Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Rivetta, servizio di pubblica utilità o spreco di soldi pubblici ?

Pubblicato

-

Alla domanda ha provato a rispondere il coordinatore della sezione di Fratelli d’Italia di Riva del Garda Silvio Salizzoni.

In questi giorni si è attivato nuovamente il servizio di bus navetta “Rivetta”,  e subito sono ricominciate le polemiche sul possibile spreco di soldi pubblici usati per progettare un servizio che non ha mai convinto fino in fondi i cittadine di Riva del Garda.

«Nonostante vi siano stati mesi per programmare con maggiore efficienza l’uso del bus “Rivetta”, – Spiega Salizzoni – ancor oggi è palese sotto gli occhi di tutti che l’amministrazione comunale non è in grado di gestire un servizio di pubblica utilità. Dato che si utilizzano soldi pubblici noi di Fratelli d’Italia siamo fermamente convinti che se ci deve essere una spesa come quella del servizio “Rivetta” vi debba essere anche l’opportunità di dare un occupazione a persone della zona che si trovano in difficoltà a trovare lavoro anche solo per un breve periodo».

Pubblicità
Pubblicità

Sull’argomento erano intervenuti anche i vertici della Lega che hanno lamentato le troppe lacune informative ed organizzative e hanno sottolineato i costi gravosi del servizio che sono di oltre 1.000 euro al giorno.

«Perchè non utilizzare il parcheggio asfaltato che si trova dinanzi al Palafiere?»si chiede il rappresentante di Fratelli d’Italia.

«Si ovvierebbe al problema “acquitrino”quando ci sono i temporali».

Pubblicità
Pubblicità

E ancora: «Ma perché non mettere in posizioni strategiche un’adeguata segnaletica (parcheggio Navigarda di fronte alla centrale elettrica, nel parcheggio adiacente la vecchia portineria della cartiera, presso il parcheggio IP di San Nazzaro..), sulle strade principali in entrata verso Riva del Garda, mettendo magari anche una persona che possa dare reali informazioni su come arrivare al parcheggio ed utilizzare il servizio. Mettendo un operatore che possa coprire un orario adeguato ( 8-13 e 13-18 un altro operatore ) e non come attualmente l’amministrazione sta facendo ( ufficio info aperto dalle 7.45 alle 12.30 e poi ??)».

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Silvio Salizzoni si deve anche pensare che un utente che voglia lasciare la macchina in un parcheggio dove paga debba avere oltre all’assistenza anche la sicurezza che qualcuno possa sorvegliare la sua auto. Per Fratelli d’Italia Riva insomma se si deve usare denaro pubblico lo si usi anche per poter dare lavoro ai cittadini, che nonostante tutto pagano regolarmente le tasse.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Arco, mezzo pesante perde il carico: traffico bloccato

Pubblicato

-

Incidente questa mattina ad Arco, dove un camion ha perso il proprio carico, finito interamente sulla carreggiata con grossi disagi alla viabilità.

Sul posto i vigili del fuoco intervenuti per trasferire la merce su un nuovo rimorchio. Una corsia è stata chiusa al traffico, rimasto bloccato lungo viale Rovereto.

Circolazione rallentata anche sulla strada provinciale di San Giorgio nel tratto che va da Riva ad Arco.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Turista tedesca vola da 8 metri sul Dòs de Vila. Salvata dai Vigili del fuoco di Riva del Garda

Pubblicato

-

Ieri alle 13:40 circa una signora sulla settantina di nazionalità tedesca in vacanza con il marito sul Garda, mentre era intenta a praticare arrampicata sportiva è rovinata a terra da un’altezza di circa 7/8 metri in località Dòs de Vila presso una delle zone frequentate appunto da arrampicatori.

La chiamata avvenuta tramite 112 ha attivato l’ambulanza con infermiere di Arco, il Soccorso Alpino di Riva, l’elisoccorso e 2 squadre di soccorso dei VV.F. di Riva.

Raggiunto il luogo la Signora è stata immobilizzata e stabilizzata dal medico d’urgenza calato con il verricello  dall’alto.

PubblicitàPubblicità

Successivamente trasportata a mano fino ad un luogo idoneo per il prelievo aereo avvenuto sempre con verricello.

La turista tedesca in stato cosciente e non critico è stata trasportata al S.Chiara di Trento.

Il marito ha vivamente ringraziato tutti i soccorritori intervenuti. Presenti i carabinieri di Torbole per l’identificazione dei luoghi e delle persone.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Due rifugiati africani arrestati per spaccio a Bolognano

Pubblicato

-

Tutto è partito da alcune segnalazioni da parte di cittadini del centro storico della frazione di Bolognano

Questi avevano notato dei giovani africano accedere in un condominio per poi recarsi verso il campo sportivo della Stivo.

I carabinieri della Stazione di Arco, si sono subito attivati e dopo alcune indagini nella tarda serata di sabato scorso, hanno arrestato 2 extracomunitari, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di 520 grammi di marijuana.

Pubblicità
Pubblicità

I due arrestati sono un 25 enne senegalese ed un 22 enne gambiano, entrambi con permesso di soggiorno per rifugiato.

Le perquisizioni personali hanno permesso di rinvenire, nella tasca interna della felpa del primo, la somma di 600 euro in contanti e nelle suole delle scarpe del secondo 900 euro in contanti.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro, ritenendo la somma di denaro frutto dell’attività di spaccio di stupefacenti.

Pubblicità
Pubblicità

Il 25 enne si trova ai domiciliari, mentre il 22enne è stato portato in carcere a Spini di Gardolo. 

Pubblicità
Pubblicità

Nella giornata di oggi 17 settembre, i due saranno portati presso il Tribunale di Rovereto dove sarà celebrata l’udienza di convalida dell’arresto. È intenzione della Procura richiedere l’emissione di una misura cautelare per entrambi gli arrestati.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza