-->
Connect with us
Pubblicità

Viaggi & Turismo

Camminata sul torrente Avisio, tra i più selvaggi al mondo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A distanza di due anni decidiamo di ripetere l’emozionante esperienza della camminata sull’Avisio, un nuovo itinerario proposto dall’Associazione Sorgente90 in una calda domenica di luglio 2019.

Ritrovo ore 7,30 al Pian del Mas in Alta val di Cembra (970 m) per 130 escursionisti, tra i quali molti giovani e bambini, è prevista colazione con pane e marmellate locali ed un saluto del referente dell’evento Alessandro Canali, che dispensa consigli mettendo a disposizione dei partecipanti anche una spruzzata di spray antizecche.

Ci incamminiamo in fila indiana lungo un sentiero in direzione Maso Conti, è un percorso in discesa a tratti ripido, a tratti pianeggiante; arrivati su una radura ci voltiamo ad osservare il percorso, ormai la statale è distante e la vegetazione particolarmente fitta e boscosa, dove però è ancora visibile l’intervento dell’uomo, ruderi di antiche case in sasso e muretti a secco.

Pubblicità
Pubblicità

Il caldo comincia a farsi sentire e l’arrivo a Maso Conti (780 m) è propria una tappa rigenerante, yogurt di capra, bevande e un assaggio di prodotti dell’agricoltura contadina (particolare l’estratto di Olivello Spinoso).

Stefano e Julia ci descrivono i frutti del loro lavoro, sia nel settore agricolo che nell’allevamento del bestiame, mostrando ai presenti come si munge la capra, che nonostante lo stress nel sentirsi osservata, riesce a produrre un litro di latte.

Pubblicità
Pubblicità

Piccole aziende agricole e operatori turistici dell’Alta val di Cembra nel 2016 si sono associati tra di loro creando il marchio Biobono Trentino, con lo scopo di sviluppare idee e progetti comuni, valorizzando la biodiversità rurale del territorio e l’ospitalità ecosostenibile.

Lasciato il maso raggiungiamo il bivacco dei pescatori realizzato dalla Rete delle Riserve Alta Valle di Cembra-Avisio, dove il guardapesca Samuel Vicenzi, coadiuvato da Silvio pensionato ed ex guardiapesca, illustra flora e fauna del torrente Avisio in questi ultimi anni; un profilo professionale sempre più importante quello del guardiapesca, che in Trentino vede presente in 5 comprensori l’Associazione Pescatori Dilettanti Trentino (APDT) con circa 1500 soci.

Finalmente affrontiamo la discesa al torrente Avisio, il fragore delle sue acque si fa sempre più intenso e cresce anche la nostra curiosità di scoprire il luogo previsto per la prima attraversata.

Volontari, pescatori e guardiapesca si posizionano tra un sponda e l’altra del torrente e tirano una corda doppia, creando un corridoio per il passaggio degli escursionisti.

Nel frattempo a turno ci prepariamo ad entrare in acqua, che al primo contatto è piacevolmente fresca, si cammina lentamente facendo attenzione ai sassi scivolosi.

Servono pochi minuti per raggiungere la riva opposta e ancora con gli scarponi inzuppati proseguiamo lungo l’intricato sentiero, che ci porta all’altro punto di attraversamento ancora più emozionante, perché il livello e la forza dell’acqua è maggiore.

C’è un vociare festoso in questo rito del camminare sull’Avisio, un evento che si ripete da oltre vent’anni, la tradizione che forse rappresenta una benedizione e dà benessere anche a livello fisico, è il ricongiungersi dell’essere umano con la natura che rinfranca e appaga.

Restiamo sulla riva ad aspettare le compagne di avventura alla prima esperienza di attraversamento come Emiliana e Luisa della SAT di San Michele all’Adige, che raggiungono il gruppo entusiaste.

Dopo una pausa necessaria per cambiarci, riprendiamo il percorso attraverso un sentiero pieno  di vegetazione, arbusti, rovi e ortiche. Non passa molto tempo che il paesaggio cambia completamente di aspetto e consistenza, il terreno ricco di morbido muschio accompagna il nostro cammino e diventa facilmente percorribile.

Raggiunto Maso Ponte (680 m) crollato in seguito all’Alluvione del 1966, il sentiero continua attrezzato con cordini nei brevi tratti esposti e dopo mezzora di salita si arriva a Maso Rover, dove è in corso la sagra di Sant’Anna.

Il suono della fisarmonica, un gruppo di persone che rientrano dalla messa appena conclusa nella piccola chiesetta omonima e una tavolata che attende gli ospiti.

Proseguendo il sentiero erto che attraversa i masi disabitati di Rover, raggiungiamo la frazione di Carbonare, dove ci aspetta il pranzo in compagnia organizzato con la collaborazione dell’A.S.U.C. Rover Carbonare utilizzando prodotti delle aziende locali.  La stessa ASUC è stata parte attiva anche  nella preparazione dell’evento e nell’allestimento dei luoghi.

Musica e aspetto gastronomico rappresentano un binomio inscindibile a conclusione di una giornata indimenticabile, soprattutto per la bellezza selvaggia del paesaggio così raro al mondo con marcate caratteristiche di naturalità, che offre all’escursionista il torrente Avisio.

“Camminare per me significa entrare nella natura. Ed è per questo che cammino lentamente, non corro quasi mai. La Natura per me non è un campo da ginnastica. Io vado per vedere, per sentire, con tutti i miei sensi. Così il mio spirito entra negli alberi, nel prato, nei fiori. Le alte montagne sono per me un sentimento.” (Reinhold Messner)

 Maria Cristina Betzu ([email protected])

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Ecco il piano comunale per contenere i consumi energetici: possibile aumento delle tasse sulle seconde case

fashion12 ore fa

La moda che stupisce: il vestito spruzzato su Bella Hadid fa il giro del web

Piana Rotaliana12 ore fa

Mezzocorona aderisce alla campagna “Nastro Rosa” della Lilt

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Incidente sulla SS43 tra il Sabino e Mollaro: per fortuna non ci sono feriti

Arte e Cultura13 ore fa

Via libera al bando da 150 mila euro per i restauri delle opere del patrimonio culturale popolare

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

A Campodenno raccolte 118 casse di mele per la mensa dei poveri di Milano. E domenica prossima si replica

Benessere e Salute14 ore fa

Dolori articolari: ecco la cause, la prevenzione e i rimedi

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Circonvallazione stradale di Pinzolo, pubblicata la gara da 90 milioni

Trento14 ore fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

fashion14 ore fa

Il Galà della Moda Sotto al Nettuno torna il 5 ottobre 2022

Trento14 ore fa

Coronavirus: due decessi nelle ultime 24 ore in Trentino, 159 i nuovi contagi

Arte e Cultura15 ore fa

Per la Settimana dell’Accoglienza gli esiti del progetto Cantiere Tempo

eventi15 ore fa

È arrivato l’autunno: ecco 5 posti da visitare in Trentino e nel Nord Italia

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Stanno per ripartire i corsi dell’Università della Terza Età e del Tempo Disponibile a Cles

Trento16 ore fa

Nastro Rosa, le iniziative in Trentino per la prevenzione del tumore al seno

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento3 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento7 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…5 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Le ultime dal Web7 giorni fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza