Connect with us
Pubblicità

Trento

Assestamento di bilancio: per la natalità previsti 15 milioni di euro all’anno

Pubblicato

-

Affiancato dagli assessori Mattia Gottardi e Giulia Zanotelli oltreché dal direttore generale Paolo Nicoletti e altri dirigenti, il presidente della Giunta Maurizio Fugatti ha illustrato stamane alla Prima Commissione, presieduta da Vanessa Masè il “pacchetto” dei tre provvedimenti che formano la manovra di assestamento del bilancio provinciale.

Si tratta di due disegni di legge, il primo relativo al Rendiconto generale della Provincia per il 2018, il secondo dedicato all’assestamento di bilancio 2019-2020, ai quali si accompagna il Defp, vale a dire il Documento di economia e finanza provinciale, che delinea lo scenario complessivo in cui si inserisce la manovra.

Tra gli obiettivi illustrati dal governatore anche il rafforzamento delle politiche per la natalità.

PubblicitàPubblicità

L’intenzione evidenziata dal governatore è di prevedere per questo obiettivo una “spesa annua a regime” di 15 milioni di euro.

Iniziando però fin d’ora, dal 1 settembre di quest’anno, con l’ulteriore abbattimento delle rette dei nidi pagate dai nuclei familiari.

Abbattimento che la Giunta ha inserito nell’assestamento e che, aggiunto al “bonus nidi” previsto a livello nazionale, determina un sostanziale azzeramento delle rette a carico delle famiglie con Icef inferiore allo 0,40. “Percentuale – ha puntualizzato – che corrisponde ad un reddito di circa 49.000 euro”. Al riguardo Fugatti ha precisato che “se il governo nazionale non mettesse a disposizione le risorse per il bonus nidi, allora interverrà la Provincia, perché nel nostro programma c’è l’impegno di arrivare alla gratuità dei nidi per le famiglie con quel reddito”.

Pubblicità
Pubblicità

Sempre in funzione dello stesso obiettivo l’assestamento inizia a finanziare un “assegno di natalità per i nuovi nati a partire dal 1 gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2024”.

Assegno corrisposto quindi fino al compimento dei 3 anni del bambino. “Sappiamo – ha chiarito Fugatti – che questa non può essere l’unica azione per favorire la natalità e per questo nel prossimo futuro favoriremo anche la conciliazione del lavoro soprattutto femminile con la famiglia. Ma siccome in tema di natalità anche per il Trentino la situazione è critica, la Giunta ha voluto “provare a dare un segnale forte già a partire da questo assestamento, mettendo a disposizione risorse certe per le famiglie nei primi tre anni di vita”, intervenendo per rimuovere intanto ed almeno gli ostacoli di natura economica che dissuadono dal mettere al mondo bambini”.

Fra 3-5 anni verrà verificato se in tal modo le cose saranno migliorate.

In questo senso le famiglie riceveranno un contributo di 1.200 euro all’anno per il primo figlio, ai quali si aggiungeranno altri 1.440 euro per il secondo figlio (portando così il contributo a 2.640 euro), ulteriori 2.400 euro per il terzo (per un totale di 5.040 euro) e altri 4.800 euro annui per il quarto figlio (totale 7.440 euro).

Il tutto sempre per i figli nati nel periodo 1 gennaio 202 e 31 dicembre 2024.

Il contributo si cumula con l’attuale quota finalizzata al sostegno delle famiglie con figli dell’assegno unico provinciale.

Il contributo cumulato risulta perciò di 1.884 euro per il primo figlio, di 4.47 euro per il secondo, di 7.484 per il terzo e di 11.091 per il quarto. “Si tratta – ha proseguito Fugatti – di un incentivo alla natalità che quindi deve valere pro futuro. A chi obietta che si doveva partire retroattivamente, dal 1 gennaio 2019, per non discriminare nessuno, rispondiamo che allora si poteva anche partire dal 1 gennaio 2018. Da qualche data bisognava pur iniziare. Le critiche sono legittime – ha concluso il presidente – ma altrettanto legittimo è considerare una scelta logica partire dal 1 gennaio 2020”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza