Connect with us
Pubblicità

Politica

Civica Trentina: Gottardi e Masè salutano e se ne vanno

Pubblicato

-

Si consuma l’ennesimo episodio di trasformismo nella politica Trentina. 

Voci molto autorevoli parlano infatti di una definitiva rottura fra i due consiglieri provinciali eletti con i voti del partito del compianto Rodolfo Borga. 

I due hanno costruito un nuovo partito; si chiamerà «La Civica» e sarà presentato a breve.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, evviva la fantasia e la creatività.

Per ora però la nuova formazione politica non ha attirato molti militanti di Civica Trentina. 

A seguire i due infatti, insieme a qualche militante di seconda e terza fila, saranno solo il sindaco di Mezzolombardo Girardi e quello di Rumo Michela Noletti.

La nascita del partito avviene sotto l’attenta regia di Marika Poletti, l’ex capo di gabinetto dell’assessore Gottardi cacciata dopo il caso «croce uncinata» che dalla politica non si è mai ritirata.

Un amore, quello fra Vanessa Masè, Mattia Gottardi e Civica Trentina, nato per opportunismo politico che quindi termina dopo pochi mesi dall’elezione dei due.

Pubblicità
Pubblicità

E come spesso accade quando le cose nascono solo per interesse e per mero calcolo hanno vita breve.

Ma in fondo dal funambolico Mattia Gottardi non si poteva che attendersi questo. La sua storia politica in fondo parla da sè

Gottardi, eletto nel 2015 per un secondo mandato a Tione, con un passato in An, poi nel Pdl e dopo un breve periodo con il sen. Ivo Tarolli in Italia Unica (partito figlio di Corrado Passera, ex ministro del Governo Monti) ha deciso di intraprendere il percorso civico assieme ai sindaci di Rovereto Francesco Valduga e di Pergine Valsugana Roberto Oss Emer.

Dopo l’abbandono del primo e dell’ex Assessore (nonchè braccio destro del Presidente uscente Ugo Rossi) Carlo Daldoss, il sindaco Gottardi aveva chiesto un posto nel centro-destra creando non poco scompiglio; forse anche perché correvano voci incontrollate di un suo appoggio all’ex Ass. Tiziano Mellarini dell’Upt candidato alle scorse elezioni politiche.

Nelle ultime ore prima delle presentazioni delle liste Mattia Gottardi in piena Trance politica da «candidatura» dopo aver massacrato tutti i partiti di centrodestra si era «offerto» a Fratelli d’italia, Forza Italia e a Civica Trentina, dimenticando di stare governando Tione con il Patt.

Negli ultimi giorni della campagna elettorale del 21 ottobre 2018 il suo trasformismo ha raggiunto livelli esorbitanti: prima voleva candidarsi con il PATT, poi è stato uno dei protagonisti del polo civico dei sindaci fallito miseramente.

Per lui il centro-destra e la lega in particolare era «uno dei partiti nazionali che hanno fallito. Il centro-destra a trazione leghista è solo una componente populista e destinata a perdere» – Queste le due dichiarazioni poco prima delle elezioni provinciali.

Ebbene, Gottardi alla fine si era candidato proprio con il centro destra a traino lega. Incredibile!

L’assessore Mattia Gottardi ad oggi non ha mai versato a Civica Trentina le quote della propria indennità consigliare.

Civica Trentina rivendica il fatto che la loro presenza nel consiglio provinciale della provincia autonoma di Trento è stata possibile grazie al sostegno dell’elettorato del loro partito e per questo dovrebbero dimostrare la propria lealtà e riconoscenza al movimento, versando le quote previste.

Cosa peraltro prevista in tutti i partiti in modo trasversale.

Nella politica trentina si ricordano due altri fatti del genere.

Riguardano Manuela Bottamedi e Claudio Civettini che abbandonarono i propri partiti dopo essere stati eletti senza mai versare un’euro. Come è finita per entrambi poi lo sappiamo bene.

Storia diversa invece quella di Vanessa Masè che in consiglio provinciale avrebbe già dovuto sedersi nella precedente legislatura. Lei invece ha versato regolarmente le quote.

Dentro Civica Trentina c’è molto rammarico per quanto successo ma anche la consapevolezza di dover ricominciare con più motivazione ed entusiasmo di prima.

Primo obiettivo; le elezioni comunali di Trento della prossima primavera. 

La loro dipartita da Civica Trentina non cambierà comunque gli equilibri politici dentro la giunta.

Ed anche l’assessorato di Gottardi continuerà le sue funzioni peraltro sottotraccia.

Maurizio Fugatti infatti prevedendo il possibile voltagabbana di Gottardi aveva depotenziato in modo importante le deleghe del suo assessorato.

Un triste e purtroppo scontato epilogo che non farà felice qualcuno che ora non c’è più.

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza