Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Piano antialluvioni: nuovo cantiere a Rovereto

Pubblicato

-

Prosegue il piano antialluvioni che Novareti e Comune di Rovereto hanno messo in campo ormai da due anni e che recentemente è stato al centro di un case-history a Bressanone in occasione del festival dell’acqua in quanto configurabile a pieno titolo come buona pratica di prevenzione ambientale.

Terminato il cantiere di via Saibanti e rispristinata con nuova asfaltatura e segnaletica nell’area compresa tra via Cavour e la stessa via Saibanti, inizieranno lunedì prossimo 17 giugno nuovi lavori in via Halbherr a Rovereto.

La posa in opera della segnaletica è già iniziata.
I lavori in via Halbherr (dall’incrocio con via Udine a quello con Via Cavour) dovrebbero concludersi ad inizio settembre, salvo imprevisti. Sicuramente possono comportare qualche nuovo disagio tuttavia il loro svolgimento a scuole chiuse e la strategità che l’intervento ricopre, potranno essere per tutti i roveretani un buon motivo per accettar questo intervento  come l’ulteriore passo disposto a difesa della città, da cui tutti i cittadini traggono beneficio.

PubblicitàPubblicità

Si tratta dunque della fase conclusiva dei lavori iniziati lo scorso anno – con la posa di tratti di collettori in via Udine e via Saibanti – per la posa di un collettore per acque bianche, utile al fine di mitigare gli effetti delle cosiddette “bombe d’acqua” sulla città di Rovereto.

Poichè si interviene su un nodo nevralgico della mobilità intracittadina da sud verso nord ovest, ecco qualche consiglio utile per i percorsi alternativi:

Pubblicità
Pubblicità
  1. Accesso e recesso Piscina: per tutti gli utenti transitare nel tratto di  lungo Leno dx ad ovest di via Halbherr (dove c’è la rivendita automobili Trinco);
  2. Per Ospedale provenendo da Sacco: percorrere via Cavour e poi svoltare in via Dante, via prima Armata, p.le S. Maria; In loco ci saranno peraltro le indicazioni di deviazione per poter “dare continuità a via Halbherr”, transitando per le strade adiacenti. Ai fini di regolamentare i lavori è stata emessa l’ordinanza del Servizio Territori in cui si dispone quanto segue:
  • l’istituzione di divieto transito a Rovereto in via Halbherr, nel tratto compreso tra via Udine e via Segantini, dal lunedì 17 giugno 2019 al venerdì 26 luglio 2019, con accesso e recesso dei soli residenti compatibilmente con l’andamento del cantiere;
  • l’istituzione di divieto di transito in via Halbherr nel tratto compreso Lungo Leno Sinistro e via Udine, ai mezzi con portata superiore a 75 q.li, per il periodo di cui al punto 1;
  • l’istituzione di senso unico di marcia su via Fogolari con direzione da sud verso nord, (da via Halbherr verso via Segantini) dalle ore 07.00 del giorno lunedì 17 giugno 2019 alle ore 22.00 del giorno lunedì 1 luglio 2019, con contestuale obbligo di fermarsi e dare la precedenza (STOP) in prossimità dell’intersezione con via Segantini;
  • l’istituzione di doppio senso di marcia e contestuale divieto di sosta permanente con rimozione coatta, ambo i lati, in via Fogolari nel tratto compreso tra  via Halbherr  e via Segantini, nel periodo dal giorno martedì 2 luglio 2019 al giorno venerdì 26 luglio 2019;
  • pertanto obbligo di fermata e dare la precedenza (STOP) in prossimità dell’intersezione con via Segantini;
  • per tutto il periodo intercorrente dal 17 giugno 2019 all’1 luglio 2019, l’istituzione di divieto di transito in via Udine, nel tratto tra il civico 12 di via Udine  e l’intersezione con via Halbherr;

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Tir esce di strada e finisce contro un palo della luce a Rovereto

Pubblicato

-

L’allerta è scattata verso le 1.30 di questa notte lungo la strada che porta alla zona industriale di Rovereto. 

Un tir, probabilmente a causa della strada ghiacciata, ha perso il controllo finendo fuori strada e addosso ad un pilone della luce.

I numerosi tentativi del conducente di rimettersi in carreggiata sono stati vani.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono intervenuti quindi i vigili del Fuoco con tre mezzi mentre due pattuglie della polizia municipale chiudevano lo svincolo che porta alla zona industriale. Il lavoro dei pompieri è durato alcune ore, poi la strada è stata messa in sicurezza. Non si registrano feriti. 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Ala: spettacoli per bambini al Natale nei Palazzi Barocchi

Pubblicato

-

Trenino per le vie del centro, dal laboratorio per scrivere la lettera a Babbo Natale agli spettacoli: sono molti gli appuntamenti dedicati ai bambini, questo fine settimana al Natale nei palazzi barocchi di Ala.

Questo il programma del quarto fine settimana del Natale nei palazzi barocchi.

Numerosi e di alta qualità gli espositori che si potranno trovare nelle corti e negli androni degli otto palazzi del percorso natalizio in centro ad Ala.

Pubblicità
Pubblicità

Sabato 14 Dicembre

Dalle ore 10,30 Biblioteca comunale di Ala, Sala ragazzi via Roma 40

Pubblicità
Pubblicità
  • Aspettando Babbo Natale – Laboratorio di scrittura delle lettere a Babbo Natale, Orari: 10,00-12,00. Durata: 1 ora e mezza. Max 20 bambini dai 3-4 anni in su. A cura di Passpartù. In collaborazione con la Biblioteca comunale di Ala.

Dalle ore 14,00 Palazzo Malfatti Scherer

  • via Nuova 37
  • Mistero a Natale
  • A cura di Passpartù, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Ala

Dalle ore 14,30 Centro Storico [itineranti]

Pubblicità
Pubblicità
  • Duo Modena-Salvetti e Trio delle Meraviglie – musica natalizia e della tradizione
  • Coro Solinsei – musica della tradizione

Ore 18,00 Chiesa di San Giovanni

  • Piazza San Giovanni
  • Stefan Kofler
  • Concerto d’organo (*)

Domenica 15 Dicembre

Dalle ore 11,00 Centro Storico [itinerante]

  • Josef – suonatore ambulante con il tradizionale organetto di Barberia

Dalle ore 15,00 Centro Storico [itinerante]

  • Duo Modena-Salvetti e Trio delle Meraviglie – musica tradizionale e natalizia

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Mori: nuovi punti luce nelle vie del Paese

Pubblicato

-

Un miglioramento dell’illuminazione pubblica è in arrivo in via Lutteri, località Seghe II, via Divisione Acqui e via Gresta: si tratta di interventi extracanone di riqualificazione degli impianti.

Il perché della dizione “extracanone” lo spiega il sindaco Stefano Barozzi: «Come noto, Mori ha aderito alla procedura proposta da Consip (centrale degli acquisti per la pubblica amministrazione italiana) “Servizio Luce 3”, che prevede la sostituzione dei corpi illuminanti sul nostro territorio. Lavori in tal senso sono già in fase molto avanzata su tutto l’abitato, con benefici ambientali e di risparmio energetico, dunque anche economico.

Alcuni interventi puntuali, però, non rientrano in questa fornitura a forfait. Questo dipende, ad esempio, dal fatto che su una via si rileva l’assenza di un lampione, magari perché la via si è allungata o ne è mutato il tipo di fruizione e di presenza di persone.

PubblicitàPubblicità

Così è per le vie comprese nel nuovo provvedimento».

Tra le strade su cui si interviene, dunque, anche via Lutteri, oggetto di diverse segnalazioni da parte dei cittadini. «Sì, rispondiamo a un’istanza emersa dal territorio, ma del resto un intervento era già stato programmato su quel tratto: era previsto dal Documento unico di programmazione. Era seguita una mozione, in consiglio comunale, modificata ma poi approvata anche dalla maggioranza, proprio perché coerente a quanto già programmato.

Pubblicità
Pubblicità

Era poi seguita anche una raccolta firme, che è stata anche discussa in consiglio e che ha rafforzato una visione condivisa su un intervento necessario».

Per completare il quadro, va detto che per questo tipo di interventi puntuali, che dunque esuberano il contratto omnicomprensivo “Servizio luce 3” (che comprende sostituzione dei corpi illuminanti, manutenzioni e fornitura di energia) il Comune ha deciso di stanziare 250 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

Di questi, circa 70mila vengono impiegati in questa occasione, la parte restante sarà utilizzata per ulteriori interventi, alcuni dei quali già messi in programmazione. I lavori sono stati assegnati a Dolomiti energia solution, che è il partner all’interno del Servizio luce 3.

Si tratta, tecnicamente, di un’integrazione di incarico e, così facendo, il Comune risparmia sulle spese di progettazione e direzione lavori.

L’assessore comunale Roberto Caliari, che ha competenza all’energia, aggiunge: «Si può ragionevolmente pensare che, entro la prossima primavera, tutti i corpi illuminanti sul territorio comunale saranno sostituiti».

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza