Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

«Prima adeguiamo l’A22 e poi pensiamo alla Valdastico» – di Guerrino Soini

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Egregio sig. Direttore,

Le chiedo un po’ di spazio per un commento a riguardo del completamento della A31.

«In linea di principio non sono sfavorevole ad un collegamento diretto con il Veneto, è sempre bene fare un favore ai propri vicini agevolando lo spostamento dei nostri valligiani verso una zona dove il commercio è più concorrenziale e, di conseguenza, può offrire prezzi più contenuti; ne ricaveremo un grande merito per quando verrà l’ora della resa dei conti.

Pubblicità
Pubblicità

Se Rovereto e Trento non vogliono subire danni economici si devono semplicemente organizzare meglio.

La questione complicata è un’altra.

Viviamo in una vallata non larghissima e, a suo tempo, è stata costruita un’autostrada a sole due corsie, per giunta più strette rispetto a quelle realizzate nel resto d’Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Al tempo sembrava un lusso ma oggi non è più così e basta parlare con qualunque autista di mezzi pesanti per trovare riscontro a quanto sopra.

La A22 è congestionata dovendo digerire infinite teorie di autotreni, da e per il Brennero, che occupano quasi interamente la corsia più lenta ( qualche giorno ho percorso il tratto Bolzano Rovereto, come faccio spesso per lavoro, interamente in corsia di sorpasso e senza mai riuscire a superare la velocità di 100 Km/h ) riducendo, di fatto, lo spazio per il traffico ordinario alla sola corsia esterna.

Stando così le cose non riesco ad immaginare cosa succederà quando la A31 vomiterà una quantità di mezzi esorbitante sull’asta dell’Adige.

Buon senso vorrebbe che prima di pensare ad un incremento di traffico su un’arteria importante, come la Modena Brennero, si provvedesse ad adeguare la stessa aggiungendo quella terza corsia da tempo richiesta e sempre rifiutata, che sarebbe in grado di snellire il traffico autostradale.

Certo poi bisognerebbe mettere mano anche alla viabilità locale ma questo è un altro aspetto e andrebbe gestito direttamente dai comuni.

Veniamo poi alla genialata del Governatore Fugatti di prevedere lo sbocco a Rovereto Sud tra Marco e Serravalle.

Ogni buona Amministrazione, prima di dar corso a progetti strampalati di questa fatta si preoccupa, almeno, di effettuare studi di fattibilità, indagini geologiche e quant’altro necessario a garantire il minor impatto possibile dell’opera sul territorio e sul tessuto sociale in esso insediato.

Per il tracciato T5, sembra, che nulla di tutto ciò sia stato fatto, anzi, si è sentita più di una voce contraria a questo progetto in quanto geologicamente incompatibile, con un impatto ambientale inaccettabile per le valli interessate e pericoloso per la sorgente dello Spino che serve, dal punto di vista idrico, mezza Val Lagarina ( i fautori di questo pastrocchio si affannano a dire che la sorgente non sarebbe toccata ma, che io sappia, i percorsi sotterranei dell’acqua rimangono misteriosi e danneggiare una sorgente è la cosa più semplice del mondo ( basti guardare, senza andar tanto lontano, il disastro combinato negli anni ‘50 al lago di Loppio del quale sono state interrotte le tre sorgenti senza mai essere più stati in grado di ripristinarle ).

Ecco, stando così le cose mi sembrerebbe opportuno riconsiderare tutto il progetto, non perché non s’abbia da realizzare ma perché, per una volta, si consideri l’insieme dei problemi e non solo ciò che, politicamente, rende meglio; ciò senza voler essere in sintonia con il Valduga – pensiero e con quello dei suoi sodali, cosa che davvero non è nelle mie corde».

Guerrino Soini – Rovereto

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 minuti fa

Martedì 29 novembre e giovedì 15 dicembre due eventi da non perdere a Palazzo Assessorile di Cles

Trento36 minuti fa

Rischiano di rimanere senza casa: Il comune stanzia 60 mila euro per nove famiglie di rifugiati con minori

Le Vignette di Fabuffa46 minuti fa

Reddito di cittadinanza, un tema da trattare con cura

Alto Garda e Ledro3 ore fa

«Sport di cittadinanza», seconda serata a Riva del Garda

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

A Flavon una “Cena al buio” in favore dell’UIC (Unione Italiana Ciechi) di Trento

Trento3 ore fa

Trasporto pubblico locale: sciopero venerdì 2 dicembre, prevista un’adesione non superiore al 10%

Le ultime dal Web5 ore fa

Provocazione di Elon Musk su Apple e Android: “potrei creare il mio smartphone”

Benessere e Salute5 ore fa

Come smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica

Trento6 ore fa

In arrivo i nuovi mezzi di Dolomiti Ambiente

Trento7 ore fa

Domani in aula l’esame finale del ddl sulle concessioni delle grandi centrali idroelettriche

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Pnrr: confermato il finanziamento del Polo 0-6 anni al rione Due Giugno di Riva del Garda

Piana Rotaliana7 ore fa

“La forza del rispetto”: fotografie, danza e musica a San Michele all’Adige

Vita & Famiglia7 ore fa

Aborto, intolleranza e violenza femminista – La rubrica settimanale “Restiamo Liberi” di Pro Vita & Famiglia

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Martedì 29 novembre a Cles la proiezione del film “Fiore di gelsomino” realizzato a scopo benefico per la Cooperativa Sociale Dal Barba

Alto Garda e Ledro9 ore fa

Riva del Garda: mercoledì la fiera patronale di Sant’Andrea

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento5 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza