Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Alberghiero-Enaip di Varone: cinque studenti hanno raggiunto il “cento”

Pubblicato

-

All’Alberghiero-Enaip di Varone  gli studenti che hanno raggiunto il massimo dei voti (100/100) sono cinque: Genti Arifi, Benedetta Ricci, Giona Panizza, Stefania Chemotti, Michele Cicero Santalena.

3 dei quali nella Qualifica come operatore dell’accoglienza e ospitalità

Di seguito tutti i risultati:

Pubblicità
Pubblicità

Tecnico di gastronomia e arte bianca

Genti Arifi 97/100, Yousra Benzerti 92, Yuri Bertoncelli 76, Giulia Boni 91, Andrea Carletti 77, Federico Catozzi 70, Leonardo Chiocchetti 83, Simone Colò 96, Elisa Fravezzi 91, Parjana Hossain 72, Alessia Lutterotti 89, Florida Mhilli 83, Francesco Perruzza 75, Mattia Perzolli 76, Asia Filati 87, Alessia Pisoni 96, Giuseppe Pizzorusso 86, Nathalie Ribaga 90, Benedetta Ricci 100/100 , Giacomo Rossini 75, Nicholas Setti 62, Noelia Lucia Vannoni 76.

Pubblicità
Pubblicità

Tecnico dell’accoglienza e ospitalità

Laura Baroni 75, Beatrice Bemolli 87, Eglantina Bicaku 80, Gabriele Chiocchetti 69, Meri Dallape’ 93, Rida Esshassah 60, Paolo Daniele Festini Erosa 67, Elena Girardelli 85, Daria Jarzynka 71, Redjon Jonuzaj 91, Elena Luciano 66, Shalju Pal 70, Natalie Sara Raneri 94, Elisa Rebellato 76, Matteo Ribatti 78, Federico Toccoli 91, Maria Celeste Tomasi 84, Chiara Torsoli 90, Cristina Uzunov 64, Letizia Veronesi 98, Giuseppe Vitiello 74.

Pubblicità
Pubblicità

Classe 5capes Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera articolazione “enogastronomia”

Noemi Angieri 85, Sara Arifi 60, Alessia Brigà 71, Alex Caproni 78, Nicolò Daldoss 72, Elisa Gazza 85, Luca Grandi 80, Melanie Larentis 96, Priscilla Iutieri 65, Nicole Mambretti 74, Elisa Marchiori 87, Amedeo Micheli 70, Arianna Ortombina 95, Sara Ozretic 96, Giona Panizza 100/100 , Loris Pellizzari 92, Matilde Vinco 64.

Classe 5capes Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera articolazione “servizi di sala e di vendita”

Christopher Andreozzi 99, Veronica Beretta 98, Chiara Bertagnolli 77, Elisa Bortoli 89, Nestila Mona 69, Matteo Pellegrini 82, Alberto Pirrelli 95, Micaela Rosa 66.

Qualifica operatore dell’accoglienza e ospitalità

David Avola 86, Mirko Balsamo 61, Saira Ben Houidi 73, Federico Benamati 75, Jordan Benuzzi Malfer 84, Alexia Bolognani 95, Mattia Calza’ 60, Patrick Carletti 77, Stefania Chemotti 100/100, Michelle Cicero Santalena 100/100 , Leonardo Corona 69, Federica Corso 82, Ioana Cristina Dobrin 80, Cristian Fedrici 69, Ambra Filippi 98, Tristan Fort 100, Asia Anastasia Frapporti 88, Emanuele Fumagalli 85, Andreon Hamza 70, Aurora Hoxha 93, Camillo Labriola 96, Michela Luchetta 82, Fiorella Margoni 80, William Miaroma 67, Chiara Modica 86, Klejdi Muhaj 80, Alessandra Pasqua 87, Lia Poleacov 70, Ruben Prandi 81, Alice Reversi 81, Arianna Sartori 60, Giada Scaduto 71, Giulio Terminiello 60, Christel Toniatti 92, Sara Veronesi 75, Chiara Vescovi 86, Giovanna Vincenzo 64, Lorenzo Zambon 66, Debora Zuccatti 79.

Qualifica operatore di gastronomia e arte bianca

Leonardo Antonini 83, Fabio Ariu 70, Dario Barighini 87, Jacopo Beatrici 74, Sofia Benini 80, Nicolo’ Boschelli 70, Nicholas Bottes 72, Mirko Cairati 78, Costica Calu 61, Alongkorn Chantharaphinit 73, Filippo Chignola 65, Nicolas Chincarini 77, Danilo Ciresi 67, Angela Maya Cresco Sinary 68, Giovanni Dal Bon 67, Paolo D’Angelo 60, Mario De Biase 60, Simone De Paoli 91, Vincenzo Ferraro 82, Luca Germiniani 70, Jessica Giovanazzi 74, Francesco Larini 76, Mikele Lesaj 88, Denis Lila 70, Emil Machunze non qualificato, Yassine Mahili 65, Amedeo Marzari 98, Samuel Mattei 68, Gianluca Meloni 73, Mattia Merighi 80, Caterina Merz 85, Matteo Mimiola 61, Perparim Muca 75, Serigne Mbacke Ndiaye 63, Tiziano Perotti 77, Valentina Pontalti 77, Stefano Postinghel 86, Giulia Ricci Tecchiolli 66, Simone Ricotti 70, Riccardo Rosaneili 65, Leonardo Salaj 67, Ervin Szilagyi 66, Davide Zaninelli 60.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Comunali 2020 Riva del Garda: tutte le forze del centro destra insieme con un unico candidato Sindaco

Pubblicato

-

I movimenti di centro destra di Riva del Garda si portano avanti a anticipano l’alleanza a livello nazionale fra Salvini, Berlusconi e la Meloni che sarà consacrata domani a Roma in una manifestazione che si preannuncia da record grazie alla partecipazione di oltre 200 mila persone. Un’alleanza che in copia è stata rappresentata anche in provincia di Trento e che ha portato alla grande vittoria del 21 ottobre 2018.

I rappresentanti locali di Riva del Garda di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e della lista civica La Ninfea si sono riuniti nella serata di ieri per discutere e definire il programma di coalizione da presentare agli elettori in vista delle prossime amministrative comunali.

L’incontro si è svolto nel rispetto delle forze politiche e civiche con la consapevolezza costruttiva di agire negli interessi della città e dei suoi abitanti.

PubblicitàPubblicità

I rappresentanti dei Partiti sono pronti a lavorare insieme e ripropongono a livello locale la coalizione attualmente al governo in Provincia.

Uno dei punti di forza del gruppo è il poter contare su un amministrazione provinciale pronta a dialogare non solo con Riva del Garda ma con tutti i comuni del basso Sarca fatto che, per una delle piu importanti realtà produttive e turistiche del Trentino, non può che essere di rilevanza strategica.

Pubblicità
Pubblicità

Le liste correranno con i propri simboli ma proporranno un unico candidato sindaco, scelto tra i tanti proposti da ogni singolo esponente, il cui nome è già sul tavolo delle trattative.

Per il momento non trapelano indiscrezioni anche se la coalizione tiene a far sapere che sarà un volto fresco, propositivo e giovane di Riva.

Pubblicità
Pubblicità

Tra i punti programmatici che hanno tenuto banco durante l’incontro spiccano la questione della viabilità, la tutela dell’ambiente e altri punti tutti nell’ottica capace di estendersi all’intero Alto Garda.

La coalizione si dice disponibile ad accogliere tutti coloro ne condividano il programma e che siano disposti a lavorare per quel rilancio e quel cambiamento che Riva aspetta da troppo tempo.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Cartiere del Garda: confronto fra Provincia e sindacati sulle prospettive future

Pubblicato

-

“Le prospettive, al momento, sembrano buone, ma certamente occorre tenere monitorata la situazione interfacciandosi con gli amministratori per capire anche come intendano progettare il futuro, considerata la crisi del settore della carta e l’operazione finanziaria in corso, che prevede la trasformazione in azioni del Gruppo LECTA di 400 dei 600 milioni di passività sotto forma di obbligazioni, a suo tempo sottoscritte da investitori”

Questo quanto riferito oggi, nel corso di un incontro, dall’assessore provinciale allo sviluppo economico, Achille Spinelli, ai rappresentati sindacali di Cgil, Cisl e Uil e della RSU dello stabilimento Cartiere del Garda di Riva, dove sono occupati circa 470 lavoratori.

I sindacati hanno espresso all’assessore una forte preoccupazione sul futuro delle “Cartiere”, proprio in relazione alle intenzioni, al momento non ancora chiare, dei nuovi proprietari.

PubblicitàPubblicità

“Ci impegneremo – ha detto l’assessore – per raccogliere tutte le informazioni che ci permettano di capire la portata del nuovo piano industriale che verrà predisposto per il sito di Riva, che è comunque un ottimo stabilimento, anche perché dispone di un grande vantaggio dal punto di vista energetico, potendo contare su una centrale di cogenerazione ad alto rendimento, finanziata in passato anche dalla Provincia. Tanto che, il Gruppo LECTA sta concentrando proprio lì il grosso della produzione di carta patinata. Noi, per quanto di nostra competenza, siamo impegnati a fare in modo che uno stabilimento così importante per la “Busa”, ma per tutto il Trentino, considerato anche l’indotto, possa restare al suo posto e che soprattutto possa offrire garanzie di continuità dal punto di vista occupazionale. La sfida – ha detto ancora Spinelli – è quella di investire sull’innovazione tecnologica che lo porti verso produzioni diversificate da quelle attuali. Riteniamo che Trentino Sviluppo, con la filiera della ricerca trentina, possa rendersi utile in una fase cosi delicata anche supportando l’azienda nella ricerca di nuovi prodotti tecnologicamente evoluti ed innovativi“. 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Base jumper precipita sul Brento: salvato dal soccorso Alpino

Pubblicato

-

È stato portato in ambulanza all’ospedale di Arco il base jumper straniero, classe 1984, che si è infortunato in fase di atterraggio dopo essersi lanciato dal Becco dell’Aquila sul Monte Brento.

L’uomo non è riuscito a raggiungere il prato in località Gaggiolo (Dro) utilizzato dai base jumper per atterrare e, mentre stava manovrando la vela per atterrare lungo una strada forestale nelle vicinanze della piazzola dell’elicottero a Gaggiolo, ha urtato una pianta precipitando a terra per alcuni metri.

La richiesta di aiuto al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivato verso le 11.15.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono intervenuti gli operatori della Stazione di Riva del Garda del Soccorso Alpino e Speleologico e i sanitari del 118.

L’uomo, sempre cosciente, è stato stabilizzato, imbarellato e caricato a bordo dell’ambulanza per il trasporto all’ospedale di Arco per gli accertamenti medici.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza