Connect with us
Pubblicità

Trento

La Repubblica delle autonomie: convegno ieri a Trento

Pubblicato

-

Nel ventennale delle norme di attuazione dello Statuto speciale per il Trentino Alto Adige riguardanti l’istituzione della Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti di Trento e Bolzano, ed in margine alla visita del presidente del Senato Alberti Casellati, si è tenuto ieri pomeriggio nel Palazzo della Provincia il convegno.

La Repubblica delle autonomie: responsabilità, garanzie, controllo e giurisdizione”, relatori Luigi Blanco, presidente del Comitato di indirizzo della Fondazione museo storico del Trentino e docente all’università di Trento, Giandomenico Falcon, ordinario di diritto amministrativo e avvocato, Gianfranco Postal, magistrato della Corte dei Conti di Trento, già dirigente generale del Dipartimento Affari e Relazioni Istituzionali della Provincia autonoma, e Carlo Alberto Manfredi Selvaggi, consigliere della Corte dei Conti, moderati da Stefano Agosta.

Dal particolare all’universale, dall’esperienza del Trentino Alto Adige all’Autonomia come aspirazione più generale, il convegno ha disegnato un ampio affresco dei temi che informano di sé anche il dibattito politico-costituzionale contemporaneo.

Pubblicità
Pubblicità

Blanco ha affrontato il tema delle origini dell’autonomia regionale, nel contesto di quel modello centralista che aveva preso corpo già con la costruzione dello stato unitario in Italia.

Sul tema delle regioni le forze politiche avevano sempre manifestato, dal canto loro, una certa ambiguità.

“In genere – ha ricordato Blanco – favorevoli alle autonomie regionali quando sono all’opposizione, diventavano centraliste quando andavano al governo”.

Pubblicità
Pubblicità

In Trentino Alto Adige si possono distinguere varie fasi, caratterizzate come noto dalla dialettica fra le forze di governo e la SVP. Le contraddizioni insite nel Primo Statuto di Autonomia e il ritardo nell’emanazione delle norme di attuazione portarono, già nel corso degli anni Cinquanta, all’acquirsi delle tensioni e a Loss von Trient. Da questa situazione se ne uscirà, come noto, con il varo del Secondo Statuto.

Falcon ha ripreso l’esame dei sistemi regionali e delle autonomie speciali italiane, sottolineando la loro peculiarità. Il Trentino Alto Adige gode di una ulteriore specialità, data essenzialmente dall’accordo Degasperi-Gruber.

Gli elementi che la contraddistinguono sono da un lato un meccanismo per salvaguardare l‘integrità della produzione normativa regionale, dall’altro una serie di accordi che hanno potere vincolante nei confronti dello Stato, caso unico in Italia.

Le tensioni sorte a partire dal 2001 fra Stato e Autonomie si sono risolte con una sorta di compromesso: La Corte costituzionale ha riconosciuto una sorta di maggiore autonomia al Trentino Alto Adige, ma al tempo stesso prevedendo un sostanziale adeguamento della norma locale a quella nazionale.

In questo contesto dialettico si inserisce l’esame del ruolo della Corte dei conti, a cui spetta la parificazione dei bilanci provinciali. La Corte ha qualificato il giudizio come incidentale, legato ad una serie di irregolarità (o illeciti) concrete. Ma nei fatti sembrerebbe piuttosto essere un giudizio principale, cioè astratto.

Come le norme di attuazione si intrecciano alla storia della Corte dei Conti è stato il tema affrontato da Postal. Dal progetto dell’Asar a quello della SVP, si delineano modelli diversi di amministrazione decentrata della giustizia.

Una delle prime norme di attuazione statutaria emanate dopo il varo del primo Statuto, nel 1951, prevedeva l’istituzione di una delegazione della Corte dei conti in Trento, con un ufficio distaccato a Bolzano.

Lo Statuto del 1972 ha determinato ovviamente una profonda modifica dell’assetto istituzionale e quindi anche delle funzioni di verifica e controllo da parte dello Stato, ma solo nel 2011 verranno istituite le sezioni riunite per la parificazione dei bilanci.

La riforma del Titolo V nel frattempo aveva messo al centro le Regioni, ha ricordato Manfredi Selvaggi, anche se questo spirito è stato successivamente “ingabbiato” dai pronunciamenti della Corte.

Sullo sfondo la necessità di far quadrare i conti dello Stato, in fondo a vantaggio anche delle autonomie. Un controllo collaborativo, dunque, quello della Corte, alla ricerca di disfunzioni che qualora corrette consentono alle amministrazioni di operare al meglio.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza