Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Sea Watch forza il blocco e attracca a Lampedusa. Arrestata la capitana

Pubblicato

-

Dopo 17 giorni al largo di Lampedusa la capitana dell’ONG Sea Watch Carola Rackete lo ha fatto, si è spinta fino al limite e, dopo aver sfidato il governo italiano e il suo ministro dell’Interno per giorni, ha attraccato la Sea Watch 3 nel porto.

L’ultimo braccio di ferro tra la Ong e Matteo Salvini si gioca verso le 2 della notte.

“La Sea Watch 3 entra in porto”, fa sapere su Twitter la Ong che dalle parole passa poco dopo ai fatti muovendo verso il porto, forzando di fatto il blocco.

Pubblicità
Pubblicità

Ma ad attedere la capitana non c’erano solamente i rappresentanti del mondo buonista italiano, che finalmente hanno trovato un leader da seguire.

C’era pure la Guardia di finanza che, come riporta l’Agi, hanno provveduto ad arrestarla “per violazione dell’articolo 1100 del codice della navigazione, che – come spiega la stessa agenzia – richiama il comportamento del comandante o dell’ufficiale che commetta atti di resistenza o di violenza contro una nave da guerra nazionale, ed è punibile con la reclusione da tre a dieci anni“.

Queste le ultimi notizie sulla vicenda che si trascina ormai da 20 giorni

Pubblicità
Pubblicità

Alla capitana potrebbe essere contestato anche il tentativo di affondamento della sua nave e il tentativo di schiacciamento di due motovedette della guardia di finanza mentre entrava nel porto.

La capitana infatti pare che abbia anche speronato le due motovedette quando ha deciso di entrare nel porto questa notte

Oltre a questo c’è anche il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

In tutto rischia 20 anni di detenzione.

La donna sarà interrogata stamane ma la sensazione è che la sua posizione si possa aggravare ulteriormente.

Bisogna vedere cosa accadrà ora. Certo è che le azioni di Carola si sono spinte troppo oltre in questi 16 giorni.

La nave è stata poi portata al largo perché sul molo interagiva con le strumentazioni del vicino aeroporto creando problemi nel traffico aereo.

La sorte di 40 persone è stata decisa più che dal ministro dell’Interno dalla stessa capitana.

Che ha di fatto trasformato il salvataggio di 40 innocenti in mare in un caso politico. Di cui forse ora pagherà le conseguenze.

Verso le 4 sono sbarcati anche i 40 migranti che saranno accolti da Portogallo, Finlandia e altri 3 paesi europei.

Per Matteo Salvini missione compiuta.

L’ex vicesindaco di Lampedusa, che ha protestato contro la Sea Watch dopo l’attracco al porto di Lampedusa della nave, ha dichiarato: “Qui c’è una situazione particolare, all’aeroporto ci sono due elicotteri che fanno la spola tra Lampedusa e la Libia, vorrei capire dove sono stati trovati i naufraghi a bordo della Sea Watch, non credo a una parola di quello che dicono. Quelli della Sea Watch sono complici di chi traffica carne umana. Se la capitana voleva salvarli doveva portarli in un altro porto. Voleva fare una forzatura e portarli nel nostro Paese. E’ una criminale, io abito sul porto, ho visto tutto, questa nave è partita di corsa, come un razzo, voleva l’incidente, cercava di ammazzare qualcuno, va arrestata subito. Auspico che chi la sta interrogando la ammanetti e la porti in carcere. Voleva ammazzare tutti quelli che aveva davanti, è entrata in porto come un razzo. E’ entrata come una furia nella nostra terra, per violentare la nostra terra e ammazzare chi c’era davanti. Faremo presidio nella guardia di finanza e chiederemo il suo arresto immediato . Resteremo in presidio davanti alla guardia di finanza dove in questo momento è interrogata e voglio che il magistrato esca fuori dalla porta facendocela vedere ammanettata, altrimenti il nostro Paese non conta nulla

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza