Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: presentata la variante centri storici che apre all’architettura contemporanea

Pubblicato

-

Nelle prossime settimane i consiglieri comunali di Ala dovranno verificare la loro eventuale incompatibilità con la variante. Si capirà così per fine agosto se il consiglio potrà votare in prima adozione il documento, o se bisognerà chiedere la nomina di un commissario ad acta.

In ogni caso, per evitare la sospensione del procedimento a causa dell’inizio del semestre bianco, la prima adozione (sia essa data dal consiglio o dal commissario) dovrà avvenire entro il 1 di novembre.

La variante è un frutto di un lavoro certosino fatto dall’architetto incaricato dal Comune, Giorgio Losi, assieme agli uffici tecnici comunali: sono stati schedati tutti gli edifici dei centri storici del Comune di Ala (non solo il pregiato centro di Ala, ma anche quelli delle frazioni); sono stati compresi i piccoli agglomerati storici (come quelli presenti nell’alta val di Ronchi) e i manufatti storici isolati (le malghe della Lessina in primis). Sono state scattate oltre 4000 foto (anche col drone), e sono stati schedati 1304 edifici.

Pubblicità
Pubblicità

La prima novità è proprio data dal fatto che ogni edificio avrà con la variante una sua scheda, che ne indica tutte le informazioni, le caratteristiche e la categoria di intervento possibile. La scheda contiene anche i vincoli presenti, le aree di pertinenza e delle foto. La variante ha poi recepito le nuove normative, a partire dalla legge provinciale del 2015, che ha già cambiato notevolmente l’approccio in materia, dando l’opportunità in certi casi di recuperare i sottotetti per sfruttare meglio gli spazi o aprendo per certe determinate tipologie alla demolizione e ricostruzione.

L’architetto Losi ha proposto qualcosa in più per Ala. La variante in particolare apre alla possibilità di intervenire anche in modo non tradizionale. Si dà la possibilità di recuperare gli edifici storici con interventi di architettura contemporanea. In tal senso è stato rivisto anche l’abaco tecnologico, che risaliva al 1997 e costringeva ad usare solo materiali tradizionali; a questi sono stati aggiunti materiali moderni. Va precisato che ogni intervento proposto, anche in questo caso, dovrà essere eventualmente valutato dalla commissione edilizia.

Sono stati poi tracciate delle proposte di passaggio pedonale e ciclopedonale attraverso il centro storico, per dare il modo di attraversarlo lungo nuove direttrici. In alcuni di questi casi i possibili passaggi attraversano proprietà private: in tal caso saranno subordinati ad accordi da stipulare con i proprietari, che in cambio riceveranno dei bonus compensativi.

Pubblicità
Pubblicità

Viene infine tolto il vincolo attualmente esistente, che impone per gli edifici nel centro storico di essere usati almeno al 50% per scopo residenziale. In tal modo si apre alla possibilità di creare negozi verticali, ad usi di scopo sociale, a scuole, istituti di credito o altre iniziative di tipo socio economico.

Dopo l’approvazione in prima adozione della variante generale, questa nuova variante completa il percorso urbanistico del nostro Comune, che era fermo al palo da vent’anni – ha detto il sindaco Claudio Soini servirà a rendere più agevole la vita di chi vuole intervenire e valorizzare i centri storici. Vivere e utilizzare di più i centri storici serve anche ad evitare ulteriori usi del terreno all’esterno di essi. Diamo una possibilità in più ad intervenire, anche con qualcosa di moderno in accostamento al vecchio, purché fatta con sensibilità”. “Ringrazio l’architetto Losi e i tecnici dei nostri uffici – ha aggiunto l’assessore all’urbanistica Stefano Gatti, che ha seguito tutto l’iter di questa variante – in parallelo stiamo lavorando anche sul regolamento edilizio comunale. Se questa variante verrà approvata, i cittadini avranno a disposizione immediatamente una scheda dettagliata delle loro proprietà, e che dirà loro cosa potranno fare e come per migliorare gli edifici”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza