Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

La Val di Fassa Running è subito africana. La tappa di Canazei a Nihorimbere e Tegegn

Pubblicato

-

Pronostici rispettati nella prima tappa della Val di Fassa Running, la competizione podistica più partecipata d’Italia con oltre 450 appassionati provenienti da tutta la penisola e anche da alcune nazioni straniere.

Sul traguardo di Canazei, dopo aver affrontato 8,5 km con un dislivello 525 metri di dislivello, a tagliare per i primi il traguardo sono stati i due africani tesserati per l’Atletica Brugnera Friulintagli Celestin Nihorimbere (vincitore dell’edizione 2017) e Addisalem Belay Tegegn, che si impose dodici mesi fa.

Una frazione impegnativa, con partenza da Canazei e poi subito una salita graduale ma con pendenza impegnativa, che ha portato in località Mortic. È su questo primo tratto che ha preso forma la classifica, soprattutto per quanto riguarda la posizione di vertice.

Pubblicità
Pubblicità

Nei primi due chilometri Celestin Nihorimbere ha infatti subito imposto il proprio ritmo, seguito dal bergamasco Marco Piazzalunga e dal cuneese Simone Peyracchia. Al gran premio della montagna in località Mortic l’atleta del Burundi è transitato con una ventina di secondi di vantaggio su Piazzalunga e una trentina su Peyracchia.

Nella discesa l’africano è riuscito ad incrementare ancora il vantaggio, giungendo sul traguardo di Canazei con il tempo di 38’55”, mentre Peyracchia che ha poi guadagnato la piazza d’onore, facendo registrare un gap finale di 41 secondi, mentre Piazzalunga ha sofferto in discesa, perdendo addirittura 5 posizioni e chiudendo sesto.

Il terzo gradino del podio è del trentino di Cles Davide Iachelini, che ha recuperato nella seconda parte, chiudendo con un distacco di 2’43”, ma che non prenderà parte alle altre prove della Val di Fassa Running. Seguono in quarta piazza il piemontese Moreno Dalmasso a 3’07”, quindi l’astigiano Achille Faranda a 3’13”, Piazzalunga a 3’16”, il tunisino con passaporto genovese Khalid Ghallab, il bergamasco Mauro Previtali, quindi i due atleti di casa Massimo Leonardi e Roberto Pasero.

Padrona dal primo all’ultimo chilometro anche l’etiope Addisalem Belay Tegegn, che non si è mai dovuta preoccupare delle avversarie. Ha così concluso gli 8,5 km del percorso con il tempo di 44’35”, staccando di 1’57” la rumena con passaporto italiano Ana Nanu, particolarmente in forma in questa stagione considerando la differenza di età con la forte africana. In terza posizione a 3’27” dalla vincitrice ha concluso la bergamasca Eliana Patelli, capace di bruciare negli ultimi chilometri la genovese Viviana Rudasso (9 secondi fra le due), quindi in quinta posizione ha concluso la veronese Elisa Almondo a 5’37”, quindi la trentina Sara Baroni a 7’43” e la torinese Sarah Aimee L’Epee, un’affezionata della Val di Fassa Running.

Domani seconda tappa con partenza e arrivo a Vigo di Fassa, affrontando 10,7 km con 590 metri di dislivello. Una frazione nervosa con continui saliscendi che prenderà il via alle ore 9.30.

Le classifiche di categoria
Come in tutte le gare di atletica particolare attenzione da parte dei partecipanti viene data alla classifica di categoria. Così nella AF18-34 vince Abdsalem Belay Tegegn, nella BF35-39 Sarah Aimee L’Epee, nella CF40.44 Eliana Patelli, nella DF45-49 Ana Nanu, nella EF50-54 Lorena Strozzi, nella EF55-59 Maria Elisabetta Lana, nella GR60-64 Mirella Caracoi, nella HF65-69 Maria Grazia Nardini, nella IF70-74 Graziella Berti.

In campo maschile nella AM18-34 affermazione di Celestin Nihorimbere, nella BM 35-39 Khalid Ghallab, nella CM40-44 Moreno Dalmasso, nella DM45-49 Achille Faranda, nella EM50-54 Diego Zanoni, nella FM55-59 Claudio Valeri, nella GM60-64 Lorenzo Andreose, nella HM65-69 Giovanni Civillini, nella IM70-74 Sergio Dattrino, nella LM75+ Giuseppe Parenti e nella ZM17 Antonio Serra.
Hanno detto

Celestin Nihorimbere (primo classificato): «Subito una tappa impegnativa nel primo tratto. Ho subito forzato il ritmo facendo la differenza e amministrando poi nella discesa fino a Canazei».

Simone Peyracchia (secondo classificato): «Ho provato a tenere il passo di Nihorimbere nella prima salita, ma poi ho dovuto cedere per non andare fuori giri. Nella seconda parte di gara ho gestito le energia. Soddisfatto per il secondo posto».

Addisalem Belay Tegegn (prima classificata): «Gran bella tappa in un paesaggio stupendo ai piedi delle Dolomiti. Ho fatto il mio ritimo, riuscendo a staccare le avversarie».

Ana Nanu (seconda classificata): «Sono felice della mia gara, quest’anno sono in forma ed ho gestito bene le energie nonostante la salita iniziale particolarmente impegnativa. Pensare di raggiungere la Tegegn era impossibile. Abbiamo anche una carta d’identità molto diversa in quanto ad età»

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Pallamano serie A: Bolzano vince il derby, sconfitto ancora il Pressano

Pubblicato

-

Bene Bolzano che vince il derby col Bressanone e si porta al secondo posto; male invece il Pressano che cade sul campo del Siena e con un punto in tre partite, si potrebbe già parlare di crisi.

Evitabile solo battendo Gaeta sabato prossimo in casa.

Il derby era una partita di quelle dalla sconfitta pesante che Bolzano ha evitato con una bella prestazione ed ora vede il vertice della classifica a soli due punti.

Pubblicità
Pubblicità

Pressano per lunghi tratti ha giocato alla pari del Siena, ma ha perso per una rete subita all’ultimo secondo.

Beffa, perché i gialloneri di Andreasic hanno avuto in tre occasioni la possibilità di arrotondare il vantaggio ed invece hanno sempre subito il ritorno dei padroni di casa.

Conferma per Nokocevoic miglior realizzatore dell’incontro con 10 reti, ma troppo isolato dal resto della squadra.

La matricola Appiano, nulla ha potuto fare sul campo del Fasano; mentre Merano è stato sconfitto abbastanza a sorpresa dal Fondi.

Così la formazione altoatesina perde il primo posto, ritrovandosi al secondo insieme a Bolzano. Fasano e Gaeta.

RISULTATI: Siena – Pressano 23 – 22. Fondi – Merano 30 – 27. Bolzano – Bressanone 30 – 23. Fasano – Appiano 32 – 27. Conversano – Trieste 34 – 28. Cologne – Sassari 28 – 28. Gaeta – Cassano oggi alle 17.

CLASSIFICA: Conversano e Siena 6. Merano, Bolzano, Fasano e Gaeta 4. Fondi, Sassari e Cassano 3. Bressanone e Cologne 2. Pressano 1. Trieste e Appiano 0.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Al via la seconda edizione dell’Angolo dello Sport in piazza Battisti

Pubblicato

-

Dopo i buoni riscontri del primo anno con il mese di settembre è ripartito in piazza Cesare Battisti l’Angolo dello Sport: sportello informativo presso il quale i cittadini interessati possono ricevere direttamente dagli operatori del settore sportivo indicazioni e materiale illustrativo sui corsi e le attività sportive promosse.

L’iniziativa è ripartita con la consueta settimana dedicata al Coni, in qualità di ente rappresentativo di tutte le società e associazioni sportive.

“In una città come la nostra dove gli spazi per praticare lo sport sono tanti, diversi, diffusi nel centro come nei sobborghi, mancava forse uno spazio permanente in cui raccontare e promuovere lo sport. Questo angolo, inaugurato un anno fa, in questi primi dodici mesi di attività ha risposto proprio a questa esigenza e lo ha fatto qui, nel cuore della città, per dire che noi lo sport lo mettiamo al centro: nel centro fisico di Trento, ma anche al centro della nostra politica, che promuove lo sport come fonte di benessere, come veicolo di valori positivi e anche come scuola di relazioni, perché l’attività fisica (che sia di squadra o individuale) si fa comunque insieme, condividendo una pista, una palestra, una corsia della piscina ha detto l’Assessore allo Sport del Comune di Trento Tiziano Uez in sede di presentazione.

Pubblicità
Pubblicità

“Ringrazio il Comune e l’assessorato di competenza per questa iniziativa giunta alla seconda stagione. L’Angolo dello Sport costituisce una democratica opportunità per associazioni e società sportive che operano sul territorio urbano. Parliamo di un progetto semplice solo in apparenza. La collaborazione tra istituzioni differenti chiamate ad operare per il bene della comunità implica prima di tutto una sana capacità di ascolto dei bisogni e delle altrui esigenze. Mettersi in gioco, condividere un obiettivo: sono questi alcuni dei valori che identificano non solo le grandi squadre sportive, ma anche sane istituzioni. La proficua collaborazione con il Comune di Trento viene ribadita grazie a questa iniziativa che costituisce esempio unico nel panorama italiano. Il primato della nostra provincia nella classifica dell’indice di sportività è frutto di un processo che scaturisce anche da iniziative come l’Angolo dello Sport: occasione di crescita culturale per tutti i cittadini” ha aggiunto Paola Mora, Presidente del CONI trentino.

COME FUNZIONA – Il Comune offre alle società e alle associazioni sportive, riconosciute dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni) e che hanno sede nel territorio comunale, una nuova opportunità per presentarsi alla città e valorizzare le proprie attività.

Ogni società/associazione potrà richiedere l’utilizzo dello spazio per una sola settimana nel corso dell’anno. Successivamente alla prenotazione on line si dovrà presentare la domanda per la concessione in uso dello spazio, compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito del Comune e presentandolo almeno 15 giorni prima della settimana richiesta all’ufficio istruzione e sport.

Tutti i dettagli e le modalità di partecipazione all’iniziativa sono consultabili in una apposita scheda informativa.

Nell’area tematica dello sport è inoltre pubblicato, a disposizione dei cittadini interessati, il calendario completo delle prenotazioni confermate, che fornisce il quadro aggiornato dell’animazione sportiva della piazza.

Fino ad oggi sono state 21 le associazioni che hanno prenotato on line la loro settimana in vista del secondo anno.

Decisamente interessanti invece i numeri del primo anno di attività con 40 associazioni che hanno richiesto la casetta così suddivise:

Società/Associazioni MONOSPORTIVE:

– 4 sono società/associazioni di NUOTO

– 3 sono società/associazioni di TENNIS

– 3 sono società/associazioni di CALCIO

– 3 sono società/associazioni di GINNASTICA ARTISTICA/RITMICA

– 3 sono società/associazioni di HOCKEY/PATTI NAGGIO

– 2 sono società/associazioni di PALLAVOLO

– 2 sono società/associazioni di DANZA

– 2 sono società/associazioni di SOFTBALL/BASEBALL

– 1 sono società/associazioni di BASKET

  • 1 sono società/associazioni di JUDO

  • 1 sono società/associazioni di SCI

  • 1 sono società/associazioni di CICLISMO

Società/Associazioni POLISPORTIVE: 5

– U.S.D Villazzano: tennis tavolo, softball, pallavolo, atletica

– G.S.D Acme Sport Tridentum: pallavolo, pallanuoto

– G.S.D Marzola: pallavolo, sci

– Ass. polisportiva dilettantistica Rari Nantes Trento: palestra, nuoto.

– Ass. polisportiva dilettantistica A.P.D Ren: Qwan Ki Do, postural walking, difesa personale

– ASD Budo Kai Punto Zero: kendo, karate, Katori Shinto Ryu, Aiki Jujitzu

Società/Associazioni di altre discipline sportive e NON:

– Ass. culturale e sportiva dilettantistica San Bao: Tai Chi

– Moto Club Trento A.S.D: motocross

– A.S.D Scuderia Trentina: automobili da corsa

– Società ACI Trento Automobile Club Trento: pratiche automobilistiche

– Rane Nere Sub A.S.D: sub

– Circolo Ippico La Roccia: equitazione

– Ass. italiana di arbitri sezione di Trento: arbitri di calcio

– A.S.I.S

– C.O.N.I. Trento

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport Trentino

Capitan Toto Forray: “Contro Bonn luci e ombre, ma siamo pronti a reagire”

Pubblicato

-

Il playmaker italo-argentino fa il punto della situazione dopo l’ultima amichevole di preseason: “Il gruppo sta lavorando bene, abbiamo ancora qualche giorno per migliorare le cose che non ci sono riuscite mercoledì”.

Il I Trofeo “Gruppo Paterno”, in una bella serata vissuta con emozione ed entusiasmo da quasi 2.000 spettatori alla BLM Group Arena, ha mostrato una Dolomiti Energia Trentino dai due volti capace di entusiasmare il suo pubblico con un primo tempo brillante prima di naufragare a -18 con un finale di partita senza energie. E’ capitan Toto Forray a fare il punto a sei giorni dal debutto in campionato contro Pistoia (biglietti disponibili online al link http://bit.ly/AquilaBTickets) che darà il via alla sesta avventura dei bianconeri in Serie A e che aprirà ufficialmente la stagione 2019-20.

TOTO FORRAY (Playmaker e Capitano DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Ieri nella nostra ultima amichevole di preseason abbiamo affrontato un’avversaria molto intensa e molto pronta, che ha giocato un match di grande energia mettendoci in difficoltà ma allo stesso tempo permettendoci anche di capire a che punto siamo nel nostro percorso di preparazione. Per tanti minuti abbiamo giocato una buona pallacanestro, ma alla lunga sono usciti alcuni limiti: più che nelle gambe ci è mancata un po’ di energia mentale e di reattività. Però di questo precampionato siamo soddisfatti: il gruppo c’è e lavoro forte, anche sulla difesa che come sempre dovrà essere uno dei nostri punti di forza. Il campionato e l’EuroCup sono entrambe competizioni in cui si è alzato il livello delle avversarie, cercheremo di fare il meglio possibile e di farci trovare pronti ad affrontare le tante sfide che ci aspettano il prima possibile“.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Luigi Longhi e capitan Forray intervengono all’APSS dove è stato presentato il sitowww.vaccinarsintrentino.org, il nuovo portale dedicato alle vaccinazioni per una corretta informazione e un’adesione consapevole.

C’erano anche il Presidente di Dolomiti Energia Basket Trentino Luigi Longhi e il capitano della squadra Toto Forray, questa mattina, alla Direzione Centrale dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari: il club bianconero è infatti testimonial del progetto che Apss ha presentato alla stampa, il sito www.vaccinarsintrentino.org, il nuovo portale dedicato alle vaccinazioni prodotto dal Dipartimento di prevenzione in collaborazione con la Società Italiana d’Igiene, per una corretta informazione e un’adesione consapevole.

In conferenza stampa anche l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, il dirigente generale del Dipartimento salute e politiche sociali Giancarlo Ruscitti, il direttore generale dell’Apss Paolo Bordon, il direttore sanitario Claudio Dario, il direttore del dipartimento di prevenzione Antonio Ferro.

LUIGI LONGHI (Presidente DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Siamo onorati del fatto che l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari abbia pensato a noi di Aquila Basket come testimonial di questa lodevole iniziativa: ci mettiamo a disposizione volentieri per contribuire, nel nostro piccolo, a garantire una corretta informazione per la salute dei cittadini, a maggior ragione quando si tratta di tematiche importanti e attuali come le vaccinazioni e le vaccinazioni influenzali“.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza