Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento in lutto, è morto Maurizio Ghidini

Pubblicato

-

Maurizio Ghidini si è spento dopo una lunga malattia durante la quale ha combattuto senza paura e sempre con il sorriso, l’ironia e l’allegria che ha contrassegnato tutta la sua vita.

Aveva 61 anni, e una vita passata fra il lavoro e la sua famiglia.

La sua famiglia, attraverso il negozio di fiori, è stata una delle protagoniste più importanti nello sviluppo del quartiere di Cristo Re fin dagli anni 50. 

Pubblicità
Pubblicità

 «Grazie alle persone che in questi anni (1951 – 2018) con la loro fiducia e gradimento nella nostra professionalità e manualità, ci hanno permesso di diventare un punto di riferimento nel mondo floreale trentino. Siamo orgogliosi di aver vissuto assieme a voi questa splendida e lunga avventura commerciale»

Era questa la scritta apparsa sul negozio al momento della chiusura, probabilmente decisa in funzione della malattia di Maurizio.

La perdita della fioreria prima e di Maurizio Ghidini ora per il quartiere è una grave e dolorosa ferita che lascia una tristezza immensa.

Maurizio aveva preso in mano il negozio alla fine degli anni ’80 mostrando subito molte capacità di gestione e una preparazione sorprendente grazie alla frequentazione di molti corsi anche a livello Europeo.

La sua attività attraverso gli anni si era sviluppata aprendo altri negozi a Trento, ma lui amava rimanere nel negozio del suo rione dove aveva visto i tempi, le mode, e le persone cambiare nel corso di 50 anni di storia.

Era persona affabile e solare e grazie al suo entusiasmo contagioso, sapeva rendere piacevole anche un piccolo scambio di parole.

Sempre in prima fila quando c’era bisogno di sostenere i progetti o gli eventi del rione, era persona molto intraprendente, tenace, generosa, e innamorata delle persone del suo quartiere.

Una persona, forse d’altri tempi, sempre con il sorriso, la battuta pronta e quello sguardo sornione pronto a trovare sempre la soluzione giusta.

Sapeva trasformare le cose negative in positive e amava il suo lavoro. 

Per la città di Trento e in particolare per Cristo Re una ferita che lascerà sempre il ricordo di una persona che è stato un vero signore e non solo dei fiori.

Maurizio lascia nel dolore la moglie Patrizia, i figli Enrico ed Elena, e i genitori Luciano e Franca

La cerimonia funebre è stata organizzata per martedì 25 giugno presso il cimitero comunale di Trento con inizio alle ore 14.00

Ciao Maurizio….

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]

Categorie

di tendenza