Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Liceo “Antonio Rosmini” di Rovereto: ben dodici studenti hanno raggiunto il 100

Pubblicato

-


All’indomani dell’ultima prova orale al Liceo “Antonio Rosmini” di Rovereto ben dodici studenti hanno raggiunto “quota 100”.

 Caterina Iossa ha superato tutti arrivando al 100 e lode.

4 dei dodici cento sono stati espressi dalla classe quinta BS

PubblicitàPubblicità

Non sono stati da meno altri ventidue studenti che hanno ottenuto una valutazione fra 90 e 99.

Pare insomma che il liceo roveretano goda di ottima salute

Pubblicità
Pubblicità

Ma ecco tutti i voti:

5AC : Giorgia Assara 78, Anna Bruschetti 83, Federico Cainelli 71, Nicolò Capovilla Testa 100 , Anna Contrini 80, Andrea Deimichei 82, Valentina Garniga 85, Anna Mazzucchi 95, Giacomo Mazzucchi 100 , Elena Rosà 86, Silvia Sartori 97, Anna Svaizer 86, Noa Terzi 81, Chiara Turri 90, Giulia Valduga 83.

Pubblicità
Pubblicità

5AL : Asia Azzolini 92, Nadege Bisoffi 100 , Amal Bouanane 72, Alice Campostrini 76, Alessandra Ciaghi 90, Ester Dainese 100 , Elisa De Gaetano 85, Emma Fontanella 76, Libero Leoni 85, Katherine Omezzolli 80, Gemma Paniz 88, Nadia Saadi 63, Alessio Settembrino 73, Ahlam Taik 67, Maria Teresa Talarico 92, Stefania Valle 67, Alma Vugdalic 82.

5BL : Arianna Albertini 69, Lucia Burli 90, Giulia Cescatti 84, Giulia Emanuelli 92, Beniamina Filagrana 77, Filippo Giacomazzi 70, Arianna Gubert 74, Bianca Irlando 93, Daria Lauri 73, Beatrice Malfer 78, Giulia Merola 78, Ellida Odorizzi 84, Klaudia Palaj 67, Giorgia Parolari 77, Elisabetta Pelella 98. Pietro Santuari 67, Victoria Tagliani 68. Davide Toniatti 91, Vanessa Trevisan 68, Martina Vivaldi 86, Mattia Chiesa 72.

5CL : Giulia Ademi 85, Linda Aloisi 74, Martina Angelini 80, Anna Armani 80, Agnese Battisti 80, Anna Castellani 89, Sara Cavagna 62, Nicole Cecchini 90, Melania Cescatti 100 , Bianca Felipe 72, Anna Filippini 87, Beatrice Foss 82, Alyssa Gabrielli 78, Barbara Giordani 75, Nicole Larentis 74, Sofia Manica 85, Vanessa Matteotti 73, Alessandra Zampol 75.

5AS : Laura Bisoffi 94, Giulia Calabri 70, Federico Carbone 76, Federica Cimmino 94, Eleonora Ciuciulla 67, Elena Divino 62, Nicol Feltrinelli 64, Daniele Gelmini 82, Vittoria Giordani 96, Alessandro Lenti 76, Maria Mattioli 67, Gabriele Piamarta 65, Giulia Prezzi 88, Massimiliano Prosser 97, Daniele Ruzzenenti 81, Doris Vukojevic 76.

5BS : Martina Benatti 83, Ottavia Benazzoli 100 , Agnese Bonazzo 71, Sebastian Bortolotti 75, Samuele Cabitza 78, Alessandro Cainelli 62, Cesare Massimo De Fanti 61, Manfredi Di Blasi 87, Jacopo Endrizzi 100 , Yasmin Errais 66, Sara Gaiardelli 70, Chiara Giordani 100 , Jonathan Lanaro 63, Lorenzo Lovato 82, Giulia Manica 61, Chiara Moschini 80, Antonio Oliviero 62, Alice Picollo 85, Felicia Roman 100 , Sara Zandonai 68, Anna Zandonati 70, Riccardo Zanoni 90.

5CM : Nicolò Agosti 68, Anna Amplatz 79, Letizia Baldo 66, Andrea Bianchi 70, Jacopo Bartoletto 90, Martina Costa 80, Sara D’Alessandro 73, Michael De Martin Bonifazi 66, Giuseppe Di Maria 79, Fabio Furchì 76, Vasile Nemes 60, Elisa Perenzoni 74, Federico Pontalti 65, Hendri Qamo 78, Lorenzo Rizzello 70, Alessandra Sessa 80, Raffaella Sessa 84, Nicola Vergari 100 

5DM : Lorenzo Baldessarini 85, Maria Eugenia Boccardi 98, Alberto Collini 79, Emanuela Costanzino 83, Giovanni Dalbosco 72, Amerigo De Pisapia 68, Aya Essamih 76, Alessandro Fait 65, Raffaele Ferrari 95, Erica Marcon 78, Sasa Radosavljevic 73, Anna Righi 83, Samantha Valduga 98, Eva Venturi 98.

5EM : Axel Bertolini 75, Pietro Dalbosco 81, Erisa Dauti 65, Federica Dossi 70, Lisa Galvagni 83, Alessandro Gazzini 64, Riccardo Guarrera 71, Caterina Iossa 100 e lode , Michelangelo Olivier 75, Alice Pasini 84, Chiara Pezzato 81, Tobia Rauzi 63, Nicolò Roati 85, Matteo Scarpiello 100 , Lorenzo Tomazzoni 71.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Luserna, il futuro cimbro parte dalle nuove imprese

Pubblicato

-


Il rilancio di Luserna e dell’intero Altopiano Cimbro passa anche attraverso nuove idee e progetti imprenditoriali. E’ questo il senso della delibera a firma del presidente Maurizio Fugatti, approvata ieri dalla giunta provinciale.

Il provvedimento prevede l’attivazione nel 2020 del progetto “Per un nuovo futuro Cimbro” e del bando di selezione di nuove idee imprenditoriali, destinate ad aziende con sede nel Comune di Luserna. L’iniziativa nasce dalle sollecitazioni raccolte nel corso degli incontri degli Stati generali della montagna del giugno scorso.

L’obiettivo del progetto è di sostenere, con iniziative concrete, i territori dove talvolta fatica ad emergere la qualità delle produzioni e le potenzialità delle piccole comunità locali.

Pubblicità
Pubblicità

“Per un nuovo futuro cimbro” è il laboratorio organizzato dall’UMST Coordinamento enti locali, politiche territoriali e della montagna della Provincia autonoma di Trento. L’obiettivo, ribadito stamani in occasione dei lavori di giunta dalla stesso presidente Maurizio Fugatti, è di contrastare lo spopolamento delle vallate trentine e favorire l’attrattività di Luserna, come luogo di residenza, facendo leva sullo sviluppo economico.

Il progetto intende, nello specifico, promuovere e formare le capacità di fare impresa, mettendo in rete nuovi imprenditori, che insedieranno le loro attività a Luserna.

Pubblicità
Pubblicità

Le aziende che parteciperanno all’iniziativa, si impegneranno a fare di questa isola linguistica cimbra un modello di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Così questo territorio – prezioso per la specificità trentina di accogliere e valorizzare le minoranze – aggiungerà un ulteriore elemento di interesse, che andrà a sommarsi alla riconoscibilità turistica.

L’iniziativa di sostegno all’imprenditorialità locale rappresenta la prosecuzione ideale e la concretizzazione degli Stati Generali della Montagna, processo partecipativo realizzato a inizio anno, in occasione del quale gli abitanti di Luserna hanno identificato, con la giunta provinciali, nell’agricoltura e nel turismo gli assi principali dello sviluppo locale.

Pubblicità
Pubblicità

Il laboratorio vede la sinergia fra servizi provinciali e realtà private.

La prima fase sarà dedicata alla selezione delle idee di impresa. Il bando pubblico prevede, come requisito fondamentale, che le imprese individuino sede legale e operativa a Luserna. In questa fase verranno raccolte le idee e individuati i partecipanti alle attività di laboratorio

La seconda fase sarà il cuore del progetto. Le idee selezionate saranno sviluppat grazie al laboratorio intensivo di tre giorni a Luserna. Questo momento servirà a perfezionare le idee d’impresa selezionate e a creare la rete tra i nuovi attori economici.

Le attività formative saranno organizzate con la collaborazione di Trentino Sviluppo, la Federazione trentina della cooperative, il dipartimento Agricoltura, foreste, difesa del suolo e con imprenditori trentini. Parte delle attività saranno dedicate a elaborare programmi con la comunità locale, così rendere Luserna un luogo della sostenibilità a tutto tondo.

La fase conclusiva sarà finalizzata al lancio dei progetti d’impresa. Entro tre mesi dal laboratorio, i partecipanti saranno invitati a realizzare in autonomia incontri e stage con imprenditori di attività simili che potranno permettere loro di perfezionare ulteriormente le idee imprenditoriali.

L’evento di lancio sarà realizzato a Luserna e consisterà in un momento di incontro diretto dei neo-imprenditori con potenziali finanziatori e aziende interessate a generare sinergie imprenditoriali e business.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Al via a Rovereto la terza edizione del Festival di Informatici Senza Frontiere

Pubblicato

-


Iniziata il 17 ottobre la terza edizione del Festival di Informatici Senza Frontiere, in programma dal 17 al 19 ottobre a Rovereto (TN).

Sono oltre 40 i dibattiti, gli incontri e i laboratori che inviteranno gli spettatori a riflettere sull’impatto sociale delle nuove tecnologie, sviluppati attorno a quattro tematiche principali: sicurezza, educazione alla tecnologia, informatica come strumento per superare le barriere e collaborazione fra istituzioni e società.

La manifestazione si apre domani alle 20.30 con una prima riflessione sulla sicurezza informatica tramite la proiezione – e successivo dibattito – del film di Alex Gibney Zero Days, sul virus informatico Stuxnet creato da USA e Israele per sabotare il progetto nucleare iraniano e diffusosi in maniera incontrollabile.

PubblicitàPubblicità

L’inaugurazione ufficiale si è svolta oggi alle 10.00 al Teatro Zandonai, con un dialogo fra Dino Maurizio, Presidente di ISF, Luca Attias, Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Andrea NicoliniFondazione Bruno Kessler, e Marco Podini, presidente esecutivo e CEO di Dedagroup spa.

Durante il festival si parlerà del problema delle fonti dei dati, della loro affidabilità e del loro utilizzo, della necessità di identificare linee guida etiche e definire direttive che indirizzino l’Intelligenza Artificiale verso un impatto positivo per gli individui, la società e l’ambiente, del potere sociale, politico ed economico degli algoritmi alla base dei sistemi software che usiamo tutti i giorni come Google e Facebook, di cyberbullismo, ma anche di come si possa imparare a vivere meglio online.

Pubblicità
Pubblicità

Un’attenzione particolare è rivolta ai ragazzi con incontri, presentazioni di progetti e laboratori che spaziano dalla programmazione scratch, alle riflessioni sugli stereotipi, i pregiudizi, le discriminazioni e la violenza verbale nei confronti delle minoranze.

I ragazzi possono progettare i loro primi “oggetti intelligenti” con micro-controllori di semplice utilizzo e scoprire come funzionano i robot.

Pubblicità
Pubblicità

Informatici Senza Frontiere fin dalla sua fondazione è attenta alle potenzialità delle nuove tecnologie come strumento per includere e migliorare le condizioni di vita delle persone affette da disabilità.

Al Festival si discute di realtà virtuale e realtà aumentata come tecnologie per migliorare l’accessibilità dei luoghi, abbattendo barriere fisiche o sociali, dell’importanza degli strumenti compensativi digitali (sintesi vocale, programmi di videoscrittura, gestione di appunti o creazione di mappe mentali) per aiutare studenti con difficoltà di apprendimento e dei benefici dell’uso della robotica nel trattamento dell’autismo.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Villa Lagarina: ottobre e novembre rosa contro i tumori

Pubblicato

-


Villa Lagarina e gli altri Comuni della destra Adige – Nomi, Nogaredo e Pomarolo – organizzano anche quest’anno una serie di appuntamenti per trattare le tematiche della prevenzione e della cura dei tumori.

La rotonda di Villa Lagarina resta illuminata di rosa per due mesi perché, come spiega l’assessora comunale alla protezione sociale Serena Giordani: «Simboleggia il valore dalla collaborazione nel promuovere momenti di approfondimento verso tematiche importanti, volte alla salvaguardia della salute e alla prevenzione. Ottobre è il mese “rosa” della prevenzione dei tumori femminili, ma abbiamo voluto includere anche novembre, poiché è dedicato alla prevenzione dei tumori maschili.

Si parlerà di prevenzione dal punto di vista medico, ma anche di attività fisica e di alimentazione: oltre ai dottori interverranno infatti una fisioterapista e il referente di Slow food Sergio Valentini, per sottolineare come i corretti stili di vita possano migliorare la condizione generale di salute.

Pubblicità
Pubblicità

Collaborano all’iniziativa la Lilt delegazione di Rovereto con Laura Bettini e il dottor Lorenzo Gios, e le assessore competenti dei vari Comuni: Franca Amorth per Nomi, Daniela Baroni per Pomarolo, Elisabetta Manica per Nogaredo e Serena Giordani per Villa Lagarina.

Nel dettaglio, il 24 ottobre a Nomi “Quante donne sei? La salute nelle diverse età della donna”. Introduce l’assessora Franca Amorth e interviene il ginecologo – ostetrico Claudio Zucchelli. Ore 20.30 Sala della Vigna, piazza Springa.

Pubblicità
Pubblicità

Il 15 novembre a “La prostata: quanto la conosci?” introduce l’assessora Serena Giordani e interviene l’urologo Claudio Divan. Ore 20 palazzo Libera.

20 novembre, Nogaredo: “Pavimento pelvico: quanto ne sai?” introduce l’assessora Elisabetta Manica, interviene la fisioterapista Gigliola Natanti. Ore 20.30 Sala delle Vele, piazza centrale.

Pubblicità
Pubblicità

27 novembre, Pomarolo, “A tavola per prevenire, a tavola per curare. Il cibo nella prevenzione e nella cura delle malattie oncologiche”. Introduce l’assessora Daniela Baroni e intervengono l’oncologa Mirella Sannicolò e il referente Slow food Sergio Valentini. Alle 20.30 in sala Civica, piazza Degasperi.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza