Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Martedì 25 giugno l’inaugurazione del nuovo complesso Itea in località Marco

Pubblicato

-

Il nuovo complesso che ospita 31 alloggi destinati alla locazione a canone sostenibile, realizzato da Itea Spa nell’abitato di Marco, nel Comune di Rovereto, sarà inaugurato martedì 25 giugno alle ore 11,00.

A dare il benvenuto alle nuove famiglie Itea, proveniente dalla graduatoria stilata dalla Comunità della Vallagarina, saranno presenti il presidente di Itea Spa, Salvatore Ghirardini, accompagnato dal neo direttore generale Stefano Robol, dai vertici e dai tecnici della Società, ed i rappresentanti dell’amministrazione provinciale, comunale e della comunità di Valle.

È pronto per essere inaugurato il nuovo complesso Itea realizzato a nord dell’abitato di Marco nel Comune di Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Le 31 famiglie riceveranno presto le chiavi dei nuovi alloggi, destinati alla locazione a canone sostenibile, distribuiti nell’edificio a forma di “L” di via San Romedio, che è composto da due corpi che si affacciano su un accogliente spazio comune adibito a verde.

La cerimonia di consegna delle chiavi degli appartamenti è fissata per martedì 25 giugno alle ore 11 in via S. Romedio, 31, in loc. Marco nel Comune di Rovereto.

All’inaugurazione saranno presenti il presidente di Itea Spa, Salvatore Ghirardini, accompagnato dai membri del Cda, dal direttore generale, Stefano Robol, e dal personale della Struttura della Società, de i rappresentanti dell’amministrazione provinciale, comunale e della Comunità della Vallagarina.

Pubblicità
Pubblicità

I lavori di realizzazione del nuovo edificio, che è certificato in classe energetica B, sono stati diretti dal Settore Tecnico di Itea Spa.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare la direzione lavori è stata effettuata dall’ing. Massimo Giovannini in collaborazione con i geometri Paolo Maffei e Adriano Nicolodi; la progettazione preliminare e definitiva è stata curata dall’arch. Ivo Zanella coadiuvato dal  geom. Ivan Michelon, mentre la progettazione esecutiva è stata seguita dall’arch. Ruffo Wolf.

L’assistenza in cantiere per la parte impiantistica è stata curata dal p. ind. Patrizio Cesarini Sforza. L’impresa appaltatrice è la Pretti & Scalfi S.p.A. con sede in Tione di Trento (TN).

 

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Volano saluta don Cosma Tommasini. Arriva don Prandi

Pubblicato

-

Domenica 13 ottobre durante la celebrazione della Santa Messa delle ore 10.00 la comunità volanese si è riunita numerosa per salutare don Cosma nella veste di parroco di Volano; la prossima settimana infatti prenderà servizio il nuovo parroco nominato dalla diocesi trentina don Corrado Prandi che si occuperà delle parrocchie di tre comuni Volano, Calliano e Besenello.

Ringraziamenti, da parte di don Cosma, sono stati rivolti a tutti, ovvero ai tanti volanesi che a vario titolo partecipano all’attività parrocchiale; un’omelia puntuale con l’innata capacità comunicativa ha commosso i presenti, pensieri profondi che hanno rivelato ancora una volta il suo bagaglio culturale e religioso unitamente alla insita modestia.

Don Cosma è rimasto alla guida della parrocchia volanese per ben 12 anni, un periodo in cui è riuscito a dialogare con i concittadini e inserirsi nella comunità apportando aiuto e sostegno a chi ne aveva bisogno e in modo molto attivo e vivace con la sua presenza in occasione di ogni evento e manifestazione organizzata dalle numerose associazioni attive in paese.

Pubblicità
Pubblicità

Come ha sottolineato la sindaca Maria Alessandra Furlini la collaborazione tra istituzione comunale e parrocchia di Volano non è mai mancata anzi, si sono consolidate le sinergie e sono proseguite tutte le azioni intraprese nelle precedenti consigliature per raggiungere obiettivi comuni e fornire risposte alle esigenze della collettività, con l’investimento di risorse economiche comunali, ma altresì potendo contare su contributi provinciali a cui la stessa parrocchia ha potuto attingere.

Furlini ha fatto riferimento alle strutture di proprietà della parrocchia per le quali sono in essere convenzioni come ad esempio la Scuola Materna, le strutture sportive come il campo da calcio, sottolineando la fattiva collaborazione e la disponibilità riservata in primis da don Cosma e con l’obiettivo di fornire luoghi di aggregazione ai nostri ragazzi e soluzioni idonee durante il periodo estivo per molte famiglie.

Non è quindi mancato un sincero e commosso ringraziamento espresso dall’amministrazione comunale che in segno di gratitudine ha consegnato una targa.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro pensiero davvero gradito da don Cosma è stato un album fotografico con  immagini significative a ricordo dell’attività svolta in seno alla comunità volanese e consegnato dai volontari della parrocchia; un compagno di viaggio, un amico e una guida paziente e saggia, così lo hanno definito nell’esprimere il loro ringraziamento, aggiungendo che non si tratta di un saluto poiché Monsignor Tommasini proseguirà il suo cammino nella veste di sacerdote ma sempre nella nostra borgata.

Pubblicità
Pubblicità

Alla fine di una celebrazione partecipata e commovente è stato organizzato un momento conviviale sul piazzale della Chiesa della purificazione, con il coretto guidato da Paola che ha intonato una canzone scritta dai ragazzi; anche da loro espressioni di ringraziamento e nel contempo di gioia perché don Cosma rimarrà ancora a Volano.

Il prossimo appuntamento è quindi fissato per sabato 19 ottobre alle ore 16.00 sul piazzale della Chiesa parrocchiale di Volano per l’arrivo del nuovo parroco don Prandi, a cui parteciperanno anche le comunità di Calliano e Besenello.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Lions Club Rovereto: via al concorso mondiale «Un Poster per la Pace»

Pubblicato

-

In queste settimane oltre 1.000 ragazze e ragazzi delle scuole medie di Rovereto, della Vallagarina, della Val di Cembra e della Val Rendena, tra gli 11 e i 13 anni, stanno pensando e realizzando il loro Poster per la Pace.

Sono i partecipanti alla nuova edizione del concorso internazionale che i Lions Club propongono in tutto il mondo da ben 32 anni.

Il tema di quest’anno è “Il cammino della pace”, titolo che certamente stimolerà nelle molte scuole coinvolte un dialogo tra docenti e studenti assai vivace, educativo e proficuo.

Pubblicità
Pubblicità

Entro la prima settimana di novembre saranno raccolti i migliori disegni per ogni classe, che parteciperanno all’importante selezione di tutte le scuole del Triveneto. Poi, a gennaio, si passerà alla fase finale nazionale, al termine della quale saranno individuati i tre poster che concorreranno nella primavera 2020 alla finalissima mondiale prevista negli Stati Uniti.

Un’iniziativa dei Lions che anche a Rovereto e in più parti del Trentino negli anni ha ottenuto sempre maggior seguito e sempre una crescente entusiastica partecipazione.

Al di là dei vincitori, a maggio 2020 i Lions di Rovereto, come negli scorsi anni, daranno vita in città ad una coloratissima esposizione di tutti i disegni, ringraziando così pubblicamente tutti i dirigenti scolastici, i docenti e i giovanissimi partecipanti.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà giusta occasione per dare loro anche la meritata visibilità.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Brentonico: giornata della Protezione Civile

Pubblicato

-

In occasione della settimana nazionale della protezione civile, anche Brentonico organizza un pomeriggio di dimostrazioni e formazione alla popolazione.

L’appuntamento è per sabato 19 ottobre al parco Cesare Battisti, dalle 13.30 alle 18.

In caso di maltempo, la manifestazione si svolgerà comunque, presso la vicina caserma dei Vigili del fuoco volontari che, ovviamente, sono tra i principali partner della giornata.

Pubblicità
Pubblicità

Con loro ci saranno i rappresentanti della Croce Rossa, impegnata su tutto il territorio nazionale con iniziative analoghe, e della protezione civile provinciale.

L’iniziativa punta a diffondere la conoscenza e la cultura della protezione civile, promuovere tra i cittadini l’adozione di comportamenti consapevoli e di misure di autoprotezione, favorire l’informazione alla popolazione sugli scenari di rischio, spiegare le buone pratiche da adottare e la conoscenza sulla moderna pianificazione della protezione civile.

Per l’assessore comunale alla sicurezza Ivano Tonolli: «Una bella occasione anche per mettere in ancora maggiore contatto i corpi della protezione civile con la comunità, oltre che per far conoscere il prezioso lavoro svolto da persone che, nella maggior parte dei casi sul nostro territorio, si mette a disposizione volontariamente.

Pubblicità
Pubblicità

Brentonico è un Comune di montagna ed è bene sapere quali rischi si corrono in un ambiente come questo oltre che, ovviamente, essere formati su come vanno fronteggiati i pericoli.

Pubblicità
Pubblicità

Aggiungo che il cambiamento climatico si è fatto sentire anche qui, mostrandoci negli ultimi anni tempeste di una violenza per noi, finora, insolita e che ci induce ad adottare anche nuovi comportamenti di prevenzione e tutela.

Anche questo è un tema che potremo affrontare e discutere assieme agli uomini della protezione civile, che saranno a disposizione per tutto il pomeriggio».

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza