Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La Sat di Ton incontra i bambini

Pubblicato

-

Nel ricco panorama delle gite organizzate per l’anno in corso, la Sat di Ton ha programmato una due giorni con i bambini che frequentano la Scuola primaria di Vigo di Ton, dalla classe terza alla quinta.

Nel primo pomeriggio di sabato scorso 18 ragazzi muniti di zaini, borsoni e sacchi a pelo, sono saliti insieme ai membri della Sat verso Malga Bodrina.

La prima tappa del percorso è stata alla “busa del blanciar”, dove sono state spiegate le funzioni degli usi civici e la gestione del patrimonio boschivo di proprietà pubblica. Dopodiché, con la collaborazione dei custodi forestali di zona, sono state illustrate le varie piante forestali presenti nei nostri boschi, conifere e latifoglie, e le loro caratteristiche botaniche.

Pubblicità
Pubblicità

Il gruppo è poi proseguito a piedi fino a Malga Bodrina, dove è stata preparata la cena, cui sono seguiti canti con la chitarra davanti al falò e al chiaro di luna.

Dopo il pernottamento nella “casara” di Malga Bodrina, domenica i gestori della malga, che in questo periodo è aperta per l’alpeggio, hanno preparato un’amabile colazione per i ragazzi.

Pubblicità
Pubblicità

Nella mattinata è stata organizzata una gara di orienteering a squadre nei dintorni del campivolo della malga, dove i ragazzi sono stati abili a completare l’intero percorso. Dopo la soluzione di un quiz con varie domande sulla toponomastica locale, tutti sono stati premiati con una medaglia.

È stato quindi preparato il pranzo con la presenza di tutti i genitori dei ragazzi, che nel frattempo li hanno raggiunti in quota.

Pubblicità
Pubblicità

Nel pomeriggio, poi, il gruppo è stato accompagnato da una squadra dei Vigili del Fuoco Volontari di Ton al bacino antincendio, situato a monte di Malga Bodrina, dove sono state spiegate le funzioni della struttura ed è stata eseguita perfettamente una manovra dimostrativa dai nostri pompieri.

Infine tutti sono saliti sulla vicina cima del “Doss de mandria” dove è stata fatta la foto di rito e dove si è potuto ammirare con meraviglia un panorama incredibile: da una parte la Valle di Non, nella direzione opposta la Valle dell’Adige.

Al rientro in paese tutti sono rimasti soddisfatti, dai grandi ai piccini.

Da parte nostra – spiega il direttivo della Sat di Ton – abbiamo avuto il piacere di trascorrere due giorni con i nostri ragazzi in allegria, immersi nella natura delle nostre montagne. Per questo vogliamo ringraziare anche tutti i genitori. I ragazzi, da parte loro, hanno provato l’esperienza di dormire una notte assieme ai propri coetanei e lontano da casa. La speranza è che qualcuno di loro si appassioni alla bellezza e al rispetto della natura”.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Frana il terreno tra Campodenno e Lover, chiusa la provinciale 67 e la strada del Faè

Pubblicato

-

Continuano i disagi legati al maltempo, anche se le precipitazioni, almeno nella giornata di oggi, sembrano aver concesso una tregua. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

La Soprintendenza per i Beni culturali incontra la Valle di Non

Pubblicato

-

Sono tanti i progetti aperti e portati avanti dalla Soprintendenza provinciale per i beni culturali in Val di Non, che testimoniano la straordinaria ricchezza culturale e artistica della valle.

Basti pensare ai progetti di catalogazione, salvaguardia, recupero e riuso delle principali testimonianze architettoniche e monumentali, come il Santuario di San Romedio, o agli interventi di restauro conservativo di dipinti e sculture, come anche alle iniziative di censimento, riordino e valorizzazione dei beni archivistici e librari di parrocchie ed enti, oppure alle indagini archeologiche e ai progetti di musealizzazione come per l’area archeologica dei Campi Neri di Cles.

Proprio per presentare l’attività istituzionale della struttura e contribuire alla diffusione della conoscenza del patrimonio culturale, la Soprintendenza ha deciso di organizzare due appuntamenti dal titolo: “La Soprintendenza per i Beni culturali incontro la Valle di Non”, in programma il 27 e il 28 novembre a Cles e Sanzeno.

PubblicitàPubblicità

Mercoledì 27 novembre alle 20.30 presso la sala polifunzionale del Centro Direzionale della Cassa Rurale Val di Non a Cles si terrà un incontro pubblico, aperto a tutta la cittadinanza.

In apertura è previsto l’intervento del soprintendente, Franco Marzatico, quindi seguiranno alcuni direttori e funzionari dei quattro uffici in cui si articola la struttura provinciale, ovvero: Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale; Ufficio beni archeologici, Ufficio beni architettonici, Ufficio per i beni storico-artistici.

Pubblicità
Pubblicità

Giovedì 28 novembre alle 9, presso la sala conferenze di Casa de Gentili a Sanzeno, è previsto il secondo incontro, destinato a un pubblico mirato. Saranno presenti funzionari e tecnici della Soprintendenza per raccogliere osservazioni e proposte in materia di salvaguardia e promozione del patrimonio culturale e per rispondere alle domande dei cittadini, degli amministratori locali, dei tecnici comunali, dei professionisti del settore, dei parroci, delle associazioni culturali e di altri portatori d’interesse.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cles: si è spento all’età di 87 anni Giorgio Zanon. Storica figura del mondo dell’agricoltura e dello sport cittadino

Pubblicato

-

Si è spento a Cles all’età di 87 anni Giorgio Zanon.

Il suo nome è legato principalmente al mondo agricolo: è stato per circa trent’anni direttore dell’ufficio Coldiretti di Cles, facendo sì che la vallata si sviluppasse fortemente a livello economico.

Una volta in pensione è entrato nel direttivo dell’Anaune Calcio presso la quale ha dedicato il suo impegno, la sua voglia e la sua passione fino a poche settimane fa.

Pubblicità
Pubblicità

Ha sempre cercato di aiutare tutti gli atleti e i dirigenti rendendosi sempre disponibile e dando in ogni momento il proprio contributo.

Nella vita di Giorgio non ci sono stati solo sport e agricoltura.

Pubblicità
Pubblicità

Negli anni ’70 è stato assessore comunale (il sindaco era Enrico Piechele), componente del Gruppo San Vigilio di Pez e presidente della Festa dello Sport Clesiano.

Giorgio Zanon lascia le figlie Carmen e Renata  e le nipoti Monica Federica e Martina

Pubblicità
Pubblicità

I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle ore 14 nella chiesa di Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza