Connect with us
Pubblicità

Tecnologia

Google come FaceApp: La Big G paga per avere il tuo volto

Pubblicato

-

Dopo FaceApp ora tocca a Google. Una notizia apparsa in questi giorni racconta che il colosso di Montan View abbia preso a fermare i passanti e a offrire 5 dollari per avere il loro volto.

Queste foto sembrano servire per migliorare i loro algoritmi di riconoscimento facciale. Dove poi vadano a finire queste foto e l’uso reale che ne verrà fatto sembra non sia dato a sapere.

Ancora una volta si constata quanto a poco prezzo le persone siano disposte a privarsi del petrolio del futuro: il dato.

Questi 5 dollari saranno elargiti sotto forma di gift card spendibili su Amazon o su Starbucks.

Un dispositivo sconosciuto riprenderebbe i volti dei passanti  analizzando il volto da angolazioni diverse, dietro compenso.

Tutto questa leggerezza nello svendere i propri dati biometrici segnala  una società ancora ignorante ed incapace di comprendere il potenziale rinchiuso nei nostri dati.

Dopo FaceApp sembra proprio che Google abbia una sete imperante di dati biometrici con i quali intende dissetare il proprio mostro tecnologico.

Dati che chi li concede per 5 dollari non sa nemmeno che fine faranno, dove saranno conservati e per quale fine.

Si vocifera tra i dipendenti di Google che tali dati serviranno per migliorare il riconoscimento facciale implementato nel prossimo cellulare che la Big G produrrà.

Come sosteniamo da tempo, se così fosse, quel cellulare conterrà il frutto del lavoro di migliaia di operai digitali che hanno svenduto il proprio lavoro per 5 dollari.

Un costo irrisorio per il valore aggiunto che ognuno di loro ha contribuito a dare al prodotto finale.

E’ ora che le persone prendano coscienza di tutto questo arrivando a riconoscersi il giusto valore.

Nel prossimo futuro sarà difficile recuperare tutto quanto elargito gratuitamente o sotto costo.

Oggi Google ti chiede 5 dollari per il tuo volto, concedendoglielo ti privi di un valore più alto:

La tua Privacy.

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza