Connect with us
Pubblicità

Trento

Cinque trentini sulle strade del Tour de France ripercorrono la grande storia del ciclismo

Pubblicato

-

Cinque trentini grandi appassionati di ciclismo nei giorni scorsi sono partiti per la Francia, paese del più grande avvenimento ciclistico mondiale sua maestà il Tour de France, per percorrere alcune storiche salite tra cui il Mont Ventoux il Colle del’ Izoard e il temutissimo Colle dell’Agnello a quota 2744 metri.

La comitiva era composta da: Sunil Pellanda noto personaggio della Valsugana, il giornalista Graziano Calovi, Matteo Depaoli conosciuto come l’enciclopedia del ciclismo, la Dottoressa Simona Sitia e il noto manager e organizzatore della trasferta Gianni Bosin con Diego Larentis autista e supporter.

Prima destinazione Avignone la città dei Papi situata ai piedi della prima salita, il famosissimo Mont Ventoux teatro di sfida tra i più grandi ciclisti scalatori uno su tutti l’ indimenticato Marco Pantani vincitore di tappa nel 2000 dopo un duello con il “cannibaleLance Amstrong.

PubblicitàPubblicità

Partenza di buon mattino e dopo 50 km si raggiunge il paese di Bedòin dove inizia la salita per il Mont Ventoux a quota 1912 metri.

Sono 22 km di ascesa durissima, la prima parte le pendenze non scendono mai sotto le due cifre, caldo e fatica non scoraggiano i ciclisti trentini che arrivano in cima, con tempi di tutto rispetto, consapevoli che l’impresa era stata conquistata e orgogliosi di poterla raccontare agli amici rimasti a casa,

Il tempo per una foto – selfie e via verso Briancon dove il giorno dopo c’è in programma la seconda tappa, la scalata in contemporanea del mitico Colle dell ‘Izoard e il Colle dell’ Agnello.

Pubblicità
Pubblicità

La temperatura è fresca sui 1200 mt di Briancon, la partenza è subito in salita verso il colle dell’ Izoard a quota 2361 mt salita storica del Tour, sede di arrivo di molte tappe, dove il campionissimo Fausto Coppi ha scritto pagine importanti del ciclismo mondiale.

Poi via a 20 km di ascesa, pendenze che nella prima parte sembrano dolci per poi diventare arcigne negli ultimi km dove si supera il 10% ma il tutto ripagato da un panorama mozzafiato e da emozioni allo stato puro.

Pubblicità
Pubblicità

Tantissimi ciclisti di tutte le nazionalità arrancano affannosi durante la salita, in cima l’effetto e’ maestoso e la soddisfazione ripaga di tanta fatica.

Ecco un’altra foto veloce sotto la torre con la scritta Colle dell’Izoard, dopo alcuni km di discesa si va verso lo spettacolo naturale della Casse Dèsert, dove è visibile una targa in ricordo di Coppi e Bobet ma, già si inizia a pensare all’ultima salita in programma il temutissimo Colle dell’ Agnello posto ai 2744 mt.

Sono nuovamente 25 km di asce dove la prima parte risparmia le pendenze a doppia cifra per poi riprendersele tutte nel finale, una salita lunga e costante che logora i ciclisti ma che arrivati in cima regala sensazioni e panorami indescrivibili per un amante delle due ruote.

Sono stati due giorni intensi per i temerari ciclisti trentini sfidando il caldo torrido e rientrati in Italia con un bagaglio ricco di racconti e aneddoti, legati da un amicizia vera, che nel prossimo anno li porterà sicuramente in un altro luogo dove il grande ciclismo ha fatto la storia.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza