Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“1969-2019 Cinquant’anni fa il futuro”: a Coredo inaugurata la mostra

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

E’ stata inaugurata sabato 6 luglio scorso presso Casa da Marta a Coredo (Comune di Predaia) la mostra “1969 – 2019. Cinquant’anni fa il futuro”, che racconta il progresso scientifico, spaziale, umano, avvenuto in questi anni, ma anche una mostra-revival con oggetti ed elementi d’epoca per riportarci indietro in un periodo meno tecnologico ma forse più spensierato, dalla cui aria di cambiamento scaturiva un modo di vivere all’insegna dell’emancipazione.

All’evento di apertura sono intervenuti l’Assessore alla cultura del Comune di Predaia Elisa Chini, l’Assessore alla cultura del Comune di Cles Avv. Vito Apuzzo, il Sindaco di Cles Arch. Ruggero Mucchi, il curatore della mostra e del catalogo Dott. Marcello Nebl, che hanno sottolineato la valenza simbolica di una mostra nata in sinergia fra i due comuni più popolosi del territorio anaune.

Dopo un intermezzo musicale degli allievi della Scuola Musicale C. Eccher, ha preso la parola il curatore Marcello Nebl che ha descritto alla folta platea presente i contenuti della mostra, voluta dalle Amministrazioni per ricordare importanti eventi scientifici e culturali avvenuti nel 1969, tra cui il primo sbarco sulla Luna.

Pubblicità
Pubblicità

Marcello Nebl ha rimarcato come il 1969 sia stato un anno segnante per la cultura e la società mondiali: “La sfida tra Stati Uniti e Unione Sovietica, la guerra fredda, arriva all’apice regalando un sogno a tutta l’umanità: quello della conquista dello spazio e dell’uomo sulla luna. Il 1969 è un anno in cui l’umanità ha avuto, per così dire, uno scatto di crescita, grazie principalmente a tre fattori, l’accelerato sviluppo tecnologico, l’inizio dell’era della comunicazione globale con l’invenzione della rete internet e la nascita della coscienza ambientale, che coincide con le missioni Apollo e l’evidenza della finitezza della terra”.

Il curatore ha poi aggiunto: “Tutto ciò si sia concretizzato in una maggiore consapevolezza individuale, quasi un neo umanesimo generalizzato” e come “la colonna sonora di tutto questo, del 1969, siano state la musica rock e progressive, con i primi grandi festival, megafono dei giovani vogliosi di maggiori diritti e libertà”.

Marcello Nebl descrive: “Nella mostra si racconta tutto questo tramite una meravigliosa collezione di dischi originali del compianto Professor Cesare Marino Ruatti e l’esposizione, al terzo piano del palazzo, della chitarra originale di Lou Reed, grazie al prestito di Noah Guitars e Decomec. Al secondo piano la mostra tratta il tema della corsa allo spazio: qui vi sono documenti storici grazie al prestito del professor Carlo Bellio, importanti ricostruzioni di oggetti legati alla missione Apollo grazie all’associazione Asimov, ricostruzioni in stampa 3D e meravigliosi meteoriti lunari grazie ai collezionisti Ianeselli e Moser. Nella sezione vi è anche un ricordo di uno dei padri dell’aviazione, il concittadino di Coredo Guido Moncher”.

Pubblicità
Pubblicità

Nebl ha proseguito spiegando: “Vi è poi una mostra nella mostra con la descrizione del rapporto tra arte e spazio, con importanti opere del grande scultore Umberto Mastroianni, opere provenienti dalla collezione della famiglia Dusini di Cles. Mastroianni è stato uno dei più grandi artisti del secondo novecento italiano, un post futurista che ha amato rappresentare le forze e il movimento quasi sacrale dei corpi celesti nello spazio. Ex partigiano, affascinato dai successi dell’unione sovietica, nei primi anni 60 ha creato una scultura dedicata allo Sputnik, il primo satellite artificiale, grande opera in bronzo che possiamo ammirare in mostra. L’arte e poi presente grazie all’espressività di artisti contemporanei: possiamo ammirare un’opera pittorica surrealista e ironica di Laurina Paperina, grazie alla collaborazione dello Studio d’arte Raffaelli di Trento, e una video installazione dedicata al 1969 del regista Michele Bellio e del musicista Massimiliano Santoni”.

Oltre alla mostra di Coredo, che rimarrà aperta dal 5 luglio al 13 ottobre, sono aperte due mostre a Cles, visitabili dal 6 luglio al 3 agosto, presso Palazzo Dal Lago e la Biblioteca Comunale.

La sede clesiana di Palazzo Dal Lago (difronte a Palazzo Assessorile) la mostra ‘1969-2019. Obiettivo Luna’ offre ai visitatori pannelli esplicativi, immagini e video che celebrano lo sbarco sulla Luna, con la possibilità per ragazzi e adulti di cimentarsi con simulatori di volo e realtà virtuale, curati da Astronomia Valli del Noce.

Nella Biblioteca Comunale la mostra ‘Meteoriti. Testimoni dallo spazio’, sono esposti oltre trenta meteoriti, fra i quali rari meteoriti lunari e marziani, dalla collezione dei trentini Francesco Moser e Mauro Ianeselli.

Il progetto ‘1969 – 2019. Cinquant’anni fa il futuro’ comprende decine di eventi estivi tra conferenze, serate cinematografiche, concerti, osservazioni astronomiche, attività per bambini, sui territori comunali di Predaia e di Cles. Il programma completo sarà disponibile presso i Comuni e le Pro Loco di Cles e Predaia.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento49 minuti fa

Riqualificazione piazza Mostra, lavori finiti per dicembre

Ambiente Abitare1 ora fa

Rotta attraverso Bocca di Caset, riapre la stazione del MUSE che studia gli uccelli migratori

Trento1 ora fa

Ubriachi e drogati alla guida: denunciate tre persone in val di Non

Giudicarie e Rendena2 ore fa

Nuova legge «slot machine»: arrivano le prime sanzioni in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Terribile caduta per due motociclisti a Vermiglio: in azione anche l’elisoccorso

L'Editoriale2 ore fa

Cara Sara Ferrari, io voto centro destra e non sono fascista

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 105 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 ore fa

Anche piazza Cesare Battisti ostaggio di degrado e spacciatori. Le drammatiche testimonianze dei residenti

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Il Festival Confluenze torna a colorare la Valle dei Laghi dal 16 al 21 agosto 2022

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Vallagarina: 2 arresti e due denunce per spaccio

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molveno, perde il controllo dell’auto e finisce contro la roccia: 22enne elitrasportato al Santa Chiara

eventi8 ore fa

“Valentin Silvestrov & Friends”: un evento storico straordinario, in esclusiva mondiale a Cles

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: bagno di folla per l’Assunta – la Foto Gallery

Politica9 ore fa

PD nel caos: addio al parlamento per Monica Cirinnà

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Anna Toscani e la famiglia Valenti di Monclassico”: il Centro Studi per la Val di Sole presenta l’ultimo libro di Franco Pedrotti

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza