Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Le scarpe di “Camminamente” lasciano la loro impronta in Val di Non

Pubblicato

-

In cima alla Val di Non per visitare la prima mostra italiana sulle scarpe dei camminatori e per capire davvero lo spirito del cammino.

È iniziato a Fondo il “cammino” espositivo di “Camminamente”, la mostra dedicata alle scarpe e alle storie di camminatori e pellegrini, ideata dal giornalista-artista vicentino Antonio Gregolin e patrocinata dall’associazione Anaune Amici del Cammino di Santiago di Fondo.

L’inaugurazione ufficiale della mostra è stata sabato 13 luglio alla presenza dell’eclettico camminatore scalzo dei vulcani, il vicentino Tom Perry, che ha tenuto a battesimo l’originale esposizione che si sviluppa nelle sale del municipio di Fondo.

PubblicitàPubblicità

La prima mostra in Italia di questo genere porta con sé un curriculum importante, dopo essere stata ospitata tra il 2017 e 2018 nella Basilica di S. Francesco in Assisi, nella chiesa di S. Antonio a Padova e a S. Maria della Vita a Bologna. È stata visitata da oltre un milione e mezzo di visitatori.

Pubblicità
Pubblicità

Numeri importanti – ha spiegato il curatore Gregolin – per un’esposizione che non ha nulla di feticistico. ‘Camminamente’ è, e resta, una mostra esperienziale rivolta alla didattica del cammino e camminare, mettendosi nelle scarpe dei grandi camminatori e pellegrini, nel capire cosa muova i loro passi”.

All’inaugurazione erano presenti le autorità comunali di Fondo, quelle provinciali, regionali e il padre guardiano custode dell’eremo di San Romedio, fra Giorgio, che lega virtualmente la mostra con lo spirito francescano che la caratterizza. Oltre cinquanta le scarpe esposte, viste come “simboli del cammino”.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di una mostra che per noi ha un duplice legame, tra il camminare e il territorio – ha sottolineato il presidente dell’associazione Remo Bonadimansviluppando l’interesse crescente attorno al nostro “Cammino Jacopeo d’Anaunia”, l’unico in Italia a portare il medesimo nome del più celebre cammino spagnolo. La mostra, che resterà aperta fino a fine settembre, è una proposta ai valligiani e ai turisti che visiteranno Fondo questa estate”.

Uno dei motivi della realizzazione della mostra, il filo conduttore con i santi pellegrini, è proprio la peculiarità del paese di Fondo di essere l’unico paese in Italia a custodire cinque affreschi medievali posti sulle facciate dei palazzi storici che raffigurano San Giacomo de Compostela, espressione di un voto popolare che risale al 1400.

La mostra con le tre sezioni dedicate ai “Camminatori per Passione”, alle “Scarpe della storia e Fede”, porta alcune sostanziali novità rispetto alle precedenti sedi espositive.

Proprio perché ha lo spirito di un “cammino esperienziale” – ha aggiunto Gregolin – ad ogni nuova tappa corrispondono nuove scarpe e storie, come quella di Andrea Spinelli, caso unico al mondo di camminatore con il cancro. In anteprima, poi, ci sono le scarpe fatte arrivare da Chernobyl per onorare il trentennale dal disastro nucleare, poste sotto una speciale teca d’acciaio, col simbolo della radioattività”.

Nascondere le scarpe – ha spiegato il curatore – significa far ricordare quello che è stato e continua a essere il pericolo invisibile della radioattività, che ha fatto morire migliaia di persone e creato un esodo nucleare mai visto prima nella storia dell’umanità”.

Di Fondo, invece, sono le scarpe del pellegrino Renzo Nardelli, che ha compiuto in più di dieci anni l’intera rete di cammini di Santiago. Partito nel 2007 da Fondo, è giunto dopo 2500 chilometri fin sulla tomba di S. Giacomo.

È stato annunciato durante l’inaugurazione anche il programma degli incontri pubblici con i grandi camminatori che si alterneranno per tutto il periodo di apertura della mostra.

Il primo appuntamento sarà il 3 agosto con la serata dedicata al “Cammino in musica” con il corpo bandistico Comune di Fondo, dove interverrà Tom Perry, il camminatore scalzo dei vulcani.

A fine agosto arriverà Andrea Spinelli, mentre a settembre, di ritorno dal suo ennesimo pellegrinaggio, toccherà a Emma Morosini, 94 anni, la più longeva pellegrina del mondo con oltre 40 mila chilometri percorsi per fede, incantare i presenti.

Sempre a settembre, infine, le scarpe del cammino saranno spiegate alle scuole con incontri, visite guidate e spettacoli per gli alunni.

 

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Val di Sole, attivo anche per la stagione invernale 2019-20 il servizio di Skibus

Pubblicato

-

La mappa con le linee di trasporto urbano e Skibus in Val di Sole

Confermato anche per la stagione invernale 2019-20 il servizio di trasporto pubblico in Val di Sole che mira, anche in chiave turistica, a ridurre il traffico veicolare nei paesi. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Taio è tutto pronto per vivere un “Magico Natale”

Pubblicato

-

A Taio, nel Comune di Predaia, è tutto pronto per vivere un “Magico Natale”, il modo migliore per celebrare l’arrivo delle festività natalizie. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Sarà attivo tutto l’inverno il servizio medico per i turisti della Val di Sole

Pubblicato

-

In Val di Sole sarà attivo per il periodo invernale, dal 23 dicembre al 20 marzo 2020, un servizio medico a favore dei turisti presenti negli ambiti di Malé, Cavizzana, Caldes, Rabbi, Terzolas, Croviana, Monclassico, Dimaro, Commezzadura, Mezzana, Marilleva 900, Pellizzano, Peio, Ossana e Vermiglio. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza