Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

«Arrivederci professore», Johnny Depp ritorna al cinema tra ribellione e accettazione

Pubblicato

-

«Arrivederci professore», l’ultimo film interpretato da Johnny Deep, secondo film di Wayne Roberts, giovane regista americano, molto atteso, stupisce nella sua semplicità per tanti motivi, in particolare nel tema scelto dalla sceneggiatura, e per l’intensa interpretazione di Johnny Deep, nelle vesti di Richard Brown un professore del New England che si trova ad affrontare una situazione di vita inaspettata e drammatica.

Il New England costituisce il luogo per eccellenza di un certo mondo universitario americano fatto di tradizione, terra di Boston, Harward e Yale, simbolo di quell’America ricca, autorevole e repubblicana.

Qui la vita scorre in un mondo borghese e sofisticato, in cui il privilegio di una buona condizione economica, detta le regole per l’intera comunità, in cui tra ipocrisie e false rappresentazioni, si svolgono le vite dei protagonisti.

PubblicitàPubblicità

Richard è sposato con Veronica, interpretata da Rosemarie Dewitt, artista un po’ kitch e particolarmente interessata alle relazioni sociali.

La coppia ha una figlia, Claire, interpretata da Zoey Deutch, che vive la condizione di adolescente con la scoperta dell’amore “diverso”, i pregiudizi, e la relazione con i genitori. In particolare, il rapporto con il padre Richard, costituirà uno dei temi più importanti del film, proprio in funzione della vicenda tragica del padre e della scelta d’amore della figlia.

Una verità sconvolgente piomba nella brillante vita del professor Richard Brown, la prospettiva di vivere ancora solo sei mesi, massimo un anno con le cure del caso.

Questo fatto lo porta a cambiare tutte le sue priorità, a dare un calcio alla vita a modo suo, riflettendo e facendo riflettere tutti sia i protagonisti del film, sia gli spettatori, tra cui il sottoscritto.

Richard prende la decisione di vivere fuori dagli schemi precostituiti, per dare un senso tutto suo a quello che gli resta da vivere, e vuole cercare di trasmettere un messaggio che brilli tutta la vita e giunga al cuore dei suoi studenti. “Non vivete nella mediocrità’”, e approfittate del tempo che avete “come un volo d’uccello”, sembra siano questi i due motivi di riflessione che il professor Richard vuole esprimere.

Perché capire questo vuol dire capire il senso del vivere la vita fino in fondo e fin da subito, a dispetto di quelli che galleggiano sulla vita, invece che viverla totalmente. La vita va colta e riempita di esperienze, “ogni fottuto respiro va festeggiato”, è questo il messaggio agli studenti del suo corso.

Richard stravolge i programmi, in attesa di ottenere un anno sabbatico che gli permetta di affrontare la fine con una dignità e una preparazione intima, e profonda. Per questo propone di leggere un solo libro agli studenti, e poi esporlo in una sorta di abstract ai compagni, cercando di trovare “la chiave” che lo scrittore ha in mente, e proponendola al gruppo.

La condizione e le scelte di Richard sono il frutto di una valutazione, per cui se fossimo in grado di conoscere il giorno e l’ora della nostra morte, forse affronteremmo la vita in un altro modo.

E’ questo che sembra dirci Richard Brown.

E’ un inno alla vita, con la forza di chi sa di dover morire, e affronta il momento con uno spirito che rappresenta molto la condizione di precarietà umana. In questo sua ricerca, riesce a far emergere valori e contraddizioni del vivere, senza schemi e senza tabù.

In certi suoi monologhi, l’interpretazione di Johnny Deep si avvicina al pathos di Robin Williams ne “L’attimo Fuggente”.

Dal punto di vista stilistico, la trama malinconica ma densa di emozione, non trova la sua perfezione rappresentativa nelle locations del film, un po’ consuetudinarie e ripetitive.

Il film non ha una fine definita.

Nel viaggio che Richard si propone di seguire verso la dipartita, sottolinea “non lo so devo capire ancora qualche cosa”, lasciando così un velo di mistero, o di speranza verso una condizione che sembrava senza soluzione….

Titolo originale : The Professor

Regista: Wayne Roberts

Attori: Johnny Deep, Zoey Huston, Rosemarie Dewitt

Durata : 90 min.

Produzione: Notorius Pictures

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]

Categorie

di tendenza