Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Accademia d’impresa: quando raccontare diventa una autentica impresa

Pubblicato

-

“L’impresa in un libro. Incontri con l’autore a Palazzo Roccabruna. Riflessioni intorno all’impresa, al lavoro e al territorio” è un ciclo di appuntamenti che si tengono a Trento, presso Palazzo Roccabruna, in via Santa Trinità, per tre giovedì di luglio: dopo l’appuntamento di giovedì scorso, i prossimi incontri saranno l’11 e 18 luglio, alle ore 18.

Questa rassegna è proposta da Accademia d’Impresa, azienda speciale della Camera di commercio di Trento, da oltre trent’anni impegnata nella formazione in ambito imprenditoriale, attraverso una ricca offerta didattica che va dal mondo delle professioni a quello delle nuove tecnologie: “A partire da quest’anno, Accademia ha scelto di dare compimento alla strategia dell’apprendimento continuo, anche attraverso una serie di iniziative a carattere seminariale che hanno lo scopo di sensibilizzare il pubblico e gli operatori economici sui temi della formazione, dell’innovazione e del legame fra impresa e territorio” spiega Bruno Degasperi (foto)direttore di Accademia d’Impresa.

Si colloca in questa prospettiva anche la rassegna “L’impresa in un libro”: ”Si tratta di tre incontri –prosegue il direttore – dedicati ad altrettanti volumi, che intrecciano letteratura, economia ed esperienza professionale affrontando temi cari alle imprese, ma anche ad un pubblico attento alle dinamiche attuali, come il passaggio generazionale, l’evoluzione di nuovi modelli di business, la gestione del cambiamento all’interno delle organizzazioni”.


Pubblicità
Pubblicità


La rassegna è iniziata giovedì 4 luglio, nella elegante Sala Conte di Luna di Palazzo Roccabruna, affollata per l’occasione, con “Non esiste un’unica stella. Perché le grandi imprese non si fanno da sole” di Andrea Bettini, edito da Franco Angeli: il libro parla di una coinvolgente vicenda aziendale sul cambiamento al vertice e sull’evoluzione degli stili manageriali.

Erano ospiti a Palazzo Roccabruna, l’autore e Laura Calzavara, di Punto Ciemme – nonché uno dei protagonisti del libro – presentati da Annalisa Zeni di Accademia d’Impresa: “Andrea Bettini è uno storyteller che ha scritto vari libri  per narrare la storia di imprese italiane, attraverso le quali racconta l’evoluzione dell’impresa stessa in Italia” ha spiegato Annalisa Zeni, che con lo scrittore ha parlato della creazione dell’impresa: dal “fare”, come elemento che caratterizzava l’attività delle persone negli anni ’60, al “management” di oggi: “in questo salto – osserva Annalisa Zeni – l’autore definisce vari passaggi interessanti che possono essere da spunto per la costruzione di un’impresa”.

Oltre ad Andrea Bettini era presente Laura Calzavara, la nuova responsabile della Punto Ciemme, azienda veneziana specializzata in allestimenti fieristici, succeduta al padre qualche anno fa.

Pubblicità
Pubblicità

Con lei Annalisa Zeni ha parlato del significato dell’essere pronte a guidare un’impresa, del significato di sentirsi raccontata da un altro, dell’innovazione portata in azienda, di com’è avvenuto il cambiamento e di come lo ha fatto “digerire” alle persone più scettiche: in sostanza, si è parlato del significato di essere imprenditrici.

Giovedì 11 luglio sarà la volta di quello che ormai è diventato un best seller “Se ne ride chi abita i cieli. L’abate e il manager: lezioni di leadership fra le mura di un monastero”, scritto da Monsignor Giulio Dellavite, per i Tipi di Mondadori.

Pubblicità
Pubblicità

Nel silenzio che abita il chiostro un manager scoprirà un modo nuovo di esercitare la leadership: Monsignor Dellavite, già Officiale della Congregazione dei Vescovi e attuale Segretario Generale della Curia di Bergamo, proporrà, a partire dalla cultura monastica, una riflessione sulle strategie manageriali di oggi, in un dialogo con il direttore del quotidiano l’Adige, Alberto Faustini.


Giovedì 18 luglio, infine, Francesco Gubert presenterà “Novanta giorni. Diario di una stagione in alpeggio”, in cui parla della sua esperienza di agronomo e ricercatore della Fondazione Mach, vissuta in malga. Per l‘autore il futuro delle malghe sta anche nella loro capacità di raccontarsi. Animerà la discussione Maria Grazia Brugnara di Accademia d’Impresa.

Al termine di questi tre appuntamenti, Palazzo Roccabruna proporrà una degustazione di prodotti del territorio: l’ingresso è libero ed è gradita la prenotazione, a www.accademiadimpresa.it o tel. 0461/382382.

a cura di Sandra Matuella

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza