Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Biotopi e canneti di Levico Terme abbandonati al degrado

Pubblicato

-

Nel Comune di Levico sono presenti due diverse aree protette, il canneto presso il lago e l’area Inghiaie presso Santa Giuliana.

Abbiamo deciso di visitare questi due siti sollecitati da alcuni cittadini che segnalano il completo stato di abbandono nel quale si trovano.

Dopo la visita ed il reportage fotografico (sotto la galley) ci si chiede per quale motivo dette aree vengano pubblicizzate dall’APT locale.

Pubblicità
Pubblicità

Per invogliare i turisti a tornare sarebbe forse il caso di non citarle proprio.

Spieghiamo: se non si effettua un minimo di manutenzione lungo i sentieri, se non si rimuovono le piante cadute, se non si realizzano passerelle e punti di osservazione le aree in oggetto diventano poco attraenti.

Oltre questo facciamo presente che un’area abbandonata diventa spesso una discarica o una toilette a cielo aperto; o tutte due.

Pubblicità
Pubblicità

I turisti ai quali vengono proposte queste visite si troverebbero a dover visitare boschi e pseudo paludi attraversando sentieri impossibili da percorrere e a non poter vedere nulla viste le numerose piante a terra mai rimosse (vedi immagini).

A questo punto, forse, si potrebbe rivedere il metodo con il quale si gestiscono le aree protette rendendole così fruibili anche ai turisti ed alle scuole.

In che modo poter rivedere le regole non è certo compito nostro che non abbiamo le competenze ma se, anziché estremizzare come sempre tutto si potesse trovare una via di mezzo tra area “chiusa” tipo area 51 e parco giochi, forse, si potrebbero realizzare progetti naturalistici così da trarne un vantaggio economico per le attività turistiche presenti oltre l’interesse primario naturalistico ambientale ovviamente.

Oltre a quanto già scritto ci chiediamo se sia normale che, nel biotopo posizionato sempre nei pressi del lago di Levico ma nel Comune di Pergine, sia normale che un gruppo di persone abbia piantato una tenda con tanto di “area grill” recidendo piante, utilizzi alcune parti del biotopo come defecatoio, lasci alcuni cani vaganti e, dopo momenti di amore o sesso all’aria aperta, butti tranquillamente i preservativi a terra.

Certo che i maleducati ci sono sempre stati e ci saranno sempre; altrettanto certo è che se la gestione di certe aree è come vediamo, al maleducato è servita su un piatto d’argento la possibilità di esprimersi.

Stando alle immagini pubblicate e a ciò che abbiamo visto viene da chiedersi a cosa o a chi servano le aree protette non gestite come quelle documentate in questo articolo quando poi basta fare pochi chilometri e recarsi a Selva di Grigno per vedere un altro biotopo che è invece curatissimo, manutenuto con passeggiata pulita, erba tagliata, punti di osservazione puliti e ordinati. Un controsenso.

Clicca sulle foto se vuoi ingrandirle 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza