Connect with us
Pubblicità

Trento

Moon date, la festa del Muse di mezza estate

Pubblicato

-

Una originale mostra che inaugura, laboratori interattivi, dialoghi scientifici, concerti onirici e spettacoli a tema lunare: il 20 luglio è una di quelle date da segnare in agenda.

Il Muse compie sei anni e, come da tradizione, organizza una grande festa d’estate.

Ma ricorre anche il 50° anniversario dello sbarco sulla Luna: era il 20 luglio 1969 (le prime ore del 21 luglio in Italia) quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin si posarono sul suolo lunare compiendo una missione a dir poco eccezionale nella storia dell’umanità.

PubblicitàPubblicità

Un doppio anniversario che il Muse intende festeggiare insieme a tutta la cittadinanza con un ricco programma di appuntamenti – tra attività educative, performance artistiche, talk tra scienza e filosofia, scatenati dj set e una nuova grande mostra – che animerà sia gli spazi interni che il grande giardino del museo fino alle 2 di notte.

Dalle 16 alle 2 di notte performance e giochi spaziali, l’inaugurazione della mostra “Cosmo Cartoons”, il talk tra scienza e filosofia con Guido Tonelli e Stefano Zecchi, il concerto dei Pink Sonic e dj set con ReacTj.

Laboratori interattivi, dialoghi scientifici, concerti onirici e spettacoli a tema lunare: il 20 luglio è una di quelle date da segnare in agenda. Il Muse compie sei anni e, come da tradizione, organizzerà una grande festa d’estate.

Ma ricorre anche il 50° anniversario dello sbarco sulla luna: era il 20 luglio 1969 (le prime ore del 21 luglio in Italia) quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin si posarono sul suolo lunare compiendo una missione a dir poco eccezionale nella storia dell’umanità.

Pubblicità
Pubblicità

Un doppio anniversario che il Muse non poteva non festeggiare insieme a tutta la cittadinanza con un ricco programma di appuntamenti – tra attività educative, performance artistiche, talk tra scienza e filosofia e scatenati dj set – che animerà sia gli spazi interni che il grande giardino del museo fino alle 2 di notte.

Sarà peraltro l’occasione per inaugurare la nuova mostra temporanea, Cosmo Cartoons, dedicata alle esplorazioni spaziali partendo da un punto di vista insolito, quello dei fumetti, della letteratura, del cinema e dei videogiochi.

Un pomeriggio e una serata speciali per celebrare i 50 anni dallo sbarco del primo uomo sulla Luna: un momento di cruciale importanza per la scienza e per l’uomo che il Muse ricorda con una festa speciale che si svilupperà principalmente in quattro momenti.

Il pomeriggio sarà tutto disegnato attorno alle famiglie: giochi all’aria aperta, esperimenti, simulazioni spaziali e piccole grandi sorprese animeranno il giardino e le sale del museo a partire dalle 16.

La sera, sulla facciata del Muse, racconteremo da vicino la Luna grazie alla collaborazione con la Rai locale, che metterà a disposizione dei filmati originali dello sbarco sulla Luna trasmessi nel 1969, e al dialogo tra il fisico Guido Tonelli e il filosofo Stefano Zecchi.

A seguire andrà in scena lo spettacolo musicale dei Pink Sonic, ispirato alle sonorità dell’album The dark side of the moon.

E per chi si lascerà conquistare dalla notte del Muse, fino a tardi, il giardino del museo si trasformerà in un dancefloor di luce e musica ipnotica con uno speciale dj set.

Durante tutta la durata dell’evento, sarà possibile cenare all’aperto grazie ai food truck presenti per l’occasione.

PROGRAMMA

Dalle 16 alle 21, sale e giardino del Muse (durante il pomeriggio il museo sarà ad ingresso gratuito)
All’interno delle sale del museo saranno programmati laboratori interattivi, approfondimenti e attività creative a tema lunare per famiglie, bambini e ragazzi di tutte le età:

LABORATORI INTERATTIVI a fruizione libera fra cui i laboratori Nintendo Labo che permetteranno si trasformare semplici pezzi di cartone in navicelle spaziali alla scoperta della Luna e la costruzione di storie spaziali, nell’area Maxi Ooh!, dedicata al pubblico dei più piccoli con i-Theatre, un particolare tavolo che trasformerà i bambini in registi in erba facendo loro creare delle storie partendo dai dei disegni che diventeranno immagini video.

SABER GUILD con l’accademia della spada laser e rilascio di attestato finale

PLANETARIO e SoS FOR ALL attività dedicate alla stelle e all’Universo con pillole su Rover Marte

GREEN SCREEN, l’opportunità di simulare azioni impossibili sulla Luna o su altri pianeti ancora da varcare, come Marte.

Per i più piccoli la possibilità di tattoo lunari e trucchi a tema, per i più grandi la possibilità di farsi truccare da una truccatrice professionista che contribuisce a creare effetti speciali nel cinema.

GIOCHI DA TAVOLO a tema per parlare di spazio e Universo anche attraverso il linguaggio dei giochi cooperativi e di strategia a cura di Volkan – La Tana dei Goblin Trento

CONCERTO “CARTOONS AND MOON THEME” con i Jesbam alle 18.30, perché la Luna ha sempre affascinato poeti e musicisti di tutte le generazioni

SPAZIO VINTAGE per non dimenticare quanti videogiochi sullo spazio si sono sviluppati prendendo spunto proprio dalla Luna a cura di Eugenio Dorigati

FUMETTI NELLO SPAZIO un workshop per imparare a realizzare la propria striscia personale e a vedere con occhi diversi i fumetti (a cura di Studio Mostarda di Laura Spianelli e Simone Delladio)

MAGIC MOMENT ore 18: inaugurazione della mostra COSMO CARTOONS alla presenza di Guido Tonelli

MERENDA per tutti: grazie ai partner del Muse – Conad e Ricola – le famiglie potranno nell’arco del pomeriggio usufruire di uno spuntino rigenerante. Non mancherà, ma sarà su prenotazione, anche la merenda dell’astronauta per scoprire cosa mangiano gli astronauti nello spazio.

Dalle 20.45 alle 21.45, Parco del Muse

SALUTO DELLE AUTORITÀ– ore 20.45

DIALOGO FRA SCIENZA E FILOSOFIA PENSANDO ALLA LUNA – ore 21.15

Il fisico e divulgatore scientifico Guido Tonelli, uno dei protagonisti della scoperta del bosone di Higgs al Cern di Ginevra, dialogherà con il filosofo Stefano Zecchi. Durante il talk saranno proiettati sulla facciata del Muse i filmati originali dell’epoca.

L’evento è organizzato in partnership con Rai locale nell’ambito del “RAI Moon Day”, iniziativa che coinvolge tutte le Sedi regionali della Rai in occasione del 50° anniversario dell’allunaggio.

ALLA SCOPERTA DI GIOVE – dalle 21.15 alle 22.15
Osservazione del cielo notturno con il telescopio.

Dalle 21.45 alle 24, Parco del Muse:

CONCERTO DEI PINK SONIC

L’essenza dei Pink Floyd riproposta ai giorni nostri. Musica, luci, laser e l’immancabile cerchio del diametro di 5 metri ove vengono proiettate ispirate immagini oniriche e le 32 teste mobili che lo contornano, che creano disegni luci superbi, rendono questo show uno spettacolo unico ed esaltante, che pone, ancora più dell’aspetto tecnico, l’aspetto emotivo al centro dello straordinario spettacolo.

Dalle 24 alle 2, Parco del Muse:

Intervento performativo sia nella realizzazione dei suoni che rispetto alle proiezioni video dei performer ReactTj e Vj Sabota, appositamente adattato per l’occasione celebrativa dello sbarco sulla Luna. Questa tecnologia permette di programmare un’ora di musica grazie alla speciale consolle costituita da un “tavolo tecnologico”. A seguire, ci sarà un’altra ora di musica con dj Mister V e Fabri.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

A Palazzo Geremia i 14 circoli degli anziani di Trento per i tradizionali auguri di Natale

Pubblicato

-

Tradizionale scambio di auguri fra il Sindaco Alessandro Andreatta ed i quattordici Circoli Anziani della città , ospitato oggi nella sala Falconetto a palazzo Geremia.

Si è trattato di un appuntamento ricco di significati anche perché l’ultimo del percorso amministrativo del Sindaco. “ Quella di ritrovarci qui è una delle tradizioni a cui più ho tenuto in questi anni “, ha affermato il Sindaco .

Ha quindi proseguito :” voi siete persone importanti per la nostra comunità, per varie ragioni: perché rappresentate le nostre radici, la nostra memoria, perché siete depositari di saperi e saggezza, perché a tutt’oggi non vi siete “ritirati”, non siete in panchina, non fate gli spettatori, ma esercitate un ruolo attivo e propositivo all’interno della nostra società.”

PubblicitàPubblicità

Il presidente del Coordinamento circoli pensionai ed anziani Tullio Cova ha ringraziato per l’attenzione dimostrata in questi anni ed ha illustrato a Sindaco e Assessore Mariachiara Franzoia una pubblicazione che racconta la storia dei Circoli della città.

In conclusione dell’ incontro l’augurio del Sindaco a tutti i soci dei Circoli : “ continuate a vivere intensamente nell’oggi, continuate a credere nel domani, a piantare ulivi, come scrive il poeta turco Hikmet, non perché restino ai tuoi figli, ma perché non crederai alla morte, pur temendola, e la vita peserà di più sulla bilancia”

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Firmato l’accordo fra PAT e associazione artigiani per il Progetto «Reload – ricambio generazionale»

Pubblicato

-

Contrastare la disoccupazione, in particolare quella giovanile, sostenere la nascita di impresa nel comparto dell’artigianato, investire sulla crescita delle competenze delle micro e piccole imprese, soprattutto artigiane, per promuovere la crescita economica e lo sviluppo del Trentino, evitare la perdita di esperienze e capacità a fronte della cessazione di attività e favorire il ricambio generazionale: da queste premesse muove il protocollo d’intesa tra la Provincia autonoma di Trento e l’Associazione Artigiani Trentino, firmato ieri dal presidente dell’associazione Marco Segatta e dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti, alla presenza dell’assessore provinciale all’artigianato Roberto Failoni.

Il protocollo aggiorna i contenuti del “Progetto Reload” che era stato seguito da Agenzia del Lavoro e dal Dipartimento sviluppo economico della Provincia. “Fare l’artigiano è impegnarsi in un percorso di crescita professionale, educativa ed economica” ha commentato il presidente Fugatti.

“Come Giunta crediamo sia importante che le famiglie sappiano delle opportunità che offre una scuola professionale: formarsi per fare l’artigiano può essere una garanzia per il futuroha detto ancora il presidente.

Pubblicità
Pubblicità

“Il grido di allarme della mancanza di manodopera qualificata arriva da ogni parte del Trentino” ha detto l’assessore Failoni, “Questo protocollo vuole dare delle risposte ad una sfida che riguarda il mondo della scuola e quello artigianale, facendo squadra possiamo far emergere la consapevolezza che un sistema integrato può dare risposte reali e far conoscere le tante opportunità che ci sono per i giovani”.

Nel corso dell’incontro è stata anche presentata la campagna di comunicazione “Tu che cosa farai da grande?” curata dall’Alta formazione grafica dell’Istituto Artigianelli in collaborazione con il Servizio Artigianato e Commercio e l’Ufficio Stampa della Provincia, che vuole veicolare il messaggio della positività della scelta della formazione professionale.

Marco Segatta ha sottolineato la necessità di valorizzare i talenti e orientare i giovani, per far fronte al problema della mancanza di ricambio generazionale: “Tanti artigiani arrivati all’età della pensione si trovano costretti a chiudere l’attività, questo progetto vuole offrire maggiori possibilità di subentrare, acquisendo conoscenze, attraverso l’affiancamento del maestro artigiano con chi vuole iniziare una nuova attività, favorendo così anche l’occupazione”.

Il dirigente scolastico Federico Samaden ha invece ricordato la grande tradizione della formazione professionale trentina, “un modello apprezzato in tutta Europa”.

Pubblicità
Pubblicità

Problem solving, senso di orgoglio per il proprio lavoro, qualità attraverso la cura dei particolari, non conoscere la fatica: sono le abilità che possiede un artigiano e che tutte le scuole dovrebbero trasmettere” ha detto Samaden.

“Reload”, termine da cui prende nome il progetto, significa caricare di nuovo, ricaricare: l’artigiano che giunge al termine della sua attività lavorativa non lascia che questa si esaurisca, ma permette che si rinnovi, fornendo a chi prenderà il suo posto tutte le sue competenze e le sue conoscenze. Allo stesso modo un giovane artigiano o aspirante tale viene “caricato”, come avviene per un file, di nuove competenze e conoscenze, per proseguire l’attività del suo predecessore.

A questo fine, saranno realizzati interventi di formazione in azienda, e fuori da questa, per chi è interessato ad avviare una propria attività. Si svilupperanno azioni di promozione delle professioni artigiane nell’ambito del sistema scolastico e formativo provinciale, anche per accrescere le professionalità utili all’inserimento nelle aziende che già operano sul territorio provinciale. Sono previste inoltre attività di facilitazione nell’accesso al credito e di garanzia sui finanziamenti necessari all’avvio di nuove attività imprenditoriali.

La Provincia opererà soprattutto attraverso Trentino Sviluppo e Agenzia del lavoro. Trentino Sviluppo dovrà individuare e rendere disponibili all’Associazione Artigiani le risorse economiche necessarie, integrare le azioni attuate dall’Associazione, in particolare per la parte dei servizi di consulenza e assistenza tecnica al ricambio generazionale e allo start up d’impresa, e dovrà inoltre ricercare e sviluppare, in collaborazione con il Dipartimento sviluppo economico e lavoro, possibili forme di accesso al credito da parte degli aspiranti imprenditori.

Agenzia del Lavoro avrà il compito di finanziare o attuare attività formative, di attuare il progetto di intervento sull’imprenditorialità giovanile denominato YEP, Youth Entrepreuner Path, di realizzare campagne di sensibilizzazione, di facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore artigiano, sia per nuovi imprenditori che per soggetti disoccupati.

Saranno coinvolti anche l’Assessorato all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo per la promozione, in collaborazione con l’Ufficio stampa della Provincia, dell’artigianato e delle numerose e qualificate opportunità di lavoro e crescita che questo offre e l’Assessorato all’Istruzione, Università e Cultura, nell’ambito delle iniziative di orientamento previste dal sistema scolastico e formativo provinciale, per una maggiore conoscenza fra gli studenti delle professioni artigiane e di progetti di sviluppo della capacità imprenditoriale.

Si punta anche a facilitare la dislocazione sul territorio delle attività formative, per esempio attraverso l’eventuale programmazione di percorsi serali e la promozione e lo sviluppo dell’apprendistato duale. Se i ragazzi e le loro famiglie non colgono le opportunità che il mondo dell’artigianato offre, e quindi non partecipano ai percorsi formativi delle scuole professionali, non ci saranno nuove risorse da immettere nel mondo del lavoro in questo settore, a rischio di perdere capacità e potenzialità preziose.

L’Associazione Artigiani si impegna a sensibilizzare territorio e settori produttivi sulle opportunità offerte dal protocollo, valorizzare gli strumenti esistenti per la rilevazione dei fabbisogni delle imprese, ideare e realizzare specifiche azioni di orientamento al lavoro artigiano e all’imprenditorialità, mappare le aziende prossime al ricambio ed interessate ad un affiancamento nei ruoli imprenditoriali, realizzare interventi di accompagnamento degli aspiranti imprenditori.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Stanziati 860 mila euro per il percorso pedonale e il parcheggio in via Ponte alto

Pubblicato

-

Il presente progetto preliminare prevede la realizzazione di un nuovo parcheggio che avrà la capienza di 33 posti auto più un posto auto per persone diversamente abili, per l’accoglienza degli utenti utilizzatori del centro sportivo del Circolo tennis Argentario e per chi si reca a visitare la sottostante attrazione naturalistica.

Il parcheggio sarà raggiungibile quindi da via Ponte Alto con un nuovo accesso dedicato e sarà collegato con un percorso pedonale al soprastante parcheggio.

Via Ponte Alto sarà allargata dall’incrocio con la strada della Valsugana sino all’ingresso del nuovo parcheggio (per uno sviluppo di circa 80 metri) con larghezze che andranno da un minimo di 5 metri ad un massimo di 6 metri e mezzo e sarà costruito sul lato ovest un nuovo marciapiede della larghezza di 2 metri, sino al nuovo parcheggio.

Pubblicità
Pubblicità

Verrà pertanto demolito in muro in sassi di sostegno esistente lungo la strada con la seguente ricostruzione in posizione arretrata.

Le rampe di accesso al parcheggio avranno larghezze e raggi di curvatura idonee, mentre i posti auto avranno dimensioni pari a 2,40 x 5 m, con area di manovra della larghezza di 6 metri.

Sono previste una nuova rete di illuminazione pubblica, la rete per smaltimento delle acque meteoriche e l’arredo a verde con nuove alberature e aiuole.

Sulla strada della Valsugana si prevede un leggero restringimento della sede stradale esistente allo scopo di ricavare, sul lato est, un nuovo marciapiede della larghezza min.

Pubblicità
Pubblicità

Di 1 metro e mezzo ed un posto auto disabili.

Contestualmente con questa opera, la P.A.T. provvederà ad installare, a sue spese, un nuovo impianto semaforico per l’attraversamento pedonale della strada della Valsugana, al fine di mettere in sicurezza i pedoni che transitano tra via alla Cascata e via Ponte Alto.

L’ammontare complessivo della spesa per la realizzazione delle opere risulta pari a 680 mila euro. Inizio dei lavori presunto: primavera 2021.

Tempo per esecuzione lavori: 300 giorni presunti.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza