Connect with us
Pubblicità

Trento

Michele Dallapiccola corre in difesa di scansafatiche e scalda divani

Pubblicato

-

E ci risiamo. Non c’è due senza tre, recita l’antico detto.

L’ex assessore del turismo e dell’agricoltura compie un altro scivolone sui social scrivendo delle vere stupidaggine senza capo e coda.

In poche parole corre in difesa di scansafatiche e scalda divani che vivono alle spalle della comunità e che di lavorare proprio non ne hanno voglia.

Pubblicità
Pubblicità

Michele Dallapiccola dimostra di non aver molta dimestichezza con la comunicazione «social» e riporta sul suo profilo Twitter una frase che nelle intenzioni vuole essere critica nei confronti dei provvedimenti adottati dalla giunta per sopperire alla richiesta di lavoro per la raccolta della frutta, ma che invece è un’ulteriore autogol

In concreto, senza giri di parole Fugatti ha attivato l’agenzia del lavoro perché richiami i disoccupati e coloro che godono del reddito di cittadinanza per verificare la loro disposizione per lavorare nella raccolta della frutta.

Se le opportunità di lavoro ci sono in fondo che male c’è approfittarne.

Sul profilo di Dallapiccola si legge testualmente: «Immagino i martedì del presidente purtroppo affollati di gente che chiede lavoro. Immagino un Fugatti consegnare pacchi di curriculum a un ligio segretario che li consegna all’agenzia del lavoro… (del resto cosa vuoi che possano fare questi due?)»

Chiariamo subito una cosa: questa sua «balenga» frase zeppa di errori grammaticali è passata per fortuna (sua) inosservata.

Pubblicità
Pubblicità

I consensi infatti sono stati talmente oceanici (si fa per dire) che è stata apprezzata da ben 4 «mi piace» e ha ricevuto un solo commento; quello di Michele Dallapiccola che sotto il suo stesso post ha scritto: «Allora tu che cerchi lavoro stabile per mantenere una famiglia immagina che se fai questo potrebbe arrivarti l’ordine di presentarti a raccogliere frutta, pena perdita degli aiuti provinciali per le persone a reinserirsi in maniera non stagionale nel mondo del lavoro, immagina …»

Va inoltre precisato che Giulia Zanotelli sta ricevendo il completo consenso dal mondo dell’agricoltura per il lavoro che sta facendo, e che la giunta per la scelta di attivare l’agenzia del lavoro, ha trovato nella Coldiretti una grande alleata.

Il governatore Fugatti sta quindi cercando lavoro per i disoccupati ma per Dallapiccola questo non andrebbe bene.

Guai – secondo Dallapiccola – disturbare chi gode dei sussidi provinciali o statali, meglio lasciarli sul divano e continuare a mantenerli con i soldi dei Trentini. Stiamo naturalmente parlando dei soggetti che non hanno voglia di lavorare e non di quelli che si fanno in dieci per cercare lavoro e che sono la maggioranza in Trentino.

Pur ammettendo che i concetti espressi nei due «post» scritti in Twitter sono di difficile interpretazione, la frase che colpisce è quel «del resto cosa vuoi che possano fare questi due?»

Ebbene, lo ammettiamo, «questi due» stanno cercando lavoro a chi non ne ha.

Mentre l’ex assessore preferisce l’assistenzialismo e la sussidiarietà, cioè i valori che hanno portato alla sconfitta la sua maggioranza, che il 21 ottobre 2018, anche per questo, si è polverizzata.

Caro Michele Dallapiccola, i trentini non hanno immaginato il 21 ottobre 2018, ma sono passati dalle parole ai fatti: qualora le fosse sfuggito infatti vi hanno mandato a casa giudicando quello che avete fatto in 5 anni disastroso. Questa sua nuova bizzarra uscita se la poteva risparmiare stavolta.

Ma come detto in apertura Dallapiccola non è nuovo a queste figuracce.

Alcune sue dichiarazioni affidate al profilo Instagram, avevano scatenano l’ilarità sui social. Secondo non si sa bene per quale sillogismo infatti, per l’ex assessore Michele Dallapiccola, mettere una vignetta per contrastare il traffico pesante in Valsugana significherebbe creare un collasso al traffico di Novaledo.

In quel caso il presidente del consiglio provinciale Roberto Paccher lo consigliò ironicamente di «prendere un  periodo di riposo» (qui articolo)

Poi l’ex assessore sempre sulle pagine di Instagram svelò al pubblico il suo incredibile scoop.(qui articolo)

Cosa aveva scoperto di così tanto importante ?

Semplicemente che Fugatti e Paccher erano stati colti nell’incredibile azione di essere tra la gente in un giorno di mercato, a parlare ed accogliere le richieste dei cittadini.

Purtroppo i 5 anni passati dall’assessore in provincia autonoma di Trento non verranno ricordati per delle cose eclatanti, anzi, solo per aver scontentato operatori turistici, agricoltori, animalisti, cacciatori, allevatori, e cittadini normali. Un vero record insomma. 

Di lui viene ricordato il fallimento annunciato della partecipazione alla fiera Expo di Milano (qui articolo), la gestione tragica del progetto «life ursus», i silenzi dopo l’uccisione dell’orso Daniza, la tassa di soggiorno, l’imposta sui camperisti, e alcune scelte che hanno danneggiato i cacciatori.

Ora, oltre a questo, sarà ricordato anche per le figuracce sui social che a quanto pare non sono molto apprezzate nemmeno dentro il suo stesso partito che teme una deriva verso la sinistra.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]
  • Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell’estate
    Dopo due mesi di pizze, focacce e torte, è tempo di rimettersi in forma in vista dell’estate. Questo, non solo perché è “bello” essere in forma ed avere un bel fisico da sfoggiare, ma anche perché seguire un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano sono fondamentali per mantenere al meglio il nostro corpo e […]
  • Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
    Mentre si iniziano a intravedere le prime aperture di stabilimenti balneari e spiagge, l’incognita vacanza è ancora viva su tutto il territorio italiano, insieme alle riaperture delle strutture ricettive, le limitazioni agli spostamenti tra Regioni e l’ormai noto bonus vacanze per le famiglie. Non è fatto nuovo che tra le ultimissime novità varate dal Governo […]

Categorie

di tendenza