Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Miss Italia torna a Storo

Pubblicato

-

Prosegue il tour del Concorso Nazionale Miss Italia in Trentino Alto Adige con la tredicesima tappa che sarà ospitata, per il secondo anno, dal Comune di Storo  martedì 30  luglio alle ore 21.15.

In piazza Europa sarà allestito, come lo scorso anni, il palco con passerella per ospitare le circa 20 concorrenti di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che arrivano da tutto il Trentino Alto Adige e che si contenderanno la possibilità di accedere alle Finali Regionali che si svolgeranno nel mese di agosto in tutta la Regione e che termineranno il 18 agosto a Bressanone per l’elezione di Miss Trentino Alto Adige.

Il pomeriggio sarà dedicato alle prove in passerella delle concorrenti in Piazza Europa e a seguire alcuni shooting fotografici che vedranno protagoniste le Miss e che saranno realizzati per valorizzare i prodotti a chilometro zero del territorio.

PubblicitàPubblicità

Alle ore 21.15 la serata si aprirà con il benvenuto del sindaco e poi i riflettori si accenderanno sulle bellissime ragazze in passerella.

Sonia Leonardi, organizzatrice e presentatrice della kermesse, ci introdurrà nel cuore della bellezza, presentando le candidate in gara prima nell’uscita con eleganti abiti da sera, poi con la classica uscita istituzionale body e pareo.

Non mancheranno i momenti di esibizione, che sapranno sicuramente conquistare il pubblico presente.

Alla serata presenzierà in veste di madrina Asja Longo, eletta Miss Storo 2018.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore Stefania Giacometti: “abbiamo deciso di riproporre l’evento visto il successo dello scorso anno.

Si tratta di un evento che coniuga e raggiunge più obiettivi: un importante veicolo promozionale per il nostro territorio, ma anche un momento di intrattenimento locale per i turisti e per i nostri concittadini, che speriamo possano partecipare numerosi a questo evento“.

In caso di maltempo la serata si svolgerà presso il teatro dell’oratorio di Storo.

Pubblicità
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Campiglio: albero cade sulla fune dell’impianto Grostè. 14enne precipita nel vuoto da una cabina

Pubblicato

-

Maltempo purtroppo ancora protagonista.

Ieri mattina  a Madonna di Campiglio un albero è caduto sulla fune dell’impianto del Grostè.

Circa un’ora dopo l’apertura degli impianti, un albero alto una  ventina di metri è caduto sotto il peso della neve.

Pubblicità
Pubblicità

Nella caduta ha colpito la fune provocando la forte oscillazione di una cabina.

Pur rimanendo ancora agganciata alla fune, la cabina ha subito un ‘colpo di frusta’ scaraventando fuori uno dei tre giovani presenti all’interno.

Dopo un volo di cinque metri il ragazzo di 14 anni è caduto sulla neve fresca rimanendo illeso.

All’arrivo dei soccorsi si era già rialzato ma avvertiva comunque un forte dolore alla mano. E’ stato trasportato prima all’ospedale di Tione e poi al Santa Chiara di Trento

Pubblicità
Pubblicità

L’ospedale di Tione ha accolto anche gli altri due ragazzi di 12 e 13 anni che erano con lui.

Uno di due è stato trasferito al Santa Chiara per ulteriori accertamenti, ma anche per loro nessuna conseguenza grave. I tre ragazzi fanno parte dello Sci Club Bolbeno.

Sono stati portati all’ospedale di Tione anche i due ragazzi della cabina che seguiva ma entrambi sono stati subito dimessi.

Ieri la Ski Area Campiglio Dolomiti di Brenta ha annunciato sulla propria pagina Facebook che gli impianti riapriranno il 23 novembre.

Secondo il vicedirettore di Funivie Campiglio Bruno Felicetti non è però così scontato. Le nevicate previste nei prossimi giorni potrebbero complicare ulteriormente la situazione di alcune piante pericolanti. L’idea è quella di rimuovere lo strato di neve dagli alberi creando vento con gli elicotteri.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Tre Ville: due auto finiscono fuori strada. Tre i feriti

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio poco dopo le 17.00 presso il comune di Tre Ville due auto sono finite fuori strada. La causa dell’incidente con molta probabilità vista la dinamica deriva da una disattenzione che ha generato uno scontro dove le due vetture sono finite ambedue fuori strada.

Sul posto sono accorsi i sanitari della croce rossa, gli agenti della polizia locale delle Giudicarie e i vigili del fuoco di Preore.

Tre i ricoverati in codice rosso.  Fortunatamente nessuno dei feriti è in condizioni gravi.

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Giudicarie e Rendena

Finiscono nella scarpata a Tione, quattro giovani feriti lievi

Pubblicato

-

È di 4 feriti lievi, due dei quali di 16 e 19 anni ricoverati al pronto soccorso di Tione, il bilancio del sinistro stradale avvenuto ieri poco dopo le 16.00 sulla strada Statale 237 sulla strada che porta a Saone.

I 4 giovani stavano viaggiando sull’autovettura quando prima di una curva sono usciti di strada finendo nella scarpata.

L’uscita è stata autonoma e non ha coinvolto altri mezzi ed è stata probabilmente dovuta all’alta velocità.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale delle Giudicarie, i vigili del fuoco di Tione e la Croce Rossa di Ponte Arche.

Ieri sulla strada tra Ponte Arche e Breguzzo sono avvenuti altri tre incidenti che hanno impegnato i sanitari.

Per fortuna nessun ferito grave.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza