Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Sea Watch ancora ferma al largo, dall’Olanda: «Non prenderemo i migranti»

Pubblicato

-

La Sea Watch tenta nuovamente di approdare nel porto di Lampedusa ma viene bloccata dalla guardia di Finanza.

Nella notte è stato sbarcato uno dei migranti con il figlio minore per problemi di salute.

Intanto per l’Italia arriva l’ennesimo schiaffo.

Pubblicità
Pubblicità

Le ultime notizia infatti riportano che l’Olanda non accoglierà i migranti della Sea Watch.

Dopo le richieste insistenti da parte dell’Italia con Conte, Salvini e Moavero, l’Aja ha deciso di prendere una posizione sulla vicenda della nave ferma all’ingresso del porto di Lampedusa.

A rispondere al governo italiano è la sottosegretaria olandese responsabile per l’Immigrazione, Ankie Broekers-Knol: “L’Olanda si assume la sua responsabilità in quanto stato di bandiera della Sea Watch 3, ma questo non significa che si prenderà i migranti che sono a bordo della nave”, si legge in una dichiarazione inviata all’Adnkronos.

Pubblicità
Pubblicità

L’Aja riconosce gli sforzi dell’Italia sul fronte della gestione dei flussi migratori, ma in sostanza non intende spalancare le sue porte ai migranti dell’ong:Come il governo olandese ha affermato già diverse volte, noi comprendiamo le preoccupazioni dell’Italia e riconosciamo i suoi sforzi per ridurre le migrazioni incontrollate verso la Ue“. Insomma la risposta che arriva dal governo olandese complica e di molto l’evolversi della vicenda. Solo questa mattina il premier Conte aveva chiesto un passo formale proprio a L’Aja: “Abbiamo mandato il nostro ambasciatore nei Paesi Bassi a parlare con i rappresentanti di Governo e io incontrerò anche il premier Rutte e inviterò il governo olandese a valutare il comportamento di una nave che batte bandiera olandese“. Richieste che non sono state recepite dall’Olanda e che hanno spinto il ministro dell’Interno a dire: “Non finisce qui”.

Ma a quanto pare gli sforzi dell’Italia e le proteste del nostro governo non sono bastate a far cambiare idea all’Olanda. Il braccio di ferro continua

Anche Germania e Francia hanno declinato l’invito di prendersi i migranti a bordo della Sea Watch.

Il titolare del Viminale Matteo Salvini poi ribadisce che “gli sbarchi sono calati dell’86 per cento, anche se ogni tanto arrivano di notte con barchini e canotti e non si può far niente“. “A oggi nel 2019 ci sono stati 2.500 sbarchi: nel 2016, il 31 agosto, con Renzi al governo, in 4 giorni erano arrivati in 13mila. E Renzi diceva: è tutto sotto controllo, non c’è alcuna emergenza”, spiega.

“2.500 sono ancora troppi ma, guardando al primo anno, sono stati più gli espulsi degli arrivati”, sottolinea Salvini. “Ma non c’è niente gratis e torneranno a processarmi per sequestro di persona – prosegue -. Ma se voi ci siete, non mollo e non cambio idea. E’ poi disgustoso vedere alcuni fuorilegge del Pd che usano 42 immigrati per fare politica sulla pelle degli italiani. Sono loro i complici degli scafisti”.

Salvini ha ribadito ancora una volta che finché qualcuno non si prenderà in carico i migranti a spese proprie rimarranno dove sono.

Nelle ultime ore sulla Sea Watch sono saliti alcuni esponenti della sinistra italiana che hanno minacciato di rimanere sulla nave finché non sarà dato il via libera per entrare in porto.

«Motivo questo – dicono i maligni ironicamente – per tenere la Sea Watch ancora al largo il più tempo possibile»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza