Connect with us
Pubblicità

Trento

Affidi dell’orrore Reggio Emilia: nessuna parola da parte della sinistra trentina

Pubblicato

-

Nella foto la capitana della Sea Watch e la zarina degli affidamenti dell'orrore

La domanda appare fin troppo ovvia e va posta agli uomini politici della sinistra Trentina, agli avvocati trentini che andranno a difendere Carola Rackete, a tutti quei trentini che hanno contribuito alla raccolta fondi per le spese legali della Sea Watch: «Perché tanto rumore per un caso di pirateria marittima e di una serie di altri reati, ma tanto silenzio e assenza assoluta per quanto sta accadendo a Bibbiano in provincia di Reggio Emilia?»

16 persone arrestate tra cui il sindaco piddino Andrea Carletti accusato alla pari degli altri imputati, di affidamento illecito di minori. L’orrore raccontato da bambini strappati dai propri genitori ingiustamente per essere dati in affidamento a coppie gay o a chi pagava.

L’operazione «Angeli e Demoni» ha scoperchiato una vera associazione a delinquere dove la “zarina” dei servizi sociali Federica Anghinolfi, dirigente dell’Unione val d’Enza, obbligava gli assistenti sociali a redigere e firmare verbali dove si attestava il falso riguardo allo stato familiare o al contesto abitativo dei bambini.

PubblicitàPubblicità

Poi era sempre lei a decidere a chi affidare (elargendo addirittura contributi doppi fino a 1.200 euro rispetto alle ‘rette’ previste), influenzata tra l’altro dal suo attivismo nel mondo gay, per la lotta in favore dell’adozione alle coppie omosessuali, ma anche dai suoi intrecci sentimentali. La zarina stabiliva pure a quali psicoterapeuti bisognava mandare in cura i piccoli una volta strappati dalle famiglie naturali.

Ora Federica Anghinolfi è finita ai domiciliari con numerose accuse tra cui falso in atto pubblico, abuso d’ufficio, violenza privata e lesioni personali gravissime.

Ma i “compagni” trentini non hanno capito che si sta parlando di bambini sottratti alle loro famiglie naturali sulla base di valutazioni che alla prova dei fatti sono risultate false.

Di bambini a cui sono stati somministrati farmaci, che sottoposti ad elettroshock per renderli sempre meno reattivi, ma sempre più suggestionabili.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo le accuse i bambini sarebbero stati suggestionati anche con l’uso di impulsi elettrici, spacciati ai piccoli come “macchinetta dei ricordi“, un sistema che in realtà avrebbe “alterato lo stato della memoria in prossimità dei colloqui giudiziari” .

A parlare sono gli atti, ad essere coinvolti sono i servizi sociali di un comune amministrato dal PD, ma in questo caso la sinistra trentina tace; forse perché dovrebbe fare autocritica, quando invece l’unico obiettivo è quello di fare opposizione senza limiti al Governo di centro destra?

Dove è finito  Ghezzi “essere umano”? Già, essere umano ma con chi vuole lui.

Paolo Ghezzi preferisce dissertare sulla vicenda di Carola figlia di un inventore di armi belliche invece che parlare di questa raccapricciante vicenda di bambini.

Tutti silenziosi e assenti quelli della sinistra italiana.

E siamo sicuri che non riceveremo mai delle risposte anche perché dietro ai bambini di Bibbiano non ci sono le Ong care a Soros e chissà mai che difendendole, non arrivi un bonifico comodo per le casse quasi vuote.

Ma forse alla sinistra a non interessare sono proprio i bambini, infatti quelli resi scheletrici dalla fame, che fanno fatica a trovare l’acqua da bere e che hanno come compagni di giochi le mosche: quelli nessuno li allontana dalla miseria africana. O i bambini serbi morti sotto le bombe “ firmate” dalla sinistra che allora governava. Di questo non solo è vietato parlarne, ma anche fare il confronto.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Stasera apertura straordinaria del mercatino di natale fino alle 23.00

Pubblicato

-

Apertura straordinaria delle piazze del Mercatino di Natale, fino alle 23.00 di questa sera.

Le 93 casette saranno a disposizione dei visitatori che potranno così provare l’emozione di un mercatino sotto le stelle.

Per i commercianti, un’occasione per provare a recuperare il bilancio negativo dello scorso week end, nel quale nulla è andato per il verso giusto.

PubblicitàPubblicità

Affluenza minore dei turisti a causa di un ponte di Sant’ Ambrogio saltato in quanto caduto di sabato.

Nel pomeriggio ci sarà la possibilità di prendere parte a “ Canto Trento,ogni pietra un sentimento”.

Si tratta di uno spettacolo teatrale itinerante, ascoltato in cuffia wireless, che porterà i partecipanti a visitare i luoghi più caratteristici e suggestivi del centro di Trento.

Alla conclusione vin brulè o altra bevanda alcolica per tutti.

Pubblicità
Pubblicità

Le partenze sono alle 15 ed alle 17 con ritrovo alla sede dell’Apt di piazza Cesare Battisti con l’iscrizione al costo di 7 euro, gratuito fino ai 15 anni.

Ad animare il pomeriggio anche il “ Coro Paganella canta il Natale“. Gli orari dei concerti sono alle 19,45 in piazza Battisti e 20,45 in piazza Fiera

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Croce bianca in lutto, è morto Silvio Maestrelli. Aveva solamente 35 anni

Pubblicato

-

Silvio Maestrelli non ce l’ha fatta.

Il volontario della Croce Bianca è morto l’altra notte dopo mesi di malattia.

Viveva a Povo e aveva solamente 35 anni.

Pubblicità
Pubblicità

L’uomo era stato volontario della Croce Bianca per circa dieci anni, poi istruttore e membro del direttivo interno assumendo la figura di consigliere.

Silvio aveva lavorato per anni come tecnico in uno studio di progettazione a Trento, ma la sua grande passione è sempre stata la fotografia.

Proprio quest’anno aveva deciso di darci un taglio alla progettazione per dedicarsi a tempo pieno all’attività di  fotografo.

Nonostante a maggio avesse scoperto la malattia, aveva comunque continuato a dare il massimo per la Croce Bianca: si dedicava all’attività di volontariato, di  istruttore, di consigliere e di fotografo senza mai pretendere nulla in cambio. Spinto solamente dalle sue passioni.

Pubblicità
Pubblicità

Il post sulla scomparsa di Silvio apparso sulla pagina Facebook della Croce Bianca ha già ricevuto una miriade di commenti.

Sono tantissime le persone che nel corso della sua carriera lo hanno conosciuto e hanno potuto apprezzare la sua grande bontà e disponibilità.

I funerali si svolgeranno lunedì alle 14 e 30 nella chiesa di Povo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

57 enne aggredita mentre riprende lo spacciatore: individuato e denunciato 44 enne tunisino

Pubblicato

-

Aveva suscitato scalpore l’aggressione patita alcuni giorni fa da una 57 enne donna di Trento da parte di tre individui extracomunitari.

La donna, transitando lungo Corso Tre Novembre all’altezza di Vicolo Madruzzo aveva notato i tre, intenti a rovistare vicino ad un muretto per recuperare qualcosa.

Temendo un’azione illegale, già perpetrata dai tre stranieri numerose volte, aveva deciso di riprendere la scena con il proprio telefono cellulare, scatenando l’immediata reazione del trio, in particolare di uno che si è avvicinato, insultandola e facendola rovinare a terra.

PubblicitàPubblicità

L’istintivo intervento di alcuni passanti ha posto in fuga i giovani e condotto sul luogo i sanitari del 118, che hanno prestato le prime cure alla malcapitata, la quale trasportata al Pronto Soccorso, veniva dimessa con una prognosi di 3 giorni per le percosse ricevute, senza però formalizzare alcuna denuncia nei confronti dell’aggressore.

Comunque le dichiarazioni dell’aggredita e il filmato visionato, hanno permesso ai carabinieri di risalire ed identificare gli autori dei fatti, con la conseguente comunicazione all’Autorità Giudiziaria.

Il responsabile, un tunisino di 44 anni già noto alle Forze dell’Ordine e gravato da pregiudizi penali, è stato deferito per il reato di violenza privata, mentre a carico gli altri due soggetti, anch’essi identificati, sono in corso approfondimenti per acclarare la loro eventuale responsabilità in concorso.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza