Connect with us
Pubblicità

Trento

Incidente in Trentino delle pattinatrici, dopo 20 mesi c’è una terza vittima

Pubblicato

-

nella foto le due pattinatrici morte
Pubblicità

Pubblicità

Si aggrava ancora di più il tragico bilancio dell’incidente stradale successo il  27 ottobre 2017 dove hanno perso la vita Gioia Virginia Casciani, 9 anni, e la cugina Ginevra Barra Bajetto, 17 anni di ritorno da una gara di pattinaggio svoltasi a Merano.

A venti mesi di distanza dall’incidente che ha ucciso le due giovanissime promesse del pattinaggio torinese, è deceduta anche la terza passeggera dell’auto coinvolta nell’incidente.

Graziella Lorenzatti, 51 anni, la mamma di Ginevra Barra Bajetto, 17 anni e la zia di Gioia Virginia Casciani, nove anni, si è spenta dopo un lunghissimo ricovero al santa Chiara di Trento, durante il quale non ha mai ripreso conoscenza.

Pubblicità
Pubblicità

A dare la notizia del decesso della sorella la sorella Monica Lorenzatti con un post pubblicato sui social.

Alla guida dell’auto che il 27 ottobre 2017 si era scontrata contro un tir sulla A22, in Trentino, c’era la mamma di Gioia e sorella di Graziella, Monica Lorenzatti, 51 anni, ora rinviata a giudizio per l’ omicidio stradale plurimo della figlia e della nipote e lesioni gravissime nei confronti della sorella, un capo d’accusa che ora dovrà cambiare.

Uno strazio per Monica Lorenzatti che ora è stata rinviata a giudizio con l’accusa di omicidio stradale plurimo aggravato e lesioni stradali gravissime. Lei, che ha sofferto e sta soffrendo come pochi, ha scelto la strada del dibattimento perché vuole che sia accertata la verità, che sia un giudice a dire che la tragedia è stata provocata dalla brusca frenata del camionista. Contro la quale lei, che guidava l’auto dietro, nulla ha potuto.

Pubblicità
Pubblicità

Monica Lorenzetti era alla guida ma non è riuscita a frenare la sua station wagon in tempo, forse per un malore o una distrazione, che si era schiantata dietro un tir finendo per incastrarsi sotto le ruote.

Le due famiglie erano residenti a Villarbasse, in provincia di Torino. Gioia Virginia era figlia di un allenatore piemontese di calcio, Antonio Casciani, ex calciatore della primavera del Torin.

La più piccola era stata la migliore a Merano nella gara riservata alla sua categoria. Le cugine erano tesserate per la società Pattinatori Artistici Torino.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza