Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Calore insopportabile. Sciopero allo stabilimento Dana di Arco

Pubblicato

-

Allo stabilimento della Dana di Linfano di Arco la rappresentanza sindacale Rsu (composta da Fiom, Fim e Usb) ha deciso per un’ora di sciopero ogni fine turno per protestare contro il caldo eccessivo in cui si lavora in fabbrica.

Benchè lo stabilimento abbia concesso loro cinque minuti di pausa  aggiuntiva, i lavoratori sono comunque tenuti a mantenere identica la produzione aumentando quindi i ritmi di lavoro.

Ci sono inoltre reparti dove non sono messi a disposizione acqua e sali minerali. Proprio per via di tali condizioni la rappresentanza sindacale ha indetto un’ora di sciopero nella consapevolezza che lavorare con il caldo eccessivo può comportare seri rischi per salute.

PubblicitàPubblicità

Nel 2015  a Rovereto Carmine Minichino morì per un colpo di calore nel reparto presse dell’azienda Marangoni.

Nei giorni scorsi l’Unità operativa di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento  e la Federazione lavoratori delle Costruzioni Feneal-Uil, Filca-Cisl e Filea-Cgil si sono incontrate con lo scopo di impegnarsi nella prevenzione del rischio da caldo nei settori edile e estrattivo, visti i casi troppo frequenti di colpi di calore.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo l’Azienda sanitaria questi due settori sono quelli maggiormente a rischio e per tale motivo all’incontro hanno partecipato anche l’Associazione trentina dell’Edilizia-Ance Trento, l’Associazione artigiani categoria edilizia e il Servizio minerario della Provincia autonoma di Trento.

L’afa e il caldo torrido non aiutano certamente nella produzione e i sindacati stanno cercando di rendere più “umane” le condizioni di lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Ceniga, tamponamento fra 3 auto. Ferito un 39 enne

Pubblicato

-

credits: vigili del fuoco Dro

L’allerta per i soccorsi è scattata alle 10.15 si stamane, domenica 10 novembre 2019 lungo la statale 45 bis all’altezza dell’abitato di Ceniga.

Tre autovetture sono state coinvolte in un tamponamento.

Nonostante i gravi danni ai mezzi nessuno a riportato gravi ferite. 

Pubblicità
Pubblicità

Gli operatori dell’ambulanza arrivati sul luogo dell’incidente hanno ricoverato all’ospedale di Arco solo un 39 enne per delle piccole ferire che non destano preoccupazione.

All’origine del tamponamento una disattenzione e forse la velocità troppo elevata per una frenata in sicurezza.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto per mettere in  sicurezza la carreggiata e gestire il traffico si sono portati  i vigili del fuoco di Dro  con 2 mezzi e una decina di uomini.

Pubblicità
Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Precipita sulla via Calliope, 26 enne Altoatesina salvata dal soccorso alpino

Pubblicato

-

Si è concluso alle 16.00 l’intervento per il recupero di una donna altoatesina di 26 anni sulla via Calliope (parete di San Paolo – Arco).

La donna stava scalando da prima di cordata, insieme ad un compagno, quando ha perso l’appiglio ed è precipitata per circa 7 metri procurandosi traumi e contusioni agli arti.

La chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 poco dopo le 14 è stata una terza persona che si trovava sulla stessa via.

Pubblicità
Pubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica.

L’alpinista si trovava all’interno di un diedro a circa metà via, a 100 metri dal suolo.

Pubblicità
Pubblicità

In una seconda rotazione, l’elicottero ha portato in quota anche due operatori della Stazione Riva del Garda del Soccorso Alpino e Speleologico per dare supporto all’equipe dell’elisoccorso nelle manovre necessarie a imbarellare la ferita e imbarcarla a bordo del velivolo.

Una volta stabilizzata sull’asse spinale, la donna è stata calata in un punto idoneo al recupero con il verricello e trasferita all’ospedale Santa Chiara di Trento con l’elicottero.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Statale fra Dro e Ceniga: frontale fra due automobili. Tre i feriti

Pubblicato

-

Venerdì sera verso le dieci sulla statale tra Dro e Ceniga, in località Santa Lucia, è avvenuto un frontale fra tue automobili.

Tre persone sono rimaste ferite ma non in maniera grave.

Si tratta di due uomini di 51 e 56 anni e una donna di 32.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono arrivati i soccorsi, i vigili del fuoco di Dro, le forze dell’ordine e il personale del Servizio gestione strade.

Dopo aver prestato soccorso ai feriti e rimosso le auto dalla strada, il tratto incidentato è stato ripulito dai detriti e dalle chiazze di olio e benzina.

Pubblicità
Pubblicità

Il traffico è rimasto bloccato per circa un’ora e le auto sono state deviate in una stradina parallela.

Verso mezzanotte tutto è tornato alla normalità.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza