Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Laghetto alle Foci del Leno, pronto entro ottobre

Pubblicato

-

L’amministrazione Comunale ha concesso un termine aggiuntivo di 60 giorni per la realizzazione dei lavori inclusi nella variante ma il collaudo dell’opera  con apertura al pubblico delle nuove strutture, dovrà avvenire entro il 24 ottobre 2019.

E’ questa una delle condizioni poste dalla Giunta Comunale che nella sua ultima seduta di martedì 23 luglio ha  deliberato approvando la variante costruttiva e progettuale (datata aprile-luglio 2019), relativa ai lavori di approntamento del bacino artificiale per la pesca sportiva e l’insediamento di attività ludico-sportive alle foci del leno in località Moja a Sacco.

Il contratto stipulato nel 2016 con la società Tosca Costruzioni srl scaturiva da una procedura assolutamente vantaggiosa per l’ente pubblico che merita una sottolineatura e giustifica anche la tempistica del cronoprogramma: trattasi infattti di un  progetto a costi “zero” per il Comune di Rovereto nonostante l’ente porti al patrimonio opere per quasi 1 milione di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Il metodo scelto per la riqualificazione di quest’area, occupata fino al 2011 dalla associazione Polisportiva Kosmos – Rovereto, successivamente inutilizzata ma assolutamente strategica per finalità ludico-ricreative e di interesse collettivo, è stato quello di conseguire la riqualificazione del lotto – per ritornarlo fruibile alla collettività – attraverso lo strumento del partenariato pubblico-privato.

L’istituto giuridico individuato e prescelto per attuare tale operazione è stato l’asta immobiliare sul diritto di superficie della durata di 25 anni da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Dunque un istituto classico della contrattualistica pubblica (l’asta) ma modernamente declinato al supremo interesse di garantire il patrimonio immobiliare del Comune che è collettivo (e dunque del cittadino).

Pubblicità
Pubblicità

Infatti l‘art. 953 del codice civile prevede che quando il diritto è vincolato in un tempo determinato (25 anni in questo caso), allo scadere del termine il diritto di superficie si estingue e il proprietario del suolo diventa proprietario della costruzione (il Comune quindi).

Pubblicità
Pubblicità

Sulla base di questa visione strategica a lungo termine e nel supremo interesse del patrimonio comunale sono stati predisposti gli atti necessari per dar corso all’operazione immobiliare.

In data 5 ottobre 2016 è seguita la stipula del contratto con la ditta Tosca Costruzioni srl, con sede a Dolcè (VR) risultata vincitrice con un offerta economica pari a € 59.834,43 dell’asta e a seguito del rilascio del permesso di costruire, i lavori sono iniziati in data 22 marzo 2017.

Il progetto ha subito delle varianti perchè la società Tosca Costruzioni ha poi prospettato  di convertire il bacino della pesca sportiva anche in pista da pattinaggio durante la stagione invernale. Ciò al fine di  incrementare ulteriormente l’offerta delle attività ludico/sportive dell’area, proposta valutata favorevolmente dall’amministrazione comunale.

Nel marzo di quest’anno la società Tosca Costruzioni srl ha chiesto all’amministrazione comunale di valutare altre modifiche al progetto tutte tese ad aumentare di fatto il valore dell’area e con maggiore valenza pubblica grazie ad opere o servizi che migliorano l’offerta turistico – recettiva per la città di Rovereto, a totale carico della ditta. Pertanto oltre alla realizzazione della pista del ghiaccio, la società ha dato altre proposte.

Il progetto di variante ha attenuto l’approvazione da parte della Commissione per la Pianificazione Territoriale e il Paesaggio (CPC) in data 4 giugno 2019.

Poichè il permesso a costruire era stato rilasciato in data 22 marzo 2017, l’opera doveva essere conclusa entro il giorno 14 gennaio 2018 (il cronoprogramma prevedeva infatti complessivi dodici mesi per progettare, realizzare, collaudare e aprire al pubblico la nuova struttura).

Ma in data 18 settembre 2017 i lavori erano stati sospesi per la mancata autorizzazione, da parte degli uffici preposti della Provincia Autonoma di Trento, a derivare l’acqua per alimentare il bacino artificiale dalla roggia Pajari.

La società in attesa ha realizzato il bacino e le strutture al grezzo, rinviando le opere di finitura e il carico dell’acqua, previste dal cronoprogramma all’ottenimento dell’autorizzazione stessa.

Solo in data 29 aprile 2019 è pervenuta l’autorizzazione della PAT a realizzare un pozzo esplorativo, per la caratterizzazione dell’acqua e quindi solo da tale data la società Tosca Costruzioni ha potuto proseguire con i lavori, sospesi in data 18 settembre 2017.

Il nuovo termine dei lavori sarebbe quindi fissato al 25 agosto 2019.

In considerazione di quanto previsto dalla variante, è stato quindi concesso un termine aggiuntivo di 60 giorni. Da ciò ne deriva che il collaudo dell’opera, con l’apertura al pubblico delle nuove strutture, dovrà avvenire entro il 24 ottobre 2019.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]

Categorie

di tendenza