidarietà internazionale la Giunta crede che un impostazione fissa non sia giusta e non c’è su alcun altro capitolo.

Ciò non vuol dire che si sono azzerano i fondi, anche se, ha aggiunto, non si spenderanno tutti i soldi che si sono spesi, 7 milioni lo scorso anno.

Sulla tenuta dei conti e per la flat tax, c’è effettivamente preoccupazione ma, ha affermato, si porterà avanti una trattativa con Roma.

Il presidente infine ha ricordato che la Provincia è nelle condizioni di fare maggior debito, ma ha aggiunto che fare maggior debito oggi è contraddittorio.

Sul soprintendente, ha detto rispondendo a Degasperi, non sarà una cinghia di trasmissione tra la scuola e la politica.

Ha sottolineato, invece, che due milioni in più andranno sul sistema del trasporto pubblico centro – periferie.

Altro tema centrale degli Stati generali della montagna.

Ha ricordato che sono raddoppiati gli anziani che hanno un tessera di trasporto e nei prossimi giorni si interverrà sui costi per gli studenti.

Così, come si interverrà sul costo dello sport per i giovani e sulla disabilità.

Risorse, ha sottolineato senza il timore di sembrare “cattivo” che vengono anche dai risparmi sulla solidarietà internazionale.

E partendo da questo contrastato capitolo ha affermato che il bisogno di una camera di compensazione tra popolo e chi governa.

Per questo, ha detto, sulla solidarietà internazionale ha parlato solo chi ne è direttamente interessato e l’informazione, ma ha interessato poco, secondo Fugatti, la gente comune.

Ciò dimostra, ha continuato, quanto sia grande la distanza tra il popolo e chi ha la responsabilità di decidere.

Stoccata da parte del presidente, infine, anche ai sindacati che hanno criticato la manovra ritenendola iniqua, quando, ha detto Fugatti, per la prima volta che si affrontano temi sociali come il bonus bebè.

Prima, ha affermato, non c’era neppure fino a tre ma i sindacati dicono che questo bonus è iniquo perché non si arriva a 10 anni.

Fugatti ha chiuso facendo i complimenti a Kaswalder per la tenuta che ha dimostrato in questa lunghissima maratona e ringraziando chi si è astenuto.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza