Connect with us
Pubblicità

Trento

Limiti di velocità a Riva del Garda, troppi e spesso inutili. Grazioli interroga la Giunta

Pubblicato

-

Il problema dei limiti dei 30 km/orari sulle strade di Riva del Garda finirà sui banchi della giunta comunale.

Il consigliere Luca Grazioli presenta infatti un’interrogazione dove chiede alla giunta se nell’attesa che viale Rovereto diventi pedonale, sia opportuno proteggere i pedoni sui marciapiedi con delle parapetti stradali; se invece di istituire limiti di velocità, non sarebbe più opportuno una maggiore prevenzione con controlli mirati sul territorio, nelle zone più sensibili; Se istituendo questi limiti e divieti e guardare cosa accade, non sembra una soluzione troppo semplicistica e se il  turismo delle bike nei mesi estivi, non sia da armonizzare, sia come parcheggi bici (oggi insufficienti) che come percorsi orientativi forzati (oggi assenti), nella salvaguardia anche del pedone.

Sono questi i quesiti presentati dal consigliere leghista ai quali la giunta dovrà rispondere entro 30 giorni.

Pubblicità
Pubblicità

«Posso esprimermi favorevolmente per certi percorsi ma per alcune tratte – scrive nella premessa del documento interrogativo Grazioli –  soprattutto di uscita dalla città imporre questo limite mi sembra esagerato. Per esempio via Damiano chiesa, arteria di uscita dal centro di Riva, già rallentata da impianto semaforico e dalla fermata dei bus che l’amministrazione comunale ha ben pensato di spostare in carreggiata, istituire il limite dei 30 km/orari è a dir poco inefficace e inutile. Altro esempio Viale dei Tigli, altra arteria importante interessata da questa ordinanza, dove il limite di velocità bisognerebbe invece metterlo ai ciclisti che sfrecciano in salita e in discesa, senza nessun ordine, su dei marciapiedi molto pericolosi, non solo per le adiacenti entrate e uscite delle proprietà private ma anche per il manto stradale sempre più sconnesso e critico».

Pare che in Viale Rovereto il limite dei 30 km/orari abbia avuto poca efficacia, dato che pare ci siano tra i 10/15 attraversamenti pedonali e a dire il vero c’è poca educazione nei diversi attraversamenti, dove molta gente attraversa quando capita e non sempre sulle strisce pedonali. Quindi i rallentamenti aumentano e il limite di velocità impostato diventa proprio superfluo, dato che oggettivamente è già così.

«Se vogliamo aumentare la sicurezza stradale sarebbe opportuno proteggere i marciapiedi, – aggiunge Grazioli – quindi i pedoni lasciando spazio di attraversamento in concomitanza delle strisce pedonali che potrebbero in tal caso essere addirittura ridotte di numero. E’ da anni che si sente ragionare di togliere il traffico da Viale Rovereto, ma evidentemente ci vuole coraggio a fare queste scelte e il coraggio non è da tutti. E’ più facile impostare limiti che nessuno mai controlla e controllerà. Altro esempio, la Piazza del Varone, che l’amministrazione comunale ha cancellato, interessata già da qualche mese dal limite dei 30 all’ora e da un senso unico che pochi rispettano. Infatti basta posizionarsi in una delle poche attività commerciali della ex Piazza sopravvissute dalle scelte infelici dell’amministrazione, che di continuo si vedono veicoli che sopraggiungono da via Cartiere, quindi contromano».

Pubblicità
Pubblicità

Per il centro storico, dove le migliaia di bike si muovono alla rinfusa senza indicazioni e senza nessun tipo di ordine Grazioli propone la figura di vigile di quartiere.

«Non parliamo poi della velocità delle biciclette negli attraversamenti “pedonali”, quindi è indubbio che siamo in ritardo su certe logiche che devono essere disciplinate, legate sia alla progettazione che alla pianificazione. Concetti basati sulla salvaguardia che non possono più aspettare» – conclude Grazioli

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]

Categorie

di tendenza