Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

In Val di Non si va “In viaggio con… L’Odissea”

Pubblicato

-

L’Odissea, l’arcinoto poema classico composto da Omero presumibilmente intorno al IX secolo a.C., viene riproposto in Val di Non sottoforma di lettura dalla compagnia Stradanova Slow Theatre di Trento e dal Gruppo Teatrale Moreno Chini di Taio con uno spettacolo itinerante.

Il debutto sarà a Cles in piazza C. Battisti giovedì 27 giugno ad ore 21.00, ed è il primo appuntamento in scaletta, nell’ambito della rassegna “In viaggio con…” giunto quest’anno alla IX edizione. Questa iniziativa fa parte del progetto “Le parole alate”.

Per presentarlo si è tenuta una conferenza stampa lunedì 24 giugno a Palazzo Assessorile di Cles; introduce la Dott.ssa Lucia Barison“Mi fa molto piacere presentare questo evento di musica e letteratura, una ventata giovane e culturale in Val di Non.  E’ stato creato un calendario molto valido per promuovere questi appuntamenti culturali, in location d’eccezione come Casa Gottardi ‘Pitari’ a Vervò, Casa de Gentili a Sanzeno, Castel Coredo nel Comune di Predaia, Casa Bertagnolli a Fondo, Palazzo Parisi a Denno, Eremo di San Biagio a Romallo, Palazzo Morenberg a Sarnonico, Castel Nanno nel Comune di Predaia ed altri ancora.

Pubblicità
Pubblicità

Il merito va alla Comunità della Val di Non, grazie anche al patrocinio della Provincia Autonoma di Trento, del Consorzio BIM dell’Adige, della Cassa Rurale Val di Non e della Fondazione Caritro, che da sempre si adoperano per dare risalto alle arti nella nostra valle, e questo non solo a favore degli abitanti ma anche dei numerosi turisti che frequentano le nostre zone”.

L’Assessore alla Cultura del Comune di Cles, Avv. Vito Apuzzo, sottolinea: “Sono felice di presentare questi eventi, soprattutto perchè l’esordio avrà luogo a Cles. Evento che ha valenza culturale, e fa sì che le persone non dimentichino autori epici, riappassionandoli. L’Odissea, il titolo del poema che ormai usiamo nel linguaggio comune, è divenuto un modo di dire, quando ci succede qualcosa di brutto, diciamo: ‘è stata un’odissea’. Dall’Odissea sono stati tratti spunti per brani musicali, anche in ambito artistico e culturale, usati per esempio da D’Annunzio, da Pascoli, da Joyce, ed è un poema a tutt’oggi attualissimo“.

Pubblicità
Pubblicità

Jacopo Laurino, protagonista principale dello spettacolo, spiega: “Ippolito Pindemonte fu il primo traduttore dell’opera in italiano. Questa che proponiamo è una traduzione nuova, recente, edita negli anni 2011/12, curata dal Prof. Daniele Ventre, un giovane napoletano, che ha fatto una traduzione molto interessante, corretta, fedele ed innovativa. Per quanto riguarda la metrica ha inventato un sistema che risulta musicale alla lettura.

L’Odissea viene proposta in 13 serate, 6 debutti e 6 repliche, con nel mezzo uno spettacolo unico intitolato ‘L’ultimo viaggio – Ulisse nell’inferno di Dante’ presentato a Castel Coredo, dove la figura di Ulisse è rivisitata, risente molto del viaggio intrapreso. Per realizzare ‘In viaggio con…’ abbiamo indetto un bando pubblico, rivolto a tutti, per cercare lettori, ed al quale ha risposto un gruppo di 22 persone. A loro daremo grande spazio. Questi lettori hanno partecipato ad un percorso formativo di espressione e dizione, e sono stati chiamati ‘I nuovi aedi’; avranno il compito di interpretare vari personaggi. Lo scopo è la divulgazione dell’opera letteraria, ma cerchiamo anche di far partecipare attivamente il pubblico presente”.

Interviene Elena Galvani, altra protagonista, che ci illustra: “Come vedete, nella locandina dello spettacolo non compaiono barche, ma il trono di Ulisse, ormai vuoto da vent’anni, da quando lui partì per la guerra di Troia. I 3/4 della rappresentazione sono incentrati sulle vicissitudini che Ulisse attraversa per riottenere il regno, il suo trono, ambito dai pretendenti di Penelope e dagli usurpatori di Telemaco. Il poema contiene un forte messaggio politico: il potere si conquista, dissimulando, combattendo, uccidendo. Ma in fondo Ulisse era solo un’uomo”.

Il programma completo è scaricabile dal sito www.stradanovaslowtheatre.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]
  • Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
    22 febbraio 1997: presso la Galleria Ricci Oddi di Piacenza scompare il “Ritratto di Signora”, una delle opere dell’artista austriaco Gustav Klimt risalente al 1916/17. La cornice abbandonata sul tetto dopo il furto era tutto ciò che restava di una delle splendide e più discusse opere di Gustav Klimt. La tela originale, si suppone infatti […]

Categorie

di tendenza