Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

La nazionale di Rugby saluta Pergine, arrivederci all’anno prossimo

Pubblicato

-

La nazionale di rugby ha salutato ieri Pergine Valsugana come l’aveva trovata il mese scorso: in piazza a Pergine gremita dai propri tifosi.

Tantissimi giovani e giovanissimi si sono ritrovati di fronte al municipio perginese nel tardo pomeriggio muniti di maglietta azzurra, palloni e pennarello per gli autografi. I giocatori non si sono fatti pregare e hanno fatto capolino sul palco allestito per ricevere i meritati applausi.

Simile a quello del mese scorso il protocollo, con lo scambio di regali tra la nazionale e i rappresentanti delle istituzioni comunali e sportive (Parisse e compagni hanno ricevuto anche il premio “Adotta una mucca” che riserva loro 50kg di formaggio da innaffiare con i magnum di spumante Cesarini Sforza), i ringraziamenti generali, il più sentito in bocca al lupo per l’imminente impegno nella Rugby World Cup e l’arrivederci all’anno prossimo prima del lancio di gadget per tutti e il terzo tempo in mezzo agli appassionati a caccia di un ultima foto e autografo curato dal Rugby Oltrefersina.

PubblicitàPubblicità

“A Pergine abbiamo trovato un ambiente ideale per preparare al meglio un appuntamento come la Rugby World Cup – ha dichiarato il team manager della nazionale Luigi Troiani – evento tra i tre più importanti al mondo nel panorama sportivo. Le strutture che ci hanno ospitato sono di alto livello e ci hanno consentito di lavorare al meglio. Sono stati due mesi intensi con allenamenti personalizzati che via via hanno subito un incremento nei carichi. Lo staff della Nazionale ha lavorato costantemente insieme per fornire ai giocatori gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi preposti in questa fase della preparazione. Ringrazio le autorità locali e il personale del campo sportivo di Pergine per il prezioso e costante supporto mostrato durante la nostra permanenza in Trentino”.

La nazionale tornerà a Pergine nel 2019 (allo studio una nuova formula ancora più coinvolgente per il torneo “Tocco di azzurro” che ha riscosso un grandissimo successo) e negli anni seguenti fino alla prossima coppa del mondo del 2023, in virtù dell’accordo siglato tra le parti e dell’ottima accoglienza ricevuta.: “Durante tutti i raduni – ha fatto eco il tallonatore azzurro Luca Bigi – abbiamo sentito il calore dei tifosi, bambini in particolar modo, che in certi momenti è servito anche da sprono per fare sempre meglio. Abbiamo avuto a disposizione buone strutture per allenarci in vista dei prossimi impegni”.

Pubblicità
Pubblicità

La nazionale di rugby concluderà domani, giovedì 25 luglio, il quarto e ultimo periodo di allenamenti, quindi i giocatori proseguiranno il lavoro con i rispettivi club e tra 15 giorni il via ai 4 test-match premondiali, i primi tre saranno trasmessi in diretta su Rai due: sabato 10 agosto a Dublino contro l’Irlanda (ore 14), sabato 17 a San Benedetto del Tronto contro la Russia (ore 18.25), sabato 30 contro la Francia a Parigi (ore 21.10). Venerdì 7 settembre a New Castle ultima partita contro l’Inghilterra prima del trasferimento in Giappone per la Rugby World Cup che vedrà l’Italia esordire sabato 22 contro la Namibia.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Viabilità, bitumatura sulla statale della Valsugana a Cirè di Pergine

Pubblicato

-

Dalle ore 20.30 di oggi mercoledì 18 fino alle ore 06.00 di giovedì 19 settembre, saranno eseguiti dei lavori di bitumatura lungo la statale 47 della Valsugana, in località Cirè nel comune di Pergine Valsugana.

I lavori interessano la carreggiata con senso di marcia in direzione Trento e saranno eseguiti mantenendo sempre il flusso di traffico lungo una corsia.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Borgo, area sosta camper: installate le telecamere e l’apertura automatizzata

Pubblicato

-

Enrico Galvan lo aveva promesso nel mese di Febbraio quando ricopriva il ruolo di sindaco reggente, da alcuni giorni la discussa area sosta camper di Via Temanza è stata dotata di un sistema di video sorveglianza e barriere automatizzate per l’entrata e l’uscita

Un intervento atteso da molto tempo da tutta la comunità di Borgo e Olle che in questi anni ha denunciato spesso il degrado totale dell’area di proprietà del Comune di Borgo Valsugana e gestita da Valsugana Sport S.r.l. società pubblico privata di cui direttore è Michele Tessaro

Una gestione definita da molti cittadini “allegra” con il totale disinteresse dell’ente gestore.

Pubblicità
Pubblicità

L’intervento effettuato in questi giorni ha gravato sulle casse comunali per 35.000,00 Euro, con l’auspicio di limitare gli accessi e l’utilizzo dell’area abusivo da parte di alcuni rom che hanno monopolizzato l’intera area e anche la vicina ciclo pedonale e relativo parco giochi.

Rom, che anche in questi giorni stanno utilizzando il vicino piazzale spargendo rifiuti ovunque, e purtroppo, ci viene segnalato nella totale indifferenza di chi dovrebbe controllare.

Pubblicità
Pubblicità

Alludiamo alla postazione autovelox gestita dal corpo di polizia locale presidiata pressoché quotidianamente.

Riportiamo comunque l’appello del neo sindaco Enrico Galvan che invita la comunità a denunciare alle autorità competenti qualsiasi azione o illecito in modo che possano intervenire celermente.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Dracuslonga: la Remenga domina il Lago di Caldonazzo

Pubblicato

-

Un tripudio di emozioni ha colorato le acque del Lago di Caldonazzo.

L’ultima gara di campionato UISP trentino di Dragonboat ha visto trionfare la squadra organizzatrice dell’evento, La Remenga, con un tempo record di 36.06.4. 

La gara, svoltasi su di un circuito di 8 km, ha raggiunto quest’anno la quinta edizione e ha portato una ventata di novità. Organizzata dall’A.S.D. Dragonboat La Remenga in collaborazione con il Centro Nautico Universitario Augsburgherhof diretto dal CUS Trento, ha visto le nove imbarcazioni iscritte sfidarsi su di un tracciato di 8 km con partenze ogni 2 minuti, la cosiddetta “partenza ad inseguimento”.

Pubblicità
Pubblicità

Una gara di resistenza, di forza ma anche di tanta concentrazione per concludere un tracciato in “solitaria” e a pari condizioni.

Per La Remenga, squadra levicense ma presente da anni sul Lago di Caldonazzo, è stata un’emozione fortissima: non solo per l’ottimo tempo in una gara così impegnativa ma anche per aver vinto la propria gara di casa. Il capitano, Denis Eccher, in un emozionante discorso finale, ha ricordato lo spirito di questo sport: la vittoria non è del singolo ma di tutti coloro che, con i loro sacrifici e impegno, permettono di crescere e raggiungere un’armonia tale da superare qualsiasi ostacolo.

Pubblicità
Pubblicità

I complimenti vanno anche alla squadra dei Pirat che hanno chiuso la loro gara con il tempo di 36.17.0 e al Tchen Tchen di 36.42.6. Infine, è doveroso menzionare i campioni di questa stagione 2019, la squadra del Pinè, che, gara dopo gara, si sono imposti sulle altre imbarcazioni.

 

Pubblicità
Pubblicità

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza