Connect with us
Pubblicità

Trento

Condominio di Cristo Re segnalato alla Questura per degrado

Pubblicato

-

Un condominio segnalato al Questore per una verifica delle condizioni di degrado legate a spaccio e consumo nelle parti comuni.

Claudio Geat, presidente della circoscrizione Centro Storico – Piedicastello, ha raccolto la segnalazione dei residenti ed ha ritenuto opportuno segnalare la situazione al Questore.

«Del resto è una sua richiesta. Quando ci ha incontrato insieme al Comitato di San Martino, ci ha chiesto espressamente di essere informato tempestivamente delle situazioni a rischio che si fossero verificate nel quartiere» – spiegano i residenti del condominio

Pubblicità
Pubblicità

«Da parte di alcuni residenti ci è arrivata una segnalazione scritta con documentazione fotografica allegata che abbiamo ritenuto opportuno trasmetterla in Questura” – Conferma invece il presidente della circoscrizione

Il condominio in questione è quello con l’entrata fra il bar dersut e il bazar cinese dal quale si accede da Corso Buonarroti, Via F.lli Fontana e Via Scopoli.

Già anni fa il nostro quotidiano ha fatto emergere la situazione degradata e a rischio dei garage, area alla pari del cortile interno di libero accesso e quindi a specialmente di notte, diventato terreno di spaccio e di consumo.

Pubblicità
Pubblicità

La zona purtroppo dopo l’apertura del punto Snai è andata via via degradandosi prendendo di mira anche i giardini di piazza cantore dove nullafacenti e spacciatori si fermano tutto il giorno a fare i propri comodi davanti a famiglie e bambini.

In tal senso solo qualche giorno fa sono arrivate molte lamentele corredate da testimonianza fotografiche su come nei giardini il degrado stia prendendo il sopravvento.(qui articolo)

Ma oggi la situazione è ulteriormente peggiorata.

L’amministrazione condominiale ha dapprima svuotato tutte le fioriere per impedire che si trasformassero in nascondigli di droga; poi le ha richiuse del tutto, tagliando le siepi e l’erba per rendere il meno agevole possibile il nascondere le dosi.

Gli spacciatori e i delinquenti comuni però ora forzano le serrature delle porte d’ingresso e da qui accedono ai piani superiori, dove la droga oltre che spacciata viene anche consumata.

In talune scale non è nemmeno necessario forzare le serrature, in quanto ai primi piani si trovano ambulatori medici e durante l’orario di visita, l’apertura è automatica.

Ad aumentare la paura dei residenti sono stati alcuni recenti atti vandalici che hanno interessato le cassette delle lettere e le biciclette depositate nelle parti comuni.

L’impressione è stata quella di una ritorsione anche perché il dubbio che uno o più spacciatori, possano essere venuti ad abitare in uno dei tanti appartamenti, esiste.

La zona è già stata al centro delle cronache a novembre dello scorso anno, quando nel condominio che si trova di fronte all’ingresso su Corso Buonarroti ci furono sette arresti per spaccio e prostituzione.

A questo punto la zona sarà più che attentamente monitorata dalle forze dell’ordine, anche se l’unica soluzione possibile parrebbe essere quella di chiudere gli ingressi con delle cancellate con una spesa non insignificante a carico dei condomini.

Raccolte firme, petizioni, interrogazioni, presidi, mozioni e gazebi di protesta in sei anni non sono serviti a frenare il degrado di questa zona che un tempo, prima dell’apertura del punto snai era una delle più ambite e fiorenti del rione.

Ricordiamo che il suddetto immobile si colloca a poche centinaia di metri da servizi all’infanzia come la scuola primaria Bellesini e la scuola materna Cristo Re, nonché dalla farmacia e dalla chiesa di quartiere.

La proposta in passato era stata quella di installare delle videocamere controllate dalla questura ma per ora il Sindaco fa le orecchie da mercante.

Purtroppo l’apertura del punto Snai in via Fratelli Fontana ha portato nel rione, nullafacenti, spacciatori, clandestini, senza tetto e figure davvero inquietanti.

Nel 2016 un’indagine certosina della polizia di stato ha permesso l’arresto di 16 persone per lo più di nazionalità albanese e tunisina che detenevano il dominio del mercato della droga nel quartiere di Cristo Re. 

L’indagine iniziata diversi mesi prima era gravitata intorno alla zona dell’ormai tristemente famoso «punto scommesse Snai» e nei bar limitrofi della zona di via Fratelli Fontana covo di spacciatori, immigrati clandestini, senza tetto e disperati di ogni tipo.

L’operazione era stata possibile anche grazie alla grande collaborazione di numerosi residenti del rione che avevano più volte denunciato lo stato di degrado che lo spaccio di droga portava nel rione e hanno fattivamente aiutato le forze di polizia nelle indagini.

Gli spacciatori poi vennero condannati ad oltre 100 anni di carcere.(qui articolo)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza