Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Si sono svolti a Merano i Campionati Regionali di Salto Ostacoli 2019

Pubblicato

-

Si sono svolti questo weekend al Centro Equestre Merano i Campionati Regionali 2019.

Tantissimi i binomi ed i loro istruttori giunti da tutto il Trentino per disputare l’evento regionale di maggior importanza per quanto riguarda la disciplina del Salto Ostacoli di equitazione.

L’organizzazione di questo evento è stata impeccabile ed il livello di competitività dei cavalieri e soprattutto dei più giovani era molto alto. Numerose, infatti, le promesse equestri della disciplina presenti, che sono scese in campo  con grande competitività in queste tre intense giornate di gara. L’obbiettivo principale non era solo aggiudicarsi il titolo regionale, ma anche portare a termine dei percorsi con precisione, mostrando appieno il proprio valore. Nonostante in Trentino i numeri non siano alti come in regioni quali Lombardia, Lazio e Veneto, i risultati ottenuti oggi dimostrano quanto questa regione non abbia nulla in meno rispetto a regioni più ‘affollate’.

PubblicitàPubblicità

A seguire, i podi di questa importante kermesse regionale.

CAMPIONATO REGIONALE A SQUADRE

 1. GQ Stable B – Filippo Gasca Queirazza (Staffler Marie-Limbadi di Nicoletta; Alessia Vignozzi-Bram;Coppitelli Valentina-Captain Cook 16)

 2. Castel Beseno – Lorenzo Cappelletti (Lorenzo Cappelletti-Atlanta; Malossini Arianna-Hanes VDL; Dellavalle Eleonora-Ribery; Benedetta Simula-Farao van den Bisschop)

Pubblicità
Pubblicità

 3. CE Val Gardena – Alexia Senoner (Rabanser Maria-G Star HD; Julia Brugger-Amor; Bonato Michelle-Darjolijin; Alessia Monteleone-Careto 4)

classifica

CAMPIONATO 2°G ASSOLUTO

  1. Lorenzo Cappelletti – Atlanta

 2. Manuela Baldassarini – Estefania

 3. Markart Sofia – Kanga

classifica

CAMPIONATO 1°G ASSOLUTO

 1. Alessia Monteleone – Careto 4 

 2. Matilde Tronchin – Risle des Grez

 3. Federica Nardelli – Malaisia 

classifica

CAMPIONATO BREVETTO ASSOLUTO

1. Carlotta Maraston – Cliff’s Red Rose

 2. Julia Brugger – Amor

 3. Dallavalle Eleonora – Ribery

classifica

CRITERIUM 1°G

1. Bonato Michelle – Darjolijin 

 2. Coppitelli Valentina – Captain Cook 16

 3. Benedetta Simula – Farao van den Bisschop

classifica

CRITERIUM BREVETTI

1. Agovino Veronica – Caelestis

 2. Ciriani Beatrice – Calypso Z

 3. Punter Nadine – Indigo

classifica

TROFEO LUDICO

1. Giulia Tavella – Silver JJ

 2. Sara Tomaselli – Sam

 3. Rebecca Civettini – Pretty de St Gauzy

classifica

TROFEO LUDICO ESORDIENTI

1. Dorigoni Carlotta – Adventure

 2. Von Mersi Emma – Scorlet

 3. Benedetti Isabel Sara – Forest Charm

classifica

TROFEO LUDICO EMERGENTI

1. Tomasini Aurora – Maike

2. Gallippi Sandra – Eolo

3. Pedrotti Gabriele – Nat’s Lass

classifica

TROFEO BREVETTI EMERGENTI

1. Von Mersi Caroline – Scorlet 

 2. Sarah Simioni – Quawa de Riverland

 3. Danti Judy – Eliein

classifica

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, colpaccio esterno a Gdynia: 78-85 con un Ale Gentile da record per tenere vivo il sogno Top 16.

Pubblicato

-

I bianconeri in Polonia colgono un successo preziosissimo grazie ad un secondo tempo in crescendo.

Il numero 5 aggiorna il record di punti segnati da un giocatore dell’Aquila fra Serie A ed EuroCup: 37 punti e 5 rimbalzi per l’Azzurro classe ‘92.

Vittoria e passo importante verso il sogno Top 16 per la Dolomiti Energia Trentino, che nel Round 9 di 7DAYS EuroCup espugna il campo dell’Asseco Arka Gdynia 78-85 e sale a otto punti in classifica, strappando proprio ai polacchi il quarto posto in classifica che assegna l’ultimo pass residuo per qualificarsi alle Top 16.

Pubblicità
Pubblicità

Nel Round 10 che concluderà la regular season i bianconeri dovranno così battere Malaga per avere la certezza del passaggio del turno, oppure sperare in una sconfitta dell’Arka Gdynia che chiuderà la prima fase sul campo del Galatasaray.

Alla Gdynia Arena dopo aver concesso 49 punti nel giro dei primi 20’ (49-40 il punteggio all’intervallo), la Dolomiti Energia cambia marcia in attacco e in difesa e strappa il terzo successo esterno nel gruppo D trascinata anche dalla straordinaria prestazione offensiva di Ale Gentile, che aggiorna il record di punti per un giocatore di Trento fra Serie A ed EuroCup.

L’azzurro classe ‘92 chiude con 37 punti (14-22 dal campo), cinque rimbalzi e un clamoroso 39 di valutazione; l’Aquila però la vince anche grazie all’ottimo ultimo quarto di Dada Pascolo (11 punti con un perfetto 5-5 al tiro) e dall’energia contagiosa di Rashard Kelly (7+7 in punti e rimbalzi) e Aaron Craft (quattro punti, cinque rimbalzi, sei assist, tre recuperi).

«E’ stata, come sapevamo sarebbe stata, una partita durissima, che siamo stati bravi a vincere dopo 40’ di grande intensità: abbiamo cominciato male, specialmente in difesa; sapevamo che il nostro impatto difensivo sarebbe stato la chiave della partita e siamo stati bravi a cambiare marcia da quel punto di vista nel secondo tempo. Ora sappiamo di giocarci tutto nell’ultimo Round contro Malaga, abbiamo le nostre chance per qualificarci e faremo il massimo per strappare questo pass per le Top 16 di 7DAYS EuroCup». – – Nicola BRIENZA, Allenatore Dolomiti Energia Trentino

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Itas Trentino: giovedì alla BLM Group Arena via alla corsa in 2020 CEV Champions League

Pubblicato

-

Scatta la 2020 CEV Champions League; giovedì 12 dicembre si gioca infatti il secondo turno della fase a gironi della più importante rassegna continentale per club, che Trentino Volley torna a disputare dopo una sola stagione di assenza e dopo aver dovuto rinviare a fine gennaio la prima giornata originariamente programmata per la scorsa settimana.

I gialloblù faranno il loro esordio nel torneo alla BLM Group Arena, affrontando i Campioni di Turchia del Fenerbahce HDI Sigorta Istanbul nella Pool A.

Fischio d’inizio fissato alle ore 20.30 italiane: diretta su Radio Dolomiti e DAZN.

Pubblicità
Pubblicità

A poco più di otto mesi di distanza dalla vittoria della 2019 CEV Cup, la Società di via Trener torna ad esibirsi in campo internazionale, proprio contro un’altra compagine di Istanbul. “Iniziamo il percorso in una manifestazione cui teniamo particolarmente e che merita di essere giocata al massimo per come l’abbiamo cercata nella scorsa stagione – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti- . Sappiamo che troveremo avversari particolarmente determinati ed organizzati; il Fenerbahce è una squadra che ha talento soprattutto in posto 4 ed esperienza al centro della rete. Gioca una pallavolo molto veloce e quindi le situazioni in cui riceve vicino a rete sono difficili da leggere per il muro avversario. Vogliamo però iniziare bene e il nostro atteggiamento in campo deve essere coerente con quello che ci siamo sempre detti, sin dall’inizio della stagione”.

I gialloblù si presenteranno al completo per l’appuntamento, completando la preparazione con gli allenamenti da svolgere questo pomeriggio e giovedì mattina. Il match segnerà il debutto in CEV Champions League per tre giocatori della rosa: Codarin, Daldello e Sosa Sierra.

Proprio in questa occasione Uros Kovacevic staccherà il gettone di presenza numero 100 con il Club di via Trener e sarà solo il quarto giocatore dell’attuale roster ad arrivare in tripla cifra; meglio di lui Giannelli (254 gare), Djuric (138) e Vettori (109). In 99 partite sin qui disputate (42 nella stagione 2017/18, 47 nella 2018/19 e 10 in quella attuale), Uros ha realizzato 1.380 punti (572 nella 2017/18, 686 nella 2018/19, 122 nella 2019/20) che lo collocano al nono posto fra i bomber “all time” del Club gialloblù.

Quella che si apre giovedì è la nona partecipazione di sempre di Trentino Volley in CEV Champions League, la quattordicesima assoluta in campo europeo.

Pubblicità
Pubblicità

Escludendo le vittorie delle edizioni 2009, 2010 e 2011, il terzo posto 2012, la presenza nei Playoffs 12 nel 2013, quella ai Playoffs 6 nel 2015 e 2018 ed il secondo posto assoluto del 2016, la Società di via Trener ha partecipato durante la stagione 2004/05 senza troppo fortuna prima alla Top Teams Cup (dove venne eliminata dagli olandesi dell’Ortec Nesselande Rotterdam nella fase preliminare giocata al PalaTrento) e poi alla Coppa CEV, trofeo vinto proprio in quest’anno solare, e caratterizzato anche da due finali perse al golden set (nel 2015 con Mosca, nel 2017 con il Tours).

In totale le partite giocate nelle coppe europee da Trentino Volley sono centoventiquattro, di cui cento vinte. In CEV Champions League il bilancio è ancora più confortante, visto che i successi sono sessantasei in ottantaquattro gare disputate. L’esordio nella manifestazione ha sempre detto bene ai colori trentini: 3-0 al Bled il 4 novembre 2008, 3-2 ad Atene sull’Olympiacos il 2 dicembre 2009, 3-2 al Friedrichshafen il 17 novembre 2010, 3-0 al Teruel il 20 ottobre 2011, 3-0 alla Stella Rossa Belgrado il 25 ottobre 2012, 3-1 al Berlino il 24 ottobre 2013, 3-0 al Maaseik il 5 novembre 2015 e 3-1 sempre ai belgi il 5 dicembre 2017.

Dopo un’attesa durata 616 giorni, la BLM Group Arena tornerà in questa occasione ad ospitare una partita di CEV Champions League. Il precedente più recente è infatti riferito al 12 aprile 2018, ritorno dei quarti di finale contro Civitanova, perso al tie break. L’appuntamento corrisponderà alla cinquantottesima gara europea casalinga della storia di Trentino Volley, la trentottesima di sempre in Champions League, dove sino ad ora è arrivata la vittoria in ben trentaquattro circostanze. L’apparizione continentale più recente è invece datata 26 marzo 2019: 3-0 sul Galatasaray nel match d’andata della finale di 2019 CEV Cup.

Il Fenerbahce arriva a Trento con la volontà di riscattare il ko casalingo subito al tie break all’esordio contro il Ceske Budejovice, che ha rovinato il suo ritorno nelle Coppe Europee dopo un anno di assenza. Quella appena iniziata è l’ottava partecipazione alla CEV Champions League per lo storico club di Istanbul (la più importante e rinomata polisportiva del paese, con milioni di tifosi in tutto il mondo e formazioni che si cimentano annualmente nelle più svariate discipline), che si è guadagnato tale diritto grazie alla doppietta (Campionato-Coppa Nazionale) ottenuta nella precedente stagione.

Nella rosa affidata al confermatissimo tecnico Sordyl spiccano alcuni nomi già noti a livello internazionale, come lo schiacciatore francese Rossard, l’opposto olandese Ter Maat, il centrale Batur e soprattutto il martello cubano con passaporto tedesco Hidalgo Oliva, mvp dell’ultimo campionato turco.

L’unico giocatore superstite della rosa che sfidò Trentino Volley nella semifinale di 2017 CEV Cup è il libero Karatas. Gli ospiti giungono alla partita dopo aver vinto domenica sera il match casalingo con l’Arhavi che è coinciso con la nona vittoria su dieci partite giocate sin qui nel campionato turco, condotto a braccetto con il Galatasaray (26 punti). La rosa del Fenerbahce HDI Sigorta Istanbul: 1. Ulas Kiyak (p), 2. Wouter Ter Maat (o), 4. Ahmetecan Buyuguz (s), 5. Ogulcan Yatgin (p), 8. Izzet Unver (s), 9. Rossard Thibault (s), 10. Emre Batur (c), 12. Kelvin Nwachukwu Arinze (o), 13. Salvador Hidalgo Oliva (s), 14. Hasan Sikar (c), 15. Oguzhan Karasu (c), 16. Ferhat Akdeniz (c), 17. Caner Dengin (l), 18. Ahmet Karatas (l), 19. Jozef Stanicki Bora (s). Allenatore Mariusz Sordyl.

La partita apre la fase a gironi gialloblù della 2020 CEV Champions League; dopo i primi tre turni preliminari, il torneo entra nel vivo, dividendo le venti squadre partecipanti in cinque Pool da quattro ciascuna che le vedono affrontarsi in un girone all’italiana con gare di andata e di ritorno. Nella Main Phase vige il sistema italiano di assegnazione dei punti in classifica, ma il primo discriminante è però il numero di vittorie.

Al termine di questa fase (l’ultima partita è prevista per il 19 febbraio 2020) la prima classificata di ogni Pool e le tre migliori seconde accederanno ai quarti di finale, che saranno caratterizzati da scontri diretti con gare di andata e ritorno. La Finale si gioca il 17 maggio 2020 in campo neutro. Nella stessa Pool, giovedì in Repubblica Ceca si gioca anche la sfida fra i padroni di casa del Ceske Budejovice e Cucine Lube Civitanova (contro cui Trento giocherà il match del primo turno rinviato il 26 gennaio).

Con il match di giovedì diventeranno tre i confronti ufficiali fra le due Società, sfidatesi in precedenza solo nel doppio turno di semifinale di 2017 CEV Cup che consegnò il passaggio del turno a Trentino Volley. Il bilancio è di parità, perché i gialloblù vinsero l’andata in casa il 28 marzo 2017 in appena tre set (parziali di 25-16, 25-12, 25-23) e persero solo al tie break (parziali di 25-20, 22-25, 29-27, 19-25, 15-6) ad Istanbul il ritorno giocato il primo aprile 2017. Contro compagine turche il Club di via Trener vanta complessivamente undici precedenti, tenendo conto anche delle cinque gare giocate contro Izmir (tutte vinte), delle due affrontate contro l’Halkbank Ankara (entrambe perse) e delle due col Galatasaray (entrambe vinte): il bilancio complessivo è di nove vittorie e due sconfitte.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino: domani sera bianconeri in campo a Gdynia nel decisivo Round 9 di 7DAYS EuroCup

Pubblicato

-

Il decisivo Round 9 di 7DAYS EuroCup porta i bianconeri in Polonia, ospiti dell’Asseco Arka Gdynia che all’andata espugnò la BLM Group Arena 80-91: palla a due domani sera alle 20.00, diretta Eurosport Player anche in Club House.

I bianconeri sono di fronte al primo match da dentro o fuori della stagione: nel Round 9 di 7DAYS EuroCup la sfida contro l’Arka Gdynia mette di fronte due squadre che, a meno di un vero e proprio miracolo sportivo del Buducnost, si giocheranno il quarto e ultimo pass per le Top 16 messo in palio nel gruppo D, che vede Malaga, Galatasaray e Oldenburg già qualificate.

La Dolomiti Energia Trentino perdendo in Polonia direbbe addio con un turno di anticipo al sogno Top 16, mentre con una vittoria sarebbe matematicamente qualificata solo con un successo di almeno 12 punti di scarto (per ribaltare il meno 11 dell’andata) unito alla sconfitta del Buducnost con il Galatasaray; oppure vincendo in Polonia di 21 o più punti. Altrimenti i verdetti saranno rimandati all’ultimo turno di regular season, quando i bianconeri affronteranno in casa l’Unicaja Malaga (martedì 17 dicembre alle 20.45).

Pubblicità
Pubblicità

La squadra polacca dopo un avvio con i fuochi d’artificio che le aveva permesso di sfiorare la vetta del girone vincendo le prime tre trasferte della stagione è reduce da quattro sconfitte consecutive nella coppa europea che la costringono a doversi ancora giocare il passaggio del turno.

Dopo l’esplosione offensiva della BLM Group Arena, dove Gdynia ha vinto 80-91 nel Round 4 ha faticato a mettere punti a referto con continuità, e nonostante possa contare su una delle difese più arcigne ed organizzate della manifestazione le basse percentuali al tiro in stagione (45% da due, 29% da tre) l’hanno condannata a cinque sconfitte, quattro delle quali arrivate sul proprio campo.

Il Round 9 di 7DAYS EuroCup per quanto riguarda il gruppo D si apre già stasera: alle 20.45 Malaga (6-2) e Oldenburg (5-3) si giocano punti importanti per i piazzamenti d’alta classifica, mentre domani poco prima del match dei trentini alle 19.00 il Buducnost (2-6) prova a sopravvivere contro il Galatasaray (5-3).

Per quanto riguarda le italiane, domani alle 20.30 Bologna (6-2) sfida il Promitheas (6-2) con in palio il primo posto nel gruppo A; Venezia (6-2) vuole dare continuità al suo buon momento europeo sul campo del Limoges (2-6) con palla a due questa sera alle 20.00; infine sempre oggi alle 18.15 Brescia (4-4) gioca sul campo del Darussafaka (5-3) nella rivincita di un match che all’andata vide i lombardi segnare appena 35 punti, un minimo storico per la competizione continentale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza