Connect with us
Pubblicità

Trento

Controlli negozi etnici: scoperto un museo degli «orrori» a Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È stato un «museo degli orrori» quello che hanno trovato dentro un negozio etnico di via Matteotti gli uomini della polizia locale oggi a Trento.

L’operazione è partita grazie  all’intraprendenza di un paio di ragazzi neo assunti della polizia locale sostenuti dal  nucleo autotrasporto che ha verificato i documenti di un furgone in via Matteotti. 

Sul furgone un uomo di cittadinanza marocchina, che è stato identificato come dipendente di un negozio etnico ubicato nella stessa via.

Gli operatori della Polizia Locale, che vengono impegnati anche nei controlli di questo tipo, hanno deciso di ispezionare il negozio etnico dove hanno trovato di tutto.

Da un primo controllo non si è trovata conformità con la norma prevista circa la conservazione e l’esposizione della merce.

Quasi tutta la merce presente nel negozio era priva di etichetta in lingua italiana e portava solo scritte in idioma arabo.

Pubblicità
Pubblicità

Era senza data di scadenza e di produzione artigianale, quindi non doveva assolutamente essere messa in vendita.

I poliziotti inoltre hanno scoperto che il negozio era primo dei documenti di valutazione rischio obbligatori per via del decreto 81 (sicurezza sul lavoro)

Si è poi scoperto che il titolare e tutti i dipendenti erano completamente estranei alla normativa sul HACCP il sistema preventivo di controllo degli alimenti finalizzato a garantire la sicurezza igienica.

Il protocollo HACCP  serve per ovviare il rischio di tossinfezioni alimentari e viene usato per  l’identificazione dei rischi dei punti critici di controllo del processo produttivo e per l´analisi per la ricerca dei rischi di carattere igienico.

La polizia Locale poi ha voluto ispezionare anche il retro bottega trovando numerose sorprese. 

Sul retro gli operatori hanno trovato una vera e propria macelleria con animali di vario tipo appesi a dei ganci artigianali.

Tutti senza certificati di provenienza e custoditi in un ambiente non conforme.

Poi nei freezer hanno scoperto delle varietà animali e del pesce depositato senza copertura singola.

Gli animali macellati erano uno sopra l’altro con carne e pesce messi insieme.

Stesso iter per carne e pesce esposti in vetrina che venivano venduti addirittura sfusi ed uno sopra l’altro.

Da verificare infine i contratti di lavoro dei tre dipendenti. Notevole la quantità di merce sequestrata.

Il negozio risulta essere intestato ad una società (srls) di Pergine Valsugana.

Visto le numerose violazioni sia di carattere amministrativo che sanitario le sanzioni saranno pesantissime con la possibilità reale anche di chiusura dell’attività per qualche tempo.

Solo per la mancanza dei documenti di valutazione il rischio di sanzione va dai 3.000 ai 15.000 euro.

Questa nuova operazione segue di poche ore le dichiarazioni del governatore Maurizio Fugatti che ha voluto ringraziate le forze dell’ordine per l’eccellente lavoro che stanno eseguendo per la sicurezza sanitaria a Trento.

«La sicurezza alimentare, come quella personale, è estremamente importante. Per questo riteniamo che le operazioni portate a termine in Trentino negli ultimi giorni, tra le quali anche quelle sui negozi etnici, da parte di carabinieri e polizia, siano davvero di grande rilevanza per la collettività, al fine di garantire il rispetto delle leggi, la sicurezza e anche la salubrità del cibo che ogni giorno arriva sulle nostre tavole e quindi per preservare la salute dei cittadini”. Così il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, che si complimenta con le Forze dell’Ordine che hanno provveduto al sequestro di ingenti quantità di generi alimentari mal conservati, destinati ad alcuni ristoranti del Trentino, nonché al controllo sanitario di alcuni negozi etnici . (qui articoloApprezziamo e sosteniamo lo sforzo compiuto» ha commentato il presidente.

 

 

 

 

 

Sequestro notecole di merce scaduta

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero3 ore fa

Clamoroso ai mondiali del Qatar: fermati per corruzione quattro italiani a Bruxelles

Valsugana e Primiero3 ore fa

Viabilità, revocato ad Ospedaletto il divieto di transito dei mezzi superiori a 7,5 tonnellate diretti verso Trento

Trento3 ore fa

Morto Eugenio Tani, l’imprenditore diventato leggenda

Musica4 ore fa

Terzo appuntamento jazzistico al Museo Diocesano Tridentino dedicato a Chick Corea

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

La Fondazione Cassa Rurale Val di Non premia gli studenti meritevoli: in palio 9 borse di studio per le tesi di laurea magistrale sulla valle

Italia ed estero4 ore fa

Prevenzione, la Francia annuncia: “Preservativi gratuiti per i ragazzi”

Spettacolo6 ore fa

È in arrivo “Avatar, la via dell’Acqua”, uno dei titoli più attesi dell’anno

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

A Rovereto la povertà preoccupa: numerose le famiglie in difficoltà

Le ultime dal Web6 ore fa

Celine Dion: “sono affetta da un raro problema neurologico”

SALUTE6 ore fa

Allarme influenza stagionale: quanto dura e i sintomi

Vita & Famiglia6 ore fa

Cappato si autodenuncia per morte di un 44enne. Pro Vita & Famiglia: «Giustizia faccia suo dovere, punisca chi promuove morte a fragili»

Val di Non – Sole – Paganella17 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero18 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento20 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo3 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza